100.(Interesse ad agire)

Codice di procedura civile libro primo: disposizioni generali titolo iv: dell'esercizio dell'azione

Art. 100. (Interesse ad agire) 

Per proporre una domanda o per contraddire alla stessa è necessario avervi interesse.

___________________________________________________________

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo le prime cento massime della Cassazione di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI alla fine delle 100 massime per continuare la visualizzazione).

La visualizzazione delle massime può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile attivare una ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca".

Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Provvedimenti del giudice civile - sentenza - contenuto - motivazione - pluralita' di argomentazioni - in genere - Corte di Cassazione, Sez. U, Ordinanza n. 31024 del 27/11/2019 (Rv. 656074 - 01)
Declaratoria di difetto di giurisdizione - Statuizione anche sul merito - "Potestas iudicandi" - Insussistenza - Conseguenze. Il giudice, qualora dichiari il proprio difetto di giurisdizione,si spoglia della "potestas iudicandi" con una pronuncia in rito completamente definitoria della causa dinanzi a sé, con la conseguenza che la statuizione resa anche sul "merito" della medesima controversia si appalesa meramente apparente e, come tale, è insuscettibile di passare in cosa giudicata. Corte...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Famiglia - matrimonio - rapporti patrimoniali tra coniugi - fondo patrimoniale - cessazione - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 30517 del 22/11/2019 (Rv. 655969 - 01)
Scioglimento ad opera dei genitori - Esistenza di figli minori - Mancata autorizzazione del giudice tutelare - Invalidità - Legittimazione ad impugnare - Spettanza ai detti minori e non a soggetti terzi - Fondamento - Fattispecie. In presenza di figli minori, lo scioglimento del fondo patrimoniale posto in essere dai genitori senza autorizzazione del giudice tutelare è invalido, ma, poiché il divieto di scioglimento è posto a vantaggio dei detti minori, l'azione di annullamento spetta...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Fallimento ed altre procedure concorsuali - concordato preventivo - deliberazione ed omologazione - sentenza di omologazione - impugnazioni - appello - Corte di Cassazione, Sez. 1 , Ordinanza n. 30454 del 21/11/2019 (Rv. 656272 - 02)
Decreto del giudice delegato di cancellazione delle iscrizioni ex art. 108, comma 2, l.fall. - Legittimazione al reclamo del creditore ipotecario - Sussistenza - Mancata opposizione alla proposta concordataria - Irrilevanza - Fondamento. In tema di liquidazione dell'attivo nella procedura di concordato preventivo, il creditore ipotecario, ancorché non si sia opposto all'approvazione della proposta, ha interesse ad agire in reclamo avverso il decreto del giudice delegato di cancellazione di un...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - legittimazione all'impugnazione - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 30189 del 20/11/2019 (Rv. 656268 - 01)
Successione a titolo particolare nel diritto controverso durante il termine di impugnazione della sentenza di primo grado - Legittimazione del dante causa all'impugnazione - Legittimazione concorrente del successore - Sussistenza - Fondamento. In ipotesi di successione a titolo particolare nel diritto controverso dopo la pronuncia della sentenza di primo grado e prima della scadenza del termine per l'impugnazione, il dante causa non perde nessun potere processuale, con la conseguenza che l'...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Comunione dei diritti reali - comproprieta' indivisa (nozione, caratteri, distinzioni) - azioni giudiziarie - lite tra comproprietari e terzi - litisconsorzio necessario - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 29506 del 14/11/2019 (Rv. 655832 - 01)
Fondo in comproprietà - Domanda di un singolo comproprietario per il risarcimento dei danni derivanti da fatto illecito del terzo - Litisconsorzio necessario tra tutti - Esclusione - Fondamento. In materia di comunione nei diritti reali, la domanda di risarcimento danni da fatto illecito del terzo (nella specie, realizzazione di manufatto abusivo sul fondo confinante) esperita da uno dei comproprietari, pur riguardando anche gli altri non richiede l'integrazione necessaria del contraddittorio...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Comunione dei diritti reali - comproprieta' indivisa (nozione, caratteri, distinzioni) - azioni giudiziarie - lite tra comproprietari e terzi - litisconsorzio necessario - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 29506 del 14/11/2019 (Rv. 655832 - 02)
Fondo in comproprietà - Danno cagionato da terzi al godimento del bene - Esperibilità dell'azione risarcitoria da parte del singolo comproprietario - Sussistenza - Fondamento - Misura della liquidazione - Fattispecie. In materia di comunione nei diritti reali, l'azione risarcitoria esperita dal comproprietario di un bene "pro indiviso" per il minor godimento del bene (nella specie, per violazione della normativa edilizia da parte del proprietario confinante) dà diritto ad ottenere la...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Previdenza (assicurazioni sociali) - contributi assicurativi - riscossione - Corte di Cassazione, Sez. L. , Sentenza n. 29294 del 12/11/2019 (Rv. 655707 - 01)
Estratto di ruolo - Autonoma impugnabilità rispetto alla cartella di pagamento - Interesse ad agire - Condizioni - Fattispecie. In materia di riscossione di crediti previdenziali, l'impugnazione dell'estratto del ruolo è ammissibile ove il contribuente deduca la mancata o invalida notifica della cartella, in funzione recuperatoria della tutela prevista dall'art. 24 del d.lgs. n. 46 del 1999, ovvero intenda far valere eventi estintivi del credito maturati successivamente alla notifica della...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Beni - immateriali - brevetti (e convenzioni internazionali) - violazione di privativa - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 29252 del 12/11/2019 (Rv. 656123 - 01)
Brevetto - Azione di contraffazione - Condizione dell'azione - esistenza del brevetto alla data della decisione - Scadenza del brevetto - Conseguenze - Interesse all'accertamento della contraffazione per il periodo precedente - Sussistenza. Nelle controversie di concorrenza sleale per contraffazione di brevetto per invenzioni industriali, quando se ne sia verificata la scadenza al momento della decisione, il giudice non deve dichiarare improponibile la domanda di inibitoria, dovendo piuttosto...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - giurisdizioni speciali (impugnabilita') - consiglio di stato – Corte di Cassazione, Sez. U - , Sentenza n. 27842 del 30/10/2019 (Rv. 655588 - 01)
Adunanza plenaria - Principio di diritto enunciato ex art. 99, comma 4, c.p.a. - Eccesso di potere giurisdizionale - Ricorso in cassazione per motivi inerenti alla giurisdizione - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento. Il ricorso per cassazione per motivi attinenti alla giurisdizione, sotto il profilo dell'eccesso di potere giurisdizionale, non è ammissibile avverso la sentenza resa, nell'esercizio della propria funzione nomofilattica, dall'Adunanza plenaria che, a norma dell'art. 99, comma...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impiego pubblico - impiegati dello stato – Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 26966 del 22/10/2019 (Rv. 655517 - 01)
Pubblico impiego contrattualizzato - Procedure selettive - Violazione regole procedurali - Interesse ad agire - Azione di esatto adempimento - Sufficienza - Fattispecie. Nel pubblico impiego contrattualizzato, nel caso di procedure selettive (nella specie, conferimento di posizione organizzativa) la condizione richiesta dall'art. 100 c.p.c. è ravvisabile rispetto all'azione di esatto adempimento ogniqualvolta si assuma che il datore abbia omesso il rispetto delle regole procedimentali o si...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Prescrizione civile - termine – Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 26800 del 21/10/2019 (Rv. 655655 - 01)
Azione di accertamento di sottoscrizione di scrittura privata - Imprescrittibilità - Diritti nascenti dal contratto - Rilevanza del decorso del tempo - procedimento civile - azione - di accertamento. L'azione diretta a ottenere l'accertamento giudiziale della sottoscrizione di una scrittura privata, quale azione di mero accertamento, è imprescrittibile. Nondimeno, qualora l'azione sia strumentalmente diretta a far valere il diritto nascente dalla scrittura privata, una volta prescrittosi tale...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Societa' - di capitali - societa' per azioni (nozione, caratteri, distinzioni) - organi sociali - assemblea dei soci - deliberazioni - invalide - impugnazione - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 26773 del 21/10/2019 (Rv. 655561 - 01
Deliberazione sul capitale sociale - Mancata sottoscrizione della quota di ricostituzione del capitale - Legittimazione all'impugnazione della deliberazione - Sussistenza - Fondamento. In tema di operazioni sul capitale sociale, la perdita della qualità di socio in capo a chi non abbia sottoscritto la propria quota di ricostituzione del capitale sociale non incide sulla legittimazione ad esperire le azioni di annullamento e di nullità della deliberazione assembleare adottata ex art. 2447 o...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cosa giudicata civile - limiti del giudicato - oggettivi - dedotto e deducibile ("quid disputandum" e "quid disputatum") - Corte di Cassazione, Sez. 6 - L, Ordinanza n. 26089 del 15/10/2019 (Rv. 655428 - 01)
Plurime obbligazioni pecuniarie relative a rapporto di lavoro - Unitario fatto illecito produttivo di danni - Azione separata per i danni non patrimoniali - Abusivo frazionamento della domanda - Configurabilità. In tema di plurime obbligazioni pecuniarie relative al medesimo rapporto di lavoro, a fronte di un unitario fatto illecito produttivo di danni, è configurabile un abusivo frazionamento della domanda, in contrasto con il generale dovere di correttezza e buona fede, qualora vi sia la...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contratti agrari - ambito di applicazione - rapporti oggetto di controversie – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 25758 del 14/10/2019 (Rv. 655569 - 01)
Diritto di prelazione - Diritto di riscatto - Azione esercitata nei confronti del solo riscattato - Ammissibilità - Esercizio di detta azione anche nei confronti dell'alienante al fine di accertare la violazione del diritto di prelazione - Conseguenze - Impugnazione della sentenza di accoglimento della domanda di riscatto - Interesse del venditore - Sussistenza. L'azione di riscatto agrario, in quanto diretta non ad una sentenza costitutiva ma ad un mero accertamento, può essere esperita nei...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Famiglia - potestà dei genitori - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 23019 del 16/09/2019 (Rv. 655417 - 01)
Decadenza dalla potestà genitoriale - Raggiungimento della maggiore età in costanza di procedimento - Anche in pendenza di termine per la proposizione del reclamo - Cessazione della materia del contendere- Ragioni. Il conseguimento della maggiore età da parte del minore determina automaticamente la cessazione della responsabilità genitoriale, determinando, ancorché avvenga nel corso del procedimento per la dichiarazione di decadenza dalla stessa (nella specie, in pendenza del termine per...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Beni - immateriali - brevetti (e convenzioni internazionali) - invenzioni industriali – Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 22984 del 16/09/2019 (Rv. 655302 - 01)
Brevetto europeo e italiano - Divieto di cumulo di protezione - Preminenza del brevetto europeo - Inefficacia del brevetto italiano - Limiti - Condizioni - Fattispecie. In tema di brevetto per invenzioni industriali, l'inefficacia del brevetto italiano nel caso in cui si sia concluso il procedimento di opposizione a quello europeo con il mantenimento dello stesso, prevista dall'art. 59, comma 1, lett. b), del d.lgs. n. 30 del 2005 in ossequio al divieto di cumulo delle protezioni, non implica...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Famiglia - matrimonio - rapporti patrimoniali tra coniugi - fondo patrimoniale – Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 22069 del 04/09/2019 (Rv. 655267 - 01)
Figli beneficiari - Sopravvenuta maggiore età - Atti dispositivi eccedenti l'ordinaria amministrazione - Legittimazione ad agire - Sussistenza - Condizioni - Fondamento - Fattispecie. Procedimento civile - legittimazione (poteri del giudice) - ad causam In genere. In tema di fondo patrimoniale, i figli minori e quelli maggiorenni - questi ultimi se il fondo non sia cessato e non risultino economicamente autosufficienti - sono legittimati ad agire in giudizio in relazione agli atti...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Elezioni - impugnazioni e ricorsi - gravami - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 21233 del 09/08/2019 (Rv. 655327 - 01)
Elezioni del Consiglio dell'Ordine - Impugnazione dei risultati elettorali - Prova di resistenza - Necessità - Fondamento. Professionisti - commercialisti Qualora l'impugnazione dei risultati delle elezioni per la nomina di un organo rappresentativo di un ordine professionale (nella specie, il Consiglio dell'ordine dei dottori commercialisti) non riguardi gli aspetti generali delle operazioni elettorali, l'interesse ad agire deve essere valutato alla luce della c.d. "prova di resistenza",...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Prescrizione civile - termine – Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 20726 del 31/07/2019 (Rv. 654794 - 01)
Domanda di condanna generica - Onere del convenuto di sollevare l'eccezione di prescrizione - Sussistenza - Riproposizione dell'eccezione non accolta in appello - Necessità - Ragioni - Conseguenze. Anche a fronte di una domanda di condanna in forma generica, il convenuto che assuma che il proprio debito sia in tutto o in parte prescritto ha l'onere di sollevare la relativa eccezione nei termini di legge, a pena di decadenza, e se non accolta, di reiterarla in appello, ai sensi dell'art. 346 c...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Assicurazione - veicoli (circolazione-assicurazione obbligatoria) - risarcimento del danno – Corte di Cassazione Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 19121 del 17/07/2019 (Rv. 654450 - 01)
Terzo trasportato vittima di sinistro stradale - Incapacità a deporre nel giudizio di risarcimento - Sussistenza. Prova civile - testimoniale - capacità a testimoniare - persone aventi interesse nel giudizio - In genere. Nei giudizi sulla responsabilità civile derivante da circolazione stradale, il terzo trasportato è incapace a deporre, ai sensi dell'art. 246 c.p.c., quando abbia riportato danni in conseguenza del sinistro. Corte di Cassazione Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 19121 del 17/07/2019...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazione delle deliberazioni assembleari della società – Cass. Sent. Cass. 17117/2019
Società - di capitali - società per azioni - deliberazioni assemblea dei soci invalide - Impugnazione di delibera assembleare - Sopravvenuto fallimento della società – Sussistenza dell’interesse ad agire - Allegazione - Necessità - Fattispecie. In tema di impugnazione delle deliberazioni assembleari della società, il sopravvenuto fallimento di quest'ultima comporta il venir meno dell'interesse ad agire per ottenere una pronuncia di annullamento dell'atto impugnato, quando l'istante non deduca...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimento disciplinare magistrati – Cass. Civ. 16980/2019
Ordinamento Giudiziario - Cessazione del rapporto di servizio sopravvenuta nelle more del giudizio di cassazione - Conseguenze - Declaratoria di cessazione della materia del contendere - Applicabilità dell’art. 382, comma 3, c.p.c. La cessazione dell'appartenenza del magistrato all'ordine giudiziario intervenuta nelle more della definizione del ricorso per cassazione, e quindi prima del passaggio in giudicato della sentenza disciplinare di condanna, comporta la declaratoria di cessazione...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Legittimazione ad agire o a resistere in giudizio a tutela di una servitù di uso pubblico - Cass. Ord. 15931/2019
Servitu' - pubbliche - di uso pubblico - Contenuto - Interesse ad agire e resistere in giudizio - Titolarità - Ente territoriale e singoli cittadini - Configurabilità. La legittimazione ad agire o a resistere in giudizio a tutela di una servitù di uso pubblico, la quale è caratterizzata dall'utilizzazione, da parte di una collettività indeterminata di persone, di un bene idoneo al soddisfacimento di un interesse collettivo, spetta non soltanto all'ente territoriale - normalmente il Comune -...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni in generale - interesse all'impugnazione – Cass. 14768/2019
Giudizio di responsabilità civile - Condanna in solido - Interesse di condebitore alla pronuncia di merito anche in caso di sopravvenuto fallimento dell'altro condannato - Sussistenza - Condizioni - Fondamento. Obbligazioni in genere - solidarietà . L'appellante, condannato in primo grado in solido con altra parte al pagamento di una somma a titolo di risarcimento del danno, ha interesse alla prosecuzione del giudizio fino alla sentenza di merito anche se il condebitore venga dichiarato...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Lavoro subordinato - estinzione del rapporto - Cass. 13871/2019
Licenziamento collettivo – Violazione dei criteri di scelta di cui all'art. 5 della l. n. 223 del 1991 - Azione di annullamento - Legittimazione ad agire dei singoli lavoratori - Sussistenza - Condizioni. In tema di licenziamento collettivo, il relativo annullamento per violazione dei criteri di scelta ai sensi dell'art. 5 della l. n. 223 del 1991 non può essere domandato indistintamente da ciascuno dei lavoratori licenziati ma soltanto da coloro che, tra essi, abbiano in concreto subito un...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Assicurazioni sociali - contributi assicurativi - riscossione – Cass. 12025/2019
Omissioni contributive - Verbale di accertamento - Impugnazione - Iscrizione a ruolo in pendenza di impugnazione - Illegittimità - Opposizione a cartella - Interesse a far valere l'illegittimità - Esclusione - Ragioni. In tema di riscossione di contributi e premi assicurativi, il giudice dell'opposizione alla cartella esattoriale che ritenga illegittima l'iscrizione a ruolo non può limitarsi a dichiarare tale illegittimità, ma deve esaminare nel merito la fondatezza della domanda di pagamento...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Comunione dei diritti reali - condominio negli edifici (nozione, distinzioni) - Azioni giudiziarie - Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 10934 del 18/04/2019 (Rv. 653787 - 01)
Rappresentanza giudiziale del condominio - legittimazione del condomino - Ricorso per cassazione in controversia condominiale sulle parti comuni - Ricorso incidentale tardivo proposto da altro condòmino che non è stato parte nei giudizi di merito - Legittimazione - Sussistenza - Fondamento. Nelle controversie condominiali che investono i diritti dei singoli condòmini sulle parti comuni, ciascun condòmino ha, in considerazione della natura dei diritti contesi, un autonomo potere...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - opposizione di terzo - Sentenza - Ricorso in cassazione contro la sentenza assoggettata all'opposizione - Accoglimento pendente il giudizio di legittimità – Conseguenze - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza interlocutoria n. 10
Procedimento civile - cessazione della materia del contendere - In genere. Nel caso in cui la sentenza di appello impugnata con il ricorso per cassazione sia stata annullata dal giudice a quo in accoglimento di un'opposizione di terzo proposta ai sensi dell'art. 404 c.p.c., il permanente interesse alla decisione del ricorso per cassazione sul merito della statuizione va verificato all'esito dell’eventuale passaggio in giudicato della sentenza di accoglimento dell'opposizione di terzo. Corte...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Proposizione in via incidentale - Legittimazione attiva - Interesse a contrastare l'efficacia probatoria di documento posto a base della domanda avversaria - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 8575 del 27/03/2019
Prova civile - falso civile - querela di falso - Proposizione in via incidentale - Legittimazione attiva - Interesse a contrastare l'efficacia probatoria di documento posto a base della domanda avversaria - Rilevanza - Produzione del documento da parte dello stesso querelante - Elemento ostativo - Esclusione. È legittimato a proporre querela di falso chiunque abbia interesse a contrastare l'efficacia probatoria di un documento munito di fede privilegiata in relazione ad una pretesa che su di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Estinzione del rapporto - licenziamento individuale - per giusta causa - Delibera di esclusione del socio-lavoratore dalla cooperativa - Contestuale licenziamento - Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 8386 del 26/03/2019
Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - estinzione del rapporto - licenziamento individuale - per giusta causa - Delibera di esclusione del socio-lavoratore dalla cooperativa - Contestuale licenziamento - Omessa impugnazione della delibera - Impugnativa del licenziamento - Interesse ad agire - Sussistenza  In tema di estinzione del rapporto del socio lavoratore di cooperativa, ove per le medesime ragioni afferenti al...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Giudicato implicito - Decisione della causa nel merito - Legittimazione ad agire - Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 7925 del 20/03/2019
Cosa giudicata civile - giudicato implicito - Decisione della causa nel merito - Legittimazione ad agire - Giudicato implicito sulla stessa - Configurabilità - Esclusione - Fondamento. La decisione della causa nel merito non comporta la formazione del giudicato implicito sulla legittimazione ad agire ove tale "quaestio iuris", pur avendo costituito la premessa logica della statuizione di merito, non sia stata sollevata dalle parti, posto che una questione può ritenersi decisa dal giudice di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contenuto - motivazione - pluralita' di argomentazioni - Decisione fondata su una prima ragione pregiudiziale - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 6985 del 11/03/2019
Provvedimenti del giudice civile - sentenza - contenuto - motivazione - pluralita' di argomentazioni - Decisione fondata su una prima ragione pregiudiziale - Enunciazione di altra ragione - Qualificazione in termini di "obiter dictum" - Esclusione - Distinte "rationes decidendi" - Sussistenza - Conseguenze - Onere d'impugnazione di entrambe. Il giudice, decidendo su una questione che, benché logicamente pregiudiziale sulle altre, attiene al merito della causa, a differenza di quanto avviene...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contributi assicurativi – riscossione - Estratto di ruolo - Impugnazione - Previa notifica della cartella di pagamento - Corte di Cassazione, Sez. 6 - L, Ordinanza n. 6723 del 07/03/2019
Previdenza (assicurazioni sociali) - contributi assicurativi – riscossione - Estratto di ruolo - Impugnazione - Previa notifica della cartella di pagamento - Assenza di minaccia attuale di atti esecutivi - Carenza d'interesse ad agire - Opposizione all'esecuzione - Inammissibilità. In materia di riscossione di crediti previdenziali, qualora la cartella di pagamento sia stata regolarmente notificata, è inammissibile per carenza d'interesse ad agire l’opposizione all’esecuzione ex art. 615 c.p....
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Effetti del contratto - esecuzione di buona fede - Plurime obbligazioni pecuniarie relative a rapporto contrattuale complesso - Rapporto di durata - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 6591 del 07/03/2019
Contratti in genere - effetti del contratto - esecuzione di buona fede - Plurime obbligazioni pecuniarie relative a rapporto contrattuale complesso - Rapporto di durata - Pretese creditorie conseguenti - Possibilità di frazionamento giudiziale - Limiti - Fattispecie. Le domande aventi ad oggetto diversi e distinti diritti di credito, benché relativi ad un medesimo rapporto di durata tra le parti, possono essere proposte in separati processi, ma, ove le suddette pretese creditorie, oltre a far...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contributi assicurativi – riscossione - Atti impugnabili - Ruolo - Autonoma impugnabilità rispetto alla cartella di pagamento - Corte di Cassazione, Sez. 6 - L, Ordinanza n. 5443 del 25/02/2019
Previdenza (assicurazioni sociali) - contributi assicurativi – riscossione - Atti impugnabili - Ruolo - Autonoma impugnabilità rispetto alla cartella di pagamento - Esclusione - Fondamento. L'estratto di ruolo non è autonomamente impugnabile, in quanto atto interno all'amministrazione ed improduttivo di effetti nella sfera del destinatario, il quale ha l'onere di impugnare la cartella cui esso di riferisce, con le forme e nei termini di legge. Tale principio non si pone in contrasto con...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - Corte di Cassazione Sez. L - , Sentenza n. 3647 del 07/02/2019
Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - estinzione del rapporto - licenziamento individuale - Revoca del licenziamento - Accettazione della revoca - Libertà di forma - Comportamenti taciti del lavoratore - Ricostruzione della volontà abdicativa del lavoratore - Necessità – Fondamento - Corte di Cassazione Sez. L - , Sentenza n. 3647 del 07/02/2019 La revoca del licenziamento non richiede la forma scritta atteso il...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Domanda giudiziale - interesse ad agire - Testamento – Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 2489 del 29/01/2019
Procedimento civile - domanda giudiziale - interesse ad agire - Testamento – Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 2489 del 29/01/2019 Azioni di nullità ed annullamento - Interesse ad agire - Concretezza ed attualità - Necessità. In materia testamentaria, l'attore titolare della legittimazione ad esercitare le azioni di nullità ed annullamento non è esentato dal dimostrare la sussistenza di un proprio concreto interesse ad agire, per cui l'azione stessa non è proponibile in mancanza...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Domanda giudiziale - interesse ad agire - Presupposti e contenuto
Procedimento civile - domanda giudiziale - interesse ad agire - Presupposti e contenuto. L'interesse ad agire deve essere concreto ed attuale e richiede non solo l'accertamento di una situazione giuridica, ma anche che la parte prospetti l'esigenza di ottenere un risultato utile giuridicamente apprezzabile e non conseguibile senza l'intervento del giudice, poiché il processo non può essere utilizzato solo in previsione di possibili effetti futuri pregiudizievoli per l'attore, senza che siano...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Industriali (per il coordinamento della produzione e degli scambi) - con attivita' esterna - responsabilita' verso terzi
Consorzi - industriali (per il coordinamento della produzione e degli scambi) - con attivita' esterna - responsabilita' verso terzi - obbligazioni consortili - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Sentenza n. 12 del 03/01/2019 Consorzio per interventi di ricostruzione o riparazione di immobili danneggiati dal sisma nelle Regioni Marche ed Umbria -Normativa applicabile - Soggetti gravati dalle relative obbligazioni - Legittimazione passiva. Procedimento civile - legittimazione (poteri del giudice...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cessazione della materia del contendere -  Condono - Pronuncia di cessazione della materia del contendere
Procedimento civile - cessazione della materia del contendere -  Condono - Pronuncia di cessazione della materia del contendere - Efficacia nei confronti dei coeredi - tributi (in generale) - "solve et repete" - condono fiscale - Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Ordinanza n. 58 del 03/01/2019 In tema di processo tributario, la pronuncia di cessazione della materia del contendere per intervenuto condono spiega efficacia anche nei confronti dei coeredi rimasti estranei al giudizio in quanto...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - costituzione del rapporto - assunzione
Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - costituzione del rapporto - assunzione - divieto di intermediazione e di interposizione (appalto di mano d'opera) divieto di intermediazione di manodopera - obbligo dell'interponente di operare le ritenute - regime intertemporale - tributi erariali diretti - accertamento delle imposte sui redditi (tributi posteriori alla riforma del 1972) - ritenute alla fonte - redditi di lavoro...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Fallimento - apertura (dichiarazione) di fallimento - sentenza dichiarativa
Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - apertura (dichiarazione) di fallimento - sentenza dichiarativa - opposizione - in genere - dichiarazione di fallimento - efficacia “erga omnes” della sentenza - interesse ad impugnare - utilità giuridica discendente dalla sua rimozione - sufficienza – fattispecie - Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 30107 del 21/11/2018 Ai sensi dell'art. 18 l.fall. "qualunque interessato" è legittimato ad impugnare la dichiarazione di fallimento...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Sentenza dichiarativa - opposizione
Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - apertura (dichiarazione) di fallimento - sentenza dichiarativa - opposizione - in genere - dichiarazione di fallimento - efficacia “erga omnes” della sentenza - interesse ad impugnare - utilità giuridica discendente dalla sua rimozione - sufficienza - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 30107 del 21/11/2018 >>> Ai sensi dell'art. 18 l.fall. "qualunque interessato" è legittimato ad impugnare la dichiarazione di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Concordato preventivo - deliberazione ed omologazione
Fallimento ed altre procedure concorsuali - concordato preventivo - deliberazione ed omologazione - in genere - concordato con cessione dei beni - decreto di omologa - esecutività del provvedimento - liquidatore giudiziale – opposizione all'omologa - intervento nel giudizio di reclamo - difetto di legittimazione processuale - effetti - nullità del procedimento - esclusione. Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 29741 del 19/11/2018 >>> Il decreto di omologazione della domanda di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contributi assicurativi - riscossione cartella di pagamento - giudizio di opposizione
Previdenza (assicurazioni sociali) - contributi assicurativi - riscossione cartella di pagamento - giudizio di opposizione - legittimazione attiva - intimato - debitore solidale - esclusione - fondamento - fattispecie. contributi assicurativi - riscossione cartella di pagamento - giudizio di opposizione - Corte di Cassazione, Sez. L, Ordinanza n. 29424 del 15/11/2018 Nel giudizio di opposizione a cartella esattoriale, la cui struttura processuale è assimilabile al giudizio di opposizione a...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Simulazione (nozione) - azione di simulazione - in genere da parte del terzo
Contratti in genere - simulazione (nozione) - azione di simulazione - in genere da parte del terzo - presupposti - interesse concreto ad agire correlato all'esercizio di un proprio diritto - necessità - affittuario di fondo rustico, richiedente la dichiarazione di simulazione dell'avvenuta donazione del fondo, senza al contempo esercitare il diritto di riscatto - preclusione dell'azione - sussistenza. Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 29271 del 14/11/2018 L'azione di simulazione...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Azione di simulazione
Contratti in genere - simulazione (nozione) - azione di simulazione - in genere - da parte del terzo - presupposti - interesse concreto ad agire correlato all'esercizio di un proprio diritto - necessità - affittuario di fondo rustico, richiedente la dichiarazione di simulazione dell'avvenuta donazione del fondo, senza al contempo esercitare il diritto di riscatto - preclusione dell'azione - sussistenza. Corte di Cassazione Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 29271 del 14/11/2018 >>> L'azione di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Azione revocatoria ordinaria
Responsabilità patrimoniale - cause di prelazione - ipoteca - effetti - rispetto al terzo acquirente - diritti del terzo nei confronti del debitore e degli altri terzi - azione revocatoria ordinaria - posizione del terzo acquirente - proposizione di domanda di manleva ovvero di garanzia nei confronti dell’alienante al momento dell’introduzione della revocatoria ordinaria - ammissibilità - contenuto. Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 28428 del 07/11/2018 >>> In tema di azione...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Preavviso di fermo amministrativo
Giurisdizione civile - giurisdizione ordinaria e amministrativa - giurisdizione in materia tributaria - preavviso di fermo amministrativo per crediti tributari - impugnabilità innanzi al giudice tributario - sussistenza - fondamento. Corte di Cassazione Sez. 5, Ordinanza n. 27601 del 30/10/2018 >>> Il preavviso di fermo amministrativo emesso ex art. 86 del d.P.R. n. 602 del 1973 per crediti tributari è impugnabile innanzi al giudice tributario, in quanto atto funzionale a portare a...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazione di delibera assembleare
Comunione dei diritti reali - condominio negli edifici (nozione, distinzioni) - assemblea dei condomini - deliberazioni - impugnazioni - in genere - impugnazione di delibera assembleare - legittimazione attiva - soggetti diversi dal proprietario della singola unità immobiliare - utilizzatore di un'unità immobiliare in leasing - diritto personale derivante da un contratto ad effetti obbligatori - esclusione. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 27162 del 25/10/2018 >>> In tema di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10successione testamentaria - capacità - di testare
Successioni "mortis causa" - successione testamentaria - capacità - di testare - incapacità - azione di annullamento - legittimazione - impugnazione di disposizione testamentaria per invalidità – titolarità di un diritto successorio in dipendenza dell’accertata invalidità – necessità - successibile “ex lege” escluso per diseredazione - inammissibilità per difetto di interesse – fondamento - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 26062 del 17/10/2018 >>> Poiché al fine...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Plurime obbligazioni pecuniarie – pretese creditorie
Contratti in genere - effetti del contratto - esecuzione di buona fede - plurime obbligazioni pecuniarie relative a rapporto contrattuale complesso – rapporto di durata – pretese creditorie conseguenti – interesse al frazionamento giudiziale – necessità di specifica deduzione - mancanza – conseguenze - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 24698 del 08/10/2018 >>> Quando distinti crediti maturati da un soggetto sono inscrivibili nel medesimo ambito oggettivo e fondati...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Plurime obbligazioni pecuniarie - pretese creditorie
Contratti in genere - effetti del contratto - esecuzione di buona fede - plurime obbligazioni pecuniarie relative a rapporto contrattuale complesso – rapporto di durata – pretese creditorie conseguenti – interesse al frazionamento giudiziale – necessità di specifica deduzione - mancanza – conseguenze - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 24698 del 08/10/2018 >>> Quando distinti crediti maturati da un soggetto sono inscrivibili nel medesimo ambito oggettivo e fondati...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Condanna ad eseguire obblighi di fare
Esecuzione forzata - obblighi di fare e di non fare - in genere - condanna ad eseguire obblighi di fare – attuazione spontanea del condannato – contestazioni del creditore circa la rispondenza dell’esecuzione al precetto della sentenza di condanna – interesse del condannato ad agire per accertare la corretta attuazione del titolo al di fuori del processo esecutivo – sussistenza – condizioni. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 24239 del 04/10/2018   >> Al destinatario di una...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Interesse del convenuto ad impugnare
Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - interesse all'impugnazione - Ordinanza di estinzione del giudizio - Interesse del convenuto ad impugnare - Esclusione - Ragioni. CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. 6 - L, ORDINANZA N. 21977 DEL 11/09/2018 Non sussiste l'interesse del convenuto ad impugnare un'ordinanza di estinzione del giudizio, trattandosi di statuizione meramente processuale inidonea ad arrecare pregiudizio alle parti coinvolte ed a costituire giudicato sostanziale sulla pretesa...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Domande di mero accertamento - Natura lavorativa dell'infortunio
Previdenza (assicurazioni sociali) - assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali - infortunio - occasione di lavoro - in genere - Infortunio professionale - Domande di mero accertamento - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento - Natura lavorativa dell'infortunio - Questione di pregiudizialità ex art. 34 c.p.c. - Esclusione - Fondamento - Conseguenze. CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. L, SENTENZA N. 21903 DEL 07/09/2018 La domanda di mero accertamento della natura...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contratti bancari - Insussistenza di versamenti solutori
Obbligazioni in genere - obbligazioni pecuniarie - interessi - anatocismo - Contratti bancari - Conto corrente - Domanda di accertamento della nullità di clausole anatocistiche e di ripetizione di indebito - Insussistenza di versamenti solutori - Irrilevanza - Interesse del correntista all'accertamento - Sussistenza - Ragioni. CORTE DI CASSAZIONE, SEZ. 6 - 1, ORDINANZA N. 21646 DEL 05/09/2018 In tema di conto corrente bancario, l'assenza di rimesse solutorie eseguite dal correntista non...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Competenza civile - regolamento di competenza - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 20679 del 08/08/2018
Sentenza di primo grado - Rigetto dell'eccezione di incompetenza ed accoglimento integrale della domanda nel merito - Proposizione di regolamento di competenza ad opera della parte vittoriosa nel merito - Inammissibilità - Fondamento - Fattispecie. E' inammissibile, poiché non sorretto dall'interesse all'impugnazione, il regolamento di competenza esperito dalla parte, all'esito di un giudizio risolto nel merito in suo favore, contro il rigetto dell'eccezione di incompetenza da essa proposta...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Assicurazione - assicurazione contro i danni - oggetto del contratto (rischio assicurato) - surrogazione legale dell'assicuratore - Corte di Cassazione Sez. 1, Ordinanza n. 19320 del 19/07/2018
Chiamata in causa, da parte dello assicuratore, del terzo responsabile per la rivalsa - Ammissibilità - Pagamento preventivo dell'indennità - Necessità - Esclusione. L'assicuratore, convenuto in giudizio dall'assicurato per il pagamento dell'indennità assicurativa, in virtù del principio di economia processuale, può agire nella medesima sede a tutela del proprio diritto di surrogazione, anche in difetto del previo pagamento di detta indennità, chiamando in causa il terzo responsabile (o anche...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso incidentale - condizionato - Corte di Cassazione Sez. 5, Ordinanza n. 18648 del 13/07/2018
Presupposti - Soccombenza su questioni - Necessità - Conseguenze. Il ricorso incidentale condizionato presuppone la soccombenza, la quale non sussiste, con conseguente inammissibilità del ricorso per carenza di interesse, ove lo stesso verta su una parte della motivazione che non abbia dato luogo ad una pronuncia su questione, pregiudiziale di rito o preliminare di merito, sfavorevole alla parte totalmente vittoriosa. Corte di Cassazione Sez. 5, Ordinanza n. 18648 del 13/07/2018...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contratti in genere - effetti del contratto - esecuzione di buona fede - Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 17893 del 06/07/2018
Plurime obbligazioni pecuniarie relative a rapporto contrattuale complesso – Rapporto di durata – Pretese creditorie conseguenti – Possibilità di frazionamento giudiziale – Limiti - Fattispecie. Le domande aventi ad oggetto diversi e distinti diritti di credito, benchè relativi ad un medesimo rapporto di durata tra le parti, possono essere proposte in separati processi, ma, ove le suddette pretese creditorie, oltre a far capo ad un medesimo rapporto tra le stesse parti, siano anche, in...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimenti sommari - d'ingiunzione - decreto - opposizione - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 15567 del 13/06/2018
Parti legittimate a partecipare - Fattispecie. Nel giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo le parti possono essere soltanto colui il quale ha proposto la domanda di ingiunzione e colui contro cui tale domanda è diretta. (Nella specie, la S.C. ha escluso la legittimazione dei singoli condomini a proporre opposizione avverso il decreto ingiuntivo emesso nei confronti del condominio in una controversia relativa alla gestione di un servizio svolto nell'interesse comune). Corte di Cassazione...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Proprietà - azioni a difesa della proprietà - negatoria (nozioni, distinzioni) - legittimazione - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 11823 del 15/05/2018
Legittimazione processuale attiva - Proprietari e titolari di altri diritti reali - Spettanza - Configurabilità. Nelle azioni reali di "negatoria servitutis" ai sensi dell'art. 949 c.c., la legittimazione processuale attiva compete non soltanto al proprietario, ma anche al titolare di un diritto reale di godimento sul fondo servente diverso da quello di proprietà. Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 11823 del 15/05/2018  ...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - Corte di Cassazione, Sez. 5, Ordinanza n. 11493 del 11/05/2018 - 2
Decisione di merito - Pluralità di ragioni singolarmente idonee a sorreggerla - Ricorso fondato su più censure - Rigetto delle censure relative ad una delle "rationes decidendi" - Conseguenze - Inammissibilità delle altre - Sussistenza - Fondamento. Qualora la decisione di merito si fondi su di una pluralità di ragioni, tra loro distinte e autonome, singolarmente idonee a sorreggerla sul piano logico e giuridico, la ritenuta infondatezza delle censure mosse ad una delle "rationes decidendi"...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Ordinanza n. 11493 del 11/05/2018
Decisione di merito - Pluralità di ragioni singolarmente idonee a sorreggerla - Ricorso fondato su più censure - Rigetto delle censure relative ad una delle "rationes decidendi" - Conseguenze - Inammissibilità delle altre - Sussistenza - Fondamento. Qualora la decisione di merito si fondi su di una pluralità di ragioni, tra loro distinte e autonome, singolarmente idonee a sorreggerla sul piano logico e giuridico, la ritenuta infondatezza delle censure mosse ad una delle "rationes decidendi"...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Giurisdizione civile - regolamento di giurisdizione - preventivo Sopravvenuta decisione di merito - Corte di Cassazione, Sez. U - , Ordinanza n. 11576 del 11/05/2018
Carenza di interesse della decisione sul regolamento - Esclusione - Fondamento. L'emissione della sentenza ad opera del giudice di merito, non determina la carenza d'interesse alla decisione della Corte di Cassazione sul regolamento preventivo di giurisdizione proposto anteriormente ad essa, dovendosi considerare la decisione del giudice di merito come resa a cognizione sommaria e, ove passata in cosa giudicata, pur sempre condizionata al riconoscimento della giurisdizione all'esito della...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso incidentale - condizionato - Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Sentenza n. 9671 del 19/04/2018
Esame prioritario rispetto al ricorso principale - Ammissibilità - Condizioni - Fondamento. Il ricorso incidentale condizionato, proposto dalla parte interamente vittoriosa su questioni pregiudiziali decise in senso ad essa sfavorevole nella precedente fase di merito, può essere esaminato e deciso con priorità, senza tenere conto della sua subordinazione all'accoglimento del ricorso principale, quando sia fondato su una ragione più liquida che consenta di modificare l'ordine delle questioni...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitrato irrituale (o libero) - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 23571 del 09/10/2017
Impugnazione del lodo irrituale - Ricorso per cassazione proposto dal solo arbitro - Inammissibilità - Fondamento. Il lodo arbitrale irrituale reso ai sensi dell’art. 808 ter c.p.c., producendo i suoi effetti sostanziali esclusivamente nei confronti delle parti, può essere impugnato soltanto da chi abbia assunto tale veste nel procedimento in cui esso è stato pronunciato; sicchè è inammissibile il ricorso per cassazione avverso la decisione resa sull’impugnazione del lodo che sia stato...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso incidentale - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Sentenza n. 22095 del 22/09/2017
Ricorso incidentale condizionato - Soccombenza - Necessità - Parte vittoriosa in appello - Proposizione di questioni non esaminate o dichiarate assorbite - Inammissibilità - Fondamento. In tema di giudizio di cassazione, è inammissibile per carenza di interesse il ricorso incidentale condizionato allorchè proponga censure che non sono dirette contro una statuizione della sentenza di merito bensì a questioni su cui il giudice di appello non si è pronunciato ritenendole assorbite, atteso che in...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - organi preposti al fallimento - giudice delegato - provvedimenti - reclami - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 21837 del 20/09/2017
Interesse ex art. 100 c.p.c. - Necessità - Sussistenza - Fallimento di società di capitali - Provvedimenti sulla liquidazione dei beni sociali – Sospensione della vendita - Legittimazione del legale rappresentante - Esclusione - Ragioni. Il legale rappresentante della società fallita, a differenza di quest'ultima, non è legittimato a proporre reclamo ex art. 26 l.fall. avverso il provvedimento del giudice delegato che abbia negato la sospensione della vendita coattiva dei beni sociali, in...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - appello - interesse ad appellare - Corte di Cassazione Sez. 2 - , Ordinanza n. 20451 del 28/08/2017
Interesse a proporre appello - Soccombenza pratica - Necessità - Soccombenza teorica - Disciplina ex art. 346 c.p.c. - Applicabilità. Una soccombenza soltanto teorica in primo grado - che ha luogo quando la parte, pur vittoriosa, abbia però visto respingere taluna delle sue tesi od eccezioni, ovvero accogliere le sue conclusioni per ragioni diverse da quelle prospettate - non fa sorgere l'interesse della stessa ad appellare, ma le impone unicamente l'onere di manifestare in maniera esplicita...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Proprietà - azioni a difesa della proprietà - regolamento di confini (nozioni, distinzioni) – Corte di Cassazione Sez. 2 - , Ordinanza n. 20349 del 24/08/2017
Azione di regolamento di confini – Presupposto – Contiguità dei fondi – Traslazione di confini che investa più di due fondi – Esperibilità dell’azione – Sussistenza – Condizioni. L'azione di regolamento di confini di cui all'art. 950 c.c. può essere esercitata, sussistendone i presupposti, anche nel caso in cui, per effetto della traslazione dei confini, i fondi interessati dalla situazione di incertezza siano a due a due contigui, ove, in base alle relazioni geometriche esistenti tra le...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Prova civile - falso civile - querela di falso – Corte di Cassazione Sez. 1 - , Ordinanza n. 19413 del 03/08/2017
Proposizione in via principale - Legittimazione attiva - Interesse ad accertare la falsità o genuinità di un documento - Autenticità dello scritto - Cosa giudicata - Carenza di interesse alla domanda - Fondamento. È legittimato a proporre querela di falso in via principale chiunque intenda conseguire una certezza, quanto alla falsità o genuinità di un documento, nei confronti di chi abbia inteso concretamente avvalersi di esso, sicché difetta l’interesse ad agire, con riferimento al tema...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Fallimento ed altre procedure concorsuali - concordato preventivo - effetti – Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 18823 del 28/07/2017
Concordato preventivo con cessione dei beni - Commissario liquidatore - Legittimazione ad impugnare l’avviso di accertamento notificato alla società - Insussistenza - Ragioni. In tema di concordato preventivo con cessione dei beni ai creditori, il commissario liquidatore non ha la legittimazione ad agire o resistere, in relazione ai giudizi, compresi quelli tributari, di accertamento delle ragioni di credito e pagamento dei relativi debiti, ancorchè influenti sul riparto che segue le...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso – Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 18641 del 27/07/2017
Sentenza fondata su una pluralità di ragioni autonome - Impugnazione contro tutte le "rationes decidendi" - Necessità - Omessa impugnazione di una di esse - Conseguenze - Inammissibilità del ricorso - Fondamento. Ove la sentenza sia sorretta da una pluralità di ragioni, distinte ed autonome, ciascuna delle quali giuridicamente e logicamente sufficiente a giustificare la decisione adottata, l'omessa impugnazione di una di esse rende inammissibile, per difetto di interesse, la censura relativa...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimento civile - domanda giudiziale - interesse ad agire - Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 18511 del 26/07/2017
Interesse ad agire nell'azione di mero accertamento - Condizioni - Domanda di accertamento della correttezza dell'adempimento contributivo - Esclusione - Condizioni. L’interesse ad agire nell’azione di accertamento è dato dalla contestazione di un diritto, non già di fatti, pur giuridicamente rilevanti, ma che costituiscano elementi frazionati della fattispecie costitutiva del diritto di cui l’attore sia o possa in futuro divenire titolare o per i quali possa avere necessità di contraddire;...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Successioni "mortis causa" - successione testamentaria - capacita' - di testare - incapacita' - azione di annullamento - legittimazione - Corte di Cassazione Sez. 2 - , Ordinanza n. 17392 del 13/07/2017
Chiamato all'eredità - Legittimazione ad impugnare il testamento che lo ha nominato, ex art. 591 c.c. - Sussistenza - Condizioni. Il chiamato all’eredità è legittimato ad impugnare, ex art. 591 c.c., il testamento che lo ha nominato quando il suo annullamento gli consenta di accedere, anche solo per motivi di interesse morale, ad una diversa delazione, legittima o testamentaria, la cui maggiore o minore convenienza non è sindacabile dal giudice. Corte di Cassazione Sez. 2 - , Ordinanza n....
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - interesse all'impugnazione - Corte di Cassazione Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 15620 del 22/06/2017
Nullità della sentenza fondata su documenti tardivamente prodotti - Deduzione - Legittimazione della parte che ne ha effettuato la produzione, ancorché tramite consulente – Esclusione - procedimento civile - atti e provvedimenti in genere - nullita' - sanatoria in genere. In applicazione dell’art. 157, comma 3, c.p.c., non è legittimata a dedurre la nullità della sentenza, in quanto basata su documenti tardivamente prodotti, la stessa parte che abbia effettuato la relativa produzione,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimento civile - domanda giudiziale - interesse ad agire - Corte di Cassazione Sez. U , Sentenza n. 14645 del 13/06/2017
Diffida non rinnovabile a demolire ex art. 35 del d.P.R. n. 380 del 2001 - Successiva ordinanza di demolizione - Impugnazione - Sopravvenuta carenza di interesse alla impugnazione del primo provvedimento - Configurabilità - Fondamento. La diffida non rinnovabile a demolire, di cui all’art. 35 del d.P.R. n. 380 del 2001, è immediatamente impugnabile in quanto dotata di autonoma capacità lesiva; tuttavia, l’impugnazione della successiva ordinanza di demolizione, provvedimento, rispetto al primo...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Ordinamento giudiziario - disciplina della magistratura - procedimento disciplinare - impugnazioni - Corte di Cassazione Sez. U , Sentenza n. 14552 del 12/06/2017
Decisione disciplinare impugnata in Cassazione - Irrogazione della sanzione della rimozione in altro procedimento disciplinare - Cessazione della materia del contendere - Condizioni. L’irrogazione della sanzione disciplinare della rimozione del magistrato, che determina la cessazione del rapporto di servizio, deve essere attuata, ai sensi dell’art. 11 del d.lgs. n. 109 del 2006, tramite decreto del Presidente della Repubblica, alla cui adozione, pertanto, è subordinata la cessazione della...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - violazione di norme di diritto - Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 14279 del 08/06/2017
Interesse a ricorrere - Possibilità di un risultato utile - Necessità - Autosufficienza del ricorso - Indicazione dei fatti rilevanti - Necessità - Fattispecie. Poiché l'interesse ad impugnare con il ricorso per cassazione discende dalla possibilità di conseguire, attraverso il richiesto annullamento della sentenza impugnata, un risultato pratico favorevole, è necessario, anche in caso di denuncia di un errore di diritto ex art. 360, n. 3, c.p.c., che la parte ottemperi al principio di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - appello - legittimazione - Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 13584 del 30/05/2017
Spettanza - Parte del giudizio di merito - Individuazione - Criteri - Fattispecie. La legittimazione a proporre l’impugnazione, o a resistere ad essa, spetta solo a chi abbia assunto la veste di parte nel giudizio di merito, secondo quanto risulta dalla decisione impugnata, tenendo conto sia della motivazione che del dispositivo, a prescindere dalla sua correttezza e corrispondenza alle risultanze processuali nonché alla titolarità del rapporto sostanziale, purché sia quella ritenuta dal...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - Corte di Cassazione Sez. 6 - 5, Ordinanza n. 9752 del 18/04/2017
Sentenza fondata su una pluralità di ragioni autonome - Impugnazione contro tutte le "rationes decidendi" - Necessità - Omessa impugnazione di una di esse - Conseguenze - Inammissibilità del ricorso – Fondamento – Fattispecie. Ove la sentenza sia sorretta da una pluralità di ragioni, distinte ed autonome, ciascuna delle quali giuridicamente e logicamente sufficiente a giustificare la decisione adottata, l'omessa impugnazione di una di esse rende inammissibile, per difetto di interesse, la...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - mobiliare - presso terzi - accertamento dell'obbligo del terzo - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 8682 del 04/04/2017
Giudizio di accertamento dell’obbligo del terzo – Oggetto – Diritti sussistenti in via alternativa – Domanda cumulativa di accertamento – Ammissibilità – Ragioni – Fattispecie. Nel giudizio di accertamento dell’obbligo del terzo ex art. 549 c.p.c., il creditore procedente può proporre una domanda di accertamento cumulativa anche di una pluralità di diritti la cui sussistenza sia alternativa, nel senso che la venuta ad esistenza di uno di essi esclude la sussistenza di altri. (In applicazione...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimento civile - domanda giudiziale – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 8674 del 04/04/2017
Alternativa In genere. Allorché la parte abbia proposto, nello stesso giudizio, due o più domande alternative, ma tra loro compatibili, ovvero legate da rapporto di subordinazione, l’accoglimento della principale o della domanda alternativa compatibile non obbliga l’attore, che voglia insistere su quella non accolta, a proporre appello incidentale, essendone sufficiente la riproposizione ai sensi dell’art. 346 c.p.c.; diversamente, qualora si tratti di domande incompatibili, ovvero sia stata...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Circolazione stradale - sanzioni - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 6506 del 14/03/2017
Irrogazione della sola sanzione pecuniaria - Opposizione del conducente, non proprietario del veicolo – Legittimazione attiva – Esclusione - Fondamento. In tema di infrazioni al codice della strada, cui consegua l’irrogazione della sola sanzione pecuniaria, legittimato a proporre la relativa opposizione è unicamente il proprietario del veicolo e non anche il conducente non proprietario, siccome carente di interesse al riguardo. Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 6506 del 14/03/...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Giurisdizione civile - regolamento di giurisdizione - in genere - Corte di Cassazione, Sez. U - , Ordinanza n. 3557 del 10/02/2017
Regolamento preventivo di giurisdizione - Interesse ad agire - Mancanza - Conseguenze - Inammissibilità del regolamento – Fattispecie. Il ricorso per regolamento preventivo di giurisdizione è inammissibile, per carenza di interesse ad agire, quando non sussista alcun elemento, di fatto o di diritto, che possa far dubitare della giurisdizione del giudice adito e nessuna delle parti ne contesti la corretta individuazione. (Nella specie, la ricorrente, in difetto di contestazione sulla...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - indegnita' di succedere - in genere - Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 24252 del 29/11/2016
Domanda di pronuncia di indegnità - Interesse ad agire - Esistenza di successibili in luogo dell'indegno per diritto di rappresentazione - Irrilevanza. L'esistenza di successibili per diritto di rappresentazione in luogo dell'indegno non costituisce circostanza di per sé idonea ad escludere l'interesse ad agire, per far pronunziare l'indegnità, di coloro che hanno titolo di subentrare nell'asse errio in caso di rinuncia di detti successibili all'eredità. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Capacita' della persona fisica - capacita' di agire - in genere - Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 24149 del 28/11/2016
Morte dell'interdetto nelle more del giudizio di appello - Cessazione della materia del contendere - Conseguenze - Caducazione della sentenza di interdizione pronunciata in primo grado. La morte, durante il processo d’appello, della parte interdetta in primo grado fa venir meno la necessità di giungere ad una pronuncia di accertamento del suo stato. Ne consegue la declaratoria d’inammissibilità del ricorso per sopraggiunta carenza d’interesse, che determina la cessazione della materia del...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimento civile - cessazione della materia del contendere – Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 22446 del 04/11/2016
Contestazione di una parte sul riparto delle spese di CTU - Pagamento integrale di tali spese ad opera dell'altra parte - Cessazione della materia del contendere - Configurabilità - Esclusione - Fondamento. La cessazione della materia del contendere postula la sopravvenienza, nel corso del giudizio, di eventi fattuali o atti volontari delle parti idonei ad eliminare ogni posizione di contrasto, sicchè non è configurabile quando, l'opposizione avverso il decreto di liquidazione del compenso...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - interesse all'impugnazione – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 21304 del 20/10/2016
Convenuto soccombente in primo grado rispetto alla domanda principale, ma vittorioso quanto alla domanda di manleva proposta nei confronti del terzo chiamato in causa - Interesse a proporre appello - Sussistenza - Fondamento. L'interesse ad impugnare postula una soccombenza, anche parziale, intesa in senso sostanziale e non formale; pertanto, ove sia condannato al pagamento di quanto richiesto dall'attore, a seguito dell'accoglimento della domanda principale, il convenuto , quale debitore, è...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimento civile - domanda giudiziale - interesse ad agire - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 19268 del 29/09/2016
Interesse ad agire - Sussistenza - Accertamento - Necessità - Mancanza di contrasto tra le parti - Irrilevanza - Rilevabilità officiosa in ogni stato e grado - Sussistenza. La carenza dell'interesse ad agire, richiesto dall'art. 100 c.p.c., è rilevabile d'ufficio in ogni stato e grado del procedimento, anche in mancanza di contrasto tra le parti sul punto, poiché costituisce un requisito per la trattazione nel merito della domanda. Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 19268 del 29/09/...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Societa' - di capitali - societa' per azioni (nozione, caratteri, distinzioni) - organi sociali - assemblea dei soci - deliberazioni - invalide - in genere - Corte di Cassazione Sez. 1 - , Sentenza n. 18845 del 26/09/2016
Impugnazione di delibera assembleare - Regime anteriore alla riforma del diritto societario - Nullità - Deposito di un'azione - Necessità - Esclusione - Fondamento - Interesse all'impugnazione - Sufficienza - Perdita della qualità di socio - Sussistenza. Il preventivo deposito di un'azione, quale prova della qualità di socio, è previsto dall'art. 2378 c.c., nel testo, ante riforma del 2003, applicabile "ratione temporis", solo ai fini della legittimazione attiva nell'azione di annullamento...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Competenza civile - regolamento di competenza - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 18530 del 21/09/2016
Cessazione della materia del contendere - Declaratoria - Natura - Regolamento di competenza - Inammissibilità. La declaratoria di cessazione della materia del contendere è una pronuncia processuale di sopravvenuta carenza di interesse, idonea ad acquisire efficacia di giudicato limitatamente a tale aspetto, ma non a formare il giudicato sostanziale, sicché avverso la stessa è inammissibile l'istanza di regolamento di competenza, essendo priva di rilevanza ogni questione inerente alla...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - legittimazione - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 17765 del 08/09/2016
Soci illimitatamente responsabili di società in nome collettivo - Fallimento della società e degli stessi in estensione - Mancata proposizione del reclamo - Legittimazione all'impugnazione in cassazione - Esclusione - Fondamento. I soci illimitatamente responsabili di una società in nome collettivo che non hanno proposto reclamo avverso la dichiarazione di fallimento della società e di loro stessi in estensione non sono legittimati a proporre l'impugnazione per cassazione avverso la sentenza...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Società - di persone fisiche - società in accomandita semplice - soci accomandanti - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 17691 del 07/09/2016
Legittimazione dell'accomandante ad impugnare i contratti sociali - Esclusione - Fondamento. Nelle società in accomandita semplice, il socio accomandante può far valere il suo interesse al potenziamento ed alla conservazione del patrimonio sociale esclusivamente con strumenti interni, quali l'azione di responsabilità contro il socio accomandatario, la richiesta di estromissione di quest'ultimo per gravi inadempienze, l'impugnativa del rendiconto, o la revoca per giusta causa dell'...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimento civile - legittimazione - ad causam – Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 17092 del 12/08/2016
"Legitimatio ad causam" - Rilevabilità officiosa in ogni stato e grado del procedimento - Effettiva titolarità del rapporto controverso - Rilevabilità d'ufficio - Esclusione - Fondamento - Conseguenze. La "legitimatio ad causam", attiva e passiva, consiste nella titolarità del potere di promuovere o subire un giudizio in ordine al rapporto sostanziale dedotto, secondo la prospettazione della parte, con conseguente rilevabilità officiosa in ogni stato e grado del procedimento, mentre l'...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Responsabilità patrimoniale - conservazione della garanzia patrimoniale - revocatoria ordinaria (azione pauliana) – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 17029 del 11/08/2016
Condizioni e presupposti (esistenza del credito, "eventus damni, consilium fraudis et scientia damni") - Verifica dell'"eventus damni" - Abbattimento del credito in corso di causa - Rilevanza - Fondamento. In tema di revocatoria ordinaria, non ricorre l'"eventus damni" se la riduzione del credito, anche in corso di causa, elimina la lesione della garanzia patrimoniale posta in essere mediante l'atto dispositivo, atteso che l'interesse ad agire deve sussistere sino al momento della decisione...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimento civile - domanda giudiziale - interesse ad agire – Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 16626 del 08/08/2016
Provvedimenti datoriali attinenti all'organizzazione del lavoro - Azione del singolo lavoratore in prevenzione - Interesse ad agire - Esclusione - Fattispecie. Il singolo lavoratore non è titolare di un interesse ad agire in prevenzione rispetto a provvedimenti organizzativi datoriali solo potenzialmente lesivi della sua posizione giuridica, in quanto il datore di lavoro, nell'esplicazione della libera iniziativa economica garantita dall'art. 41 Cost., non è vincolato nei confronti della...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - opposizioni - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 16281 del 04/08/2016
Opposizione all'esecuzione anteriore alla notifica del precetto - Inammissibilità - Rimedio esperibile - Individuazione - Condizioni. Avverso la notificazione di una sentenza cui risulti erroneamente apposta la formula esecutiva, ancorchè essa non costituisca idoneo titolo esecutivo, non è esperibile il rimedio dell'opposizione all'esecuzione, utilizzabile solo dopo la notificazione del relativo precetto, ma solo un'azione di accertamento negativo ove alla prima delle suddette notificazioni...

___________________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice di procedura civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

Foroeuropeo - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Foroeuropeo - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati