Praticanti procuratori - Abilitazione a svolgere attività difensiva - Limiti - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 26898 del 19/12/2014

Print Friendly, PDF & Email

avvocato - albo - Costituzione in giudizio avente ad oggetto domanda di risarcimento danni di valore indeterminato - Conseguenze - Nullità rilevabile "ex officio" in ogni grado del giudizio - Fondamento. Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 26898 del 19/12/2014

La costituzione in giudizio innanzi al tribunale in una causa di valore indeterminato tramite patrocinatore legale non ancora iscritto nell'albo professionale degli avvocati ed abilitato a svolgere l'attività nei limiti indicati nell'art. 8 del r.d.l. 27 novembre 1933, n. 1578 - ossia nelle cause già di competenza del pretore di valore non superiore a lire 50 milioni -, è affetta da nullità assoluta ed insanabile, rilevabile anche d'ufficio in qualsiasi stato e grado del processo, riguardando la violazione di norme di ordine pubblico, attinenti alla regolare costituzione del rapporto processuale.
Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 26898 del 19/12/2014
Massime precedenti Conformi: N. 20436 del 2009

Accedi

Online ora

560 visitatori e 25 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile