512. (Risoluzione delle controversie)

    Codice di procedura civile Libro Terzo: DEL PROCESSO DI ESECUZIONE Libro Terzo DEL PROCESSO DI ESECUZIONE Titolo II: DELL'ESPROPRIAZIONE FORZATA Capo I:DELL'ESPROPRIAZIONE FORZATA IN GENERALE Sezione I: DEI MODI E DELLE FORME DELL'ESPROPRIAZIONE FORZATA IN GENERALE Sezione II: DEL PIGNORAMENTO Sezione III: DELL'INTERVENTO DEI CREDITORI Sezione IV: DELLA VENDITA E DELLA ASSEGNAZIONE Sezione V: DELLA DISTRIBUZIONE DELLA SOMMA RICAVATA 512. (1) (Risoluzione delle controversie)

    Art. 512. (1) (Risoluzione delle controversie)

    1. Se, in sede di distribuzione, sorge controversia tra i creditori concorrenti o tra creditore e debitore o terzo assoggettato all'espropriazione, circa la sussistenza o l'ammontare di uno o piu' crediti o circa la sussistenza di diritti di prelazione, il giudice dell'esecuzione, sentite le parti e compiuti i necessari accertamenti, provvede con ordinanza, impugnabile nelle forme e nei termini di cui all'articolo 617, secondo comma.

    2. Il giudice puo', anche con l'ordinanza di cui al primo comma, sospendere, in tutto o in parte, la distribuzione della somma ricavata.

    ---
    (1) Articolo così modificato dal D.L. n. 35/2005 e dalla L. n. 263/2005 con decorrenza dal 1 marzo 2006.
    Il testo precedente recitava:
    "Art. 512. (Risoluzione delle controversie)
     Se, in sede di distribuzione, sorge controversia tra creditori concorrenti o tra creditore e debitore o terzo assoggettato all'espropriazione circa la sussistenza o l'ammontare di uno o piùcrediti o circa la sussistenza di diritti di prelazione, il giudice dell'esecuzione provvede all'istruzione della causa, se è competente; altrimenti rimette le parti davanti al giudice competente a norma dell'art. 17, fissando un termine perentorio per la riassunzione.
    Il giudice, se non sospende totalmente il procedimento, provvede alla distribuzione della parte della somma ricavata non controversa."

    ___________________________________________________________
    Giurisprudenza:

    Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo le prime cento massime della Cassazione di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI alla fine delle 100 massime per continuare la visualizzazione).

    La visualizzazione delle massime può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

    E' possibile attivare una ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca".

    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Distribuzione delle somme ricavate dalla vendita tra i vari creditori - Chiusura del procedimento di esecuzione forzata - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 4263 del 13/02/2019
    Esecuzione forzata - Distribuzione delle somme ricavate dalla vendita tra i vari creditori - Chiusura del procedimento di esecuzione forzata - Azione di ripetizione di indebito da parte di uno dei creditori nei confronti di altri - Esclusione - Fondamento. A seguito della chiusura del procedimento di esecuzione forzata, è da escludere la possibilità di ottenere una modifica della distribuzione del ricavato della vendita mediante l'esperimento dell'azione di ripetizione di indebito da parte di...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - distribuzione della somma ricavata - controversie (opposizione alle distribuzioni) – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 10752 del 25/05/2016
    Contestazione della posizione di vantaggio coinvolta nella distribuzione - Oneri probatori - Ripartizione. In caso di controversia insorta in sede di distribuzione della somma ricavata all'esito di procedura esecutiva, ai sensi del vigente testo dell'art. 512 c.p.c. (ma non diversamente in quello anteriore), la cognizione sommaria del giudice dell'esecuzione è regolata, sul piano della ripartizione degli oneri probatori, dal principio per cui chi contesta la posizione di vantaggio altrui...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10esecuzione forzata - opposizioni - agli atti esecutivi - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 7707 del 02/04/2014
    Espropriazione immobiliare - Decreto di trasferimento - Doglianze relative alle fasi anteriori della procedura - Preclusioni conseguenti all'apertura della fase di distribuzione delle somme ricavate - Fondamento. Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 7707 del 02/04/2014 Nell'espropriazione immobiliare, conclusa la fase della vendita con il decreto di trasferimento, le doglianze per vizi ad esso anteriori, non fatte valere utilmente con i rimedi allo scopo apprestati, quale, in particolare...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - terzo proprietario (espropriazione contro) – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 8891 del 04/05/2015
    Controversia distributiva ante riforma - Debitore originario o diretto - Qualifica di litisconsorte necessario - Sussistenza - Fondamento - Conseguenze - Nullità della sentenza rilevabile d'ufficio in sede di legittimità - Rimessione della causa al giudice di primo grado - Necessità. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 8891 del 04/05/2015 In caso di espropriazione contro il terzo proprietario, ai sensi degli artt. 602 e seguenti cod. proc. civ., il debitore originario o diretto è...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - opposizioni - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 7108 del 09/04/2015
    Opposizioni distributiva ed all'esecuzione - Differenze - Utilizzabilità già del rimedio ex art. 615 cod. proc. civ. - Ammissibilità - Condizioni. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 7108 del 09/04/2015 La previsione del rimedio dell'opposizione distributiva, ex art. 512 cod. proc. civ., non esclude - anche anteriormente alla novella di cui al d.l. 14 marzo 2005, n. 35, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 maggio 2005, n. 80 - che il debitore esecutato, il quale contesti l'...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - distribuzione della somma ricavata - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 15654 del 21/06/2013
    Opposizione in sede di distribuzione ex art. 512 cod. proc. civ. - Opposizione all'esecuzione ex art. 615 cod. proc. civ. - Differenze - Conseguenze - Pendenza del giudizio sull'opposizione ex art. 615 cod. proc. civ. - Deduzione dei fatti posti a fondamento della stessa mediante l'opposizione ex art. 512 cod. proc. civ. - Inammissibilità. L'opposizione ex art. 512 cod. proc. civ. e quella proposta ai sensi dell'art. 615 cod. proc. civ. si pongono in un rapporto di successione cronologica,...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - distribuzione della somma ricavata - controversie (opposizione alle distribuzioni) – Corte di Cassazione Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 12482 del 21/05/2013
    Modalità procedimentali previste dall'art. 512 cod. proc. civ., come sostituito dal d.l. n. 35 del 2005, conv. in legge n. 80 del 2005 - Controversie distributive relative a procedure esecutive pendenti alla data del 1° marzo 2006 - Applicabilità - Fondamento normativo - Insorgenza delle controversie distributive successiva a tale data - Necessità. L'art. 2, comma 3-sexies, del d.l. 14 marzo 2005, n. 35, conv. in legge 14 maggio 2005, n. 80 (come modificato dal d.l. 20 dicembre 2005, n. 273,...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - distribuzione della somma ricavata - controversie (opposizione alle distribuzioni) – Corte di Cassazione Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 1316 del 30/01/2012
    Litisconsorzio necessario - Del debitore esecutato e dei creditori concorrenti - Sussistenza. In tema di esecuzione forzata, nella controversia in sede di distribuzione del ricavato, ai sensi dell'art. 512 cod. proc. civ., avente origine dalla contestazione sollevata da un creditore in ordine all'esistenza o al grado della causa di prelazione di altro creditore, il debitore esecutato è parte necessaria del giudizio, sicché lo stesso - al pari di tutti gli altri creditori - deve essere...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - distribuzione della somma ricavata - controversie (opposizione alle distribuzioni) – Corte di Cassazione Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 1316 del 30/01/2012
    Litisconsorzio necessario - Del debitore esecutato e dei creditori concorrenti - Sussistenza. In tema di esecuzione forzata, nella controversia in sede di distribuzione del ricavato, ai sensi dell'art. 512 cod. proc. civ., avente origine dalla contestazione sollevata da un creditore in ordine all'esistenza o al grado della causa di prelazione di altro creditore, il debitore esecutato è parte necessaria del giudizio, sicché lo stesso - al pari di tutti gli altri creditori - deve essere...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - pignoramento - conversione – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 6733 del 24/03/2011
    Ordinanza ex art. 495 cod. proc. civ. - Opposizione agli atti esecutivi - Ammissibilità - Unicità del rimedio - Esclusione - Fondamento - - Conseguenze - Altri rimedi esperibili. In sede di conversione del pignoramento nel processo esecutivo, è ammissibile l'opposizione agli atti esecutivi già avverso l'ordinanza, emessa ai sensi art. 495 cod.proc.civ., di determinazione della somma dovuta, ma è altresì possibile al debitore indursi all'esperimento di tale impugnazione fino al momento delle...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - distribuzione della somma ricavata - controversie (opposizione alle distribuzioni) – Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 860 del 14/01/2011
    Art. 512 cod. proc. civ. - Attuale formulazione - Applicabilità - Opposizioni distributive pendenti anteriormente al primo marzo 2006 - Esclusione - Fondamento - Fattispecie. Il nuovo regime giuridico della risoluzione delle controversie in sede distributiva, introdotto dal novellato art. 512 cod. proc. civ., che prevede, in caso di contestazione, la diretta cognizione del giudice dell'esecuzione e, in seconda battuta, l'opposizione agli atti esecutivi avverso l'ordinanza di tale giudice, non...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10CIVILE - TERMINI PROCESSUALI - SOSPENSIONE – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 16128 del 08/07/2010
    Calamità naturali nelle regioni Molise, Sicilia e Puglia - Sospensione dei termini processuali di cui al d.l. n. 286 del 2002 conv. nella l. n. 245 del 2002 - Normativa speciale - Conseguenze - Interpretazione estensiva - Esclusione - Fattispecie. La sospensione dei termini processuali disposta dall'art. 4 del d.l. 4 novembre 2002, n. 245, convertito, con modif., nella legge 27 dicembre 2002, n. 286, recante interventi urgenti a favore delle popolazioni colpite da calamità naturali nelle...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Termini processuali - sospensione – Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 10617 del 03/05/2010
    Opposizione in sede distributiva ex art. 512 cod. proc. civ. - Applicabilità della sospensione feriale dei termini - Esclusione - Fondamento. La sospensione feriale dei termini processuali, prevista dall'art. 1 della legge n. 742 del 1969, non si applica alle opposizioni relative alla distribuzione della somma ricavata in sede di esecuzione forzata, proposte ai sensi dell'art. 512 cod. proc. civ., avuto riguardo alla sostanziale identità, strutturale e funzionale, dell'incidente cognitivo in...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - rinunzia al ricorso - in genere - Controversia sulla distribuzione della somma ricavata dalla vendita forzata - Litisconsorzio necessario tra tutti i creditori concorrenti - Sussistenza - Conseguenze in tem
    esecuzione forzata - distribuzione della somma ricavata - controversie (opposizione alle distribuzioni) - Litisconsorzio necessario tra tutti i creditori concorrenti - Sussistenza - Conseguenze in tema di rinuncia al ricorso per cassazione da parte di un creditore - Possibilità di decisione sul ricorso limitatamente al relativo rapporto processuale con il debitore - Esclusione. Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 4177 del 19/02/2008 La situazione di litisconsorzio necessario, quale è...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Esecuzione forzata - distribuzione della somma ricavata - controversie (opposizione alle distribuzioni) – Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 4177 del 19/02/2008
    Litisconsorzio necessario tra tutti i creditori concorrenti - Sussistenza - Conseguenze in tema di rinuncia al ricorso per cassazione da parte di un creditore - Possibilità di decisione sul ricorso limitatamente al relativo rapporto processuale con il debitore - Esclusione. La situazione di litisconsorzio necessario, quale è quella che si verifica tra i creditori nella controversia ex art. 512 cod. proc. civ. sulla distribuzione della somma ricavata dalla vendita in sede esecutiva, comporta l'...
    Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - rinunzia al ricorso – Corte di Cassazione Sez. 3, Ordinanza n. 4177 del 19/02/2008
    Controversia sulla distribuzione della somma ricavata dalla vendita forzata - Litisconsorzio necessario tra tutti i creditori concorrenti - Sussistenza - Conseguenze in tema di rinuncia al ricorso per cassazione da parte di un creditore - Possibilità di decisione sul ricorso limitatamente al relativo rapporto processuale con il debitore - Esclusione. La situazione di litisconsorzio necessario, quale è quella che si verifica tra i creditori nella controversia ex art. 512 cod. proc. civ. sulla...

    ___________________________________________________________
    Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice di procedura civile - www.foroeuropeo.it
    - Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello
      

    Stampa Email

    eBook - manuali

    Foroeuropeo - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

    eBook - manuali glossario

    Foroeuropeo - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

    chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
    FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
    Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati