foroeuropeo.it

Servitù volontarie in materia di acque– Cass. 13501/2019

Print Friendly, PDF & Email

Concorso tra diritti "non incompatibili", l'uno intavolato e l'altro extra tavolare - Servitù presa o derivazione di acqua - quantità dell'acqua Applicabilità dell'art. 5 r.d. n. 499 del 1929 - Trascrizione - leggi speciali - libri speciali (sistema tavolare).

Nei territori in cui vige il sistema tavolare basato sul principio della pubblicità costitutiva, allorché, come nella fattispecie, non venga in rilievo un conflitto di acquisti fra loro contraddittori, ma sorga un problema di concorso tra diritti "non incompatibili", l'uno intavolato e l'altro extra tavolare, come nel caso di servitù, non è applicabile l'art. 5, comma 3, r.d. n. 499 del 1929, e non viene in rilievo, di conseguenza, l'atteggiamento soggettivo di colui il quale abbia acquistato la proprietà sulla base della fede del libro fondiario.

Corte di Cassazione, Sez. 2, Ordinanza n. 13501 del 20/05/2019 (Rv. 654039 - 01)

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile