Assistenza e beneficenza pubblica - prestazioni assistenziali - Condizione di vittima del dovere - Natura di "status" - Sussistenza - Conseguenze - Imprescrittibilità - Estensione ai benefici economici - Esclusione.

 

La condizione di vittima del dovere, tipizzata dall'art. 1, commi 563 e 564, della l. n. 266 del 2005, ha natura di "status", cui consegue l'imprescrittibilità dell'azione volta al suo accertamento, ma non dei benefici economici che in tale "status" trovano il loro presupposto, quali i ratei delle prestazioni assistenziali previste dalla legge.

Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 17440 del 30/05/2022 (Rv. 664852 - 01)

 

Corte

Cassazione

17440

2022

40.000 MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA/ARGOMENTO: