1148. Acquisto dei frutti

Codice Civile Libro Terzo: DELLA PROPRIETA' Titolo VIII: DEL POSSESSO Capo II: DEGLI EFFETTI DEL POSSESSO Sezione I: DEI DIRITTI E DEGLI OBBLIGHI DEL POSSESSORE NELLA RESTITUZIONE DELLA COSA Art.1148. Acquisto dei frutti.

Art. 1148. Acquisto dei frutti.

1. Il possessore di buona fede fa suoi i frutti naturali separati fino al giorno della domanda giudiziale e i frutti civili maturati fino allo stesso giorno. Egli, fino alla restituzione della cosa, risponde verso il rivendicante dei frutti percepiti dopo la domanda giudiziale e di quelli che avrebbe potuto percepire dopo tale data, usando la diligenza di un buon padre di famiglia.

________________________________________________________

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo le prime cento massime della Cassazione di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI alla fine delle 100 massime per continuare la visualizzazione).

La visualizzazione delle massime può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile attivare una ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca".

Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Possesso - effetti - diritti e obblighi del possessore - acquisto dei frutti - obbligo di restituzione – Corte Cassazione, Sez. 3, Ordinanza n. 19502 del 19/07/2019 (Rv. 654568 - 01)
Acquisizione di un bene in virtù di un contratto poi dichiarato nullo - Buona fede al momento dell'acquisto del possesso - Successiva azione di nullità - Obbligo di restituzione dei frutti - Decorrenza Il possesso di un bene, che sia stato acquisito in forza di un contratto poi dichiarato nullo, resta soggetto ai principi generali fissati dagli artt. 1147 e 1148 c.c., con la conseguenza che, ove sussista la buona fede (da presumersi) alla data del suddetto acquisto, la medesima buona fede non...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Ripetizione dell'indebito oggettivo – Cass. Sent 15895/2019
Obbligazioni in genere ripetizione di indebito oggettivo - Interessi - Decorrenza - Dal giorno della "domanda" - Riferimento alla domanda giudiziale ed anche agli atti stragiudiziali di costituzione in mora - Sussistenza. In tema di ripetizione dell'indebito oggettivo, ai fini del decorso degli interessi sulla somma oggetto di restituzione, l'espressione dal giorno della "domanda", contenuta nell'art. 2033 c.c., non va intesa come riferita esclusivamente alla domanda giudiziale, ma comprende...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Occupazione "sine titulo" originante da contratto preliminare nullo
Contratti in genere - contratto preliminare (compromesso) (nozione, caratteri, distinzione) - in genere - occupazione "sine titulo" originante da contratto preliminare nullo - indennità di occupazione – criteri di determinazione – ingiustificato arricchimento - risarcimento del danno – differenze - conseguenze - domanda di risarcimento proposta in primo grado - domanda di indennità di occupazione proposta in appello - novità. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 25044 del 10/10/2018 >&...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contratti in genere - scioglimento del contratto - risoluzione del contratto - per inadempimento - rapporto tra domanda di adempimento e domanda di risoluzione - imputabilita' dell'inadempimento, colpa o dolo - effetti della risoluzione - Sez. 2 , Sentenz
Risoluzione del contratto preliminare per inadempimento del promissario acquirente - Conseguenze per il promissario acquirente detentore della cosa promessa - Obbligo di restituire la cosa e i frutti - Sussistenza - Fondamento. Vendita - promessa di vendita In genere. L'efficacia retroattiva della risoluzione, per inadempimento, di un contratto preliminare comporta l'insorgenza, a carico di ciascun contraente, dell'obbligo di restituire le prestazioni ricevute, rimaste prive di causa,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - petizione di eredità - effetti - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 14917 del 05/09/2012
Azione di petizione erria proposta da figlio naturale del "de cuius " - Possessori dei beni erri - Disposizioni in materia di possesso di buona fede - Applicabilità - Conseguenze - Obbligo di restituzione dei frutti dal momento della proposizione della domanda di restituzione - Sussistenza. In ipotesi di azione di petizione di eredità proposta da un figlio naturale del "de cuius" successivamente al passaggio in giudicato della sentenza di riconoscimento del proprio "status", gli eredi, che...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10ripetizione di indebito oggettivo - – Corte di Cassazione 1, Sentenza n. 22852 del 09/11/2015
Espressione "domanda" di cui all'art. 2033 c.c. - Interpretazione - Valore di atto di costituzione in mora - Fondamento. – Corte di Cassazione 1, Sentenza n. 22852 del 09/11/2015 In tema di ripetizione d'indebito oggettivo, l'espressione "domanda" di cui all'art. 2033 c.c. non va intesa come riferita esclusivamente alla domanda giudiziale, ma ha valore di atto di costituzione in mora che, ai sensi dell'art. 1219 c.c., può anche essere stragiudiziale, dovendosi considerare l'"accipiens" (in...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10successioni "mortis causa" - disposizioni generali - petizione di eredità - effetti - per il possessore dei beni ereditari (erede apparente) Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 640 del 14/01/2014
Rinvio alle disposizioni sul possesso ex art. 535, primo comma, cod. civ. - Ambito - Divisione ereditaria - Esclusione. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 640 del 14/01/2014 L'art. 535, primo comma, cod. civ., che rinvia alle disposizioni sul possesso in ordine a restituzione dei frutti, spese, miglioramenti e addizioni, si riferisce al possessore di beni ereditari convenuto in petizione di eredità ex art. 533 cod. civ., mentre è estraneo allo scioglimento della comunione ereditaria;...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - petizione di eredità - effetti - per il possessore dei beni erri (erede apparente) - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 640 del 14/01/2014
Rinvio alle disposizioni sul possesso ex art. 535, primo comma, cod. civ. - Ambito - Divisione erria - Esclusione. L'art. 535, primo comma, cod. civ., che rinvia alle disposizioni sul possesso in ordine a restituzione dei frutti, spese, miglioramenti e addizioni, si riferisce al possessore di beni erri convenuto in petizione di eredità ex art. 533 cod. civ., mentre è estraneo allo scioglimento della comunione erria; esso non si applica, quindi, al condividente che, avendo goduto il bene...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - petizione di eredità - effetti - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 14917 del 05/09/2012
Azione di petizione erria proposta da figlio naturale del "de cuius " - Possessori dei beni erri - Disposizioni in materia di possesso di buona fede - Applicabilità - Conseguenze - Obbligo di restituzione dei frutti dal momento della proposizione della domanda di restituzione - Sussistenza. In ipotesi di azione di petizione di eredità proposta da un figlio naturale del "de cuius" successivamente al passaggio in giudicato della sentenza di riconoscimento del proprio "status", gli eredi, che...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Famiglia - matrimonio - rapporti patrimoniali tra coniugi - comunione legale - scioglimento - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 9845 del 15/06/2012
Corrispettivo per il mancato godimento della quota di pertinenza del bene immobile fruttifero - Decorrenza - Data di proposizione della domanda di divisione - Fondamento. In tema di divisione della comunione legale tra coniugi, da effettuarsi secondo i criteri di cui agli art. 192 e 194 cod. civ., la determinazione del periodo per il quale spetta il corrispettivo dovuto con riguardo al mancato godimento della quota di pertinenza del bene immobile fruttifero decorre, ai sensi dell'art. 1148...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - petizione di eredità - effetti - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 5091 del 03/03/2010
Azione di petizione erria - Disposizioni in materia di possesso - Applicabilità - Conseguenze - Diritto al risarcimento del danno - Esclusione - Diritto ai frutti indebitamente percepiti - Sussistenza - Limiti. Il principio della presunzione di buona fede di cui all'art. 1147 cod. civ. ha portata generale e non limitata all'istituto del possesso in relazione al quale è enunciato; pertanto, poiché l'art. 535 cod. civ. stabilisce che le disposizioni in materia di possesso si applichino anche al...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Possesso - effetti - diritti e obblighi del possessore - acquisto dei frutti - obbligo di restituzione - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 5776 del 15/03/2006
Frutti naturali - Obbligo di restituzione - Natura - Debito di valore - Configurabilità - Sussistenza - Obbligo relativo ai frutti civili - Debito di valuta - Conseguenze. In tema di possesso, l'obbligo di restituzione dei frutti della cosa da parte del possessore in favore del proprietario - indipendentemente dalla buona fede o meno del primo - ha carattere di debito di valore relativamente ai frutti naturali, mentre dà luogo ad un debito di valuta, soggetto al principio nominalistico, in...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Famiglia - matrimonio - rapporti patrimoniali tra coniugi - comunione legale - scioglimento - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 10896 del 24/05/2005
Scioglimento della comunione legale - Diritto di chiedere la divisione del patrimonio comune - Spettanza - Criteri - Bene immobile fruttifero rimasto nel godimento esclusivo di uno dei coniugi - Diritto dell'altro coniuge al conseguimento dei frutti - Configurabilità - Fondamento - Frutti civili - Acquisto - Modalità - Decorrenza - Fattispecie. All'esito dello scioglimento della comunione legale, ciascun coniuge può domandare la divisione del patrimonio comune, da effettuarsi secondo i...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Responsabilità civile - cose in custodia - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 2795 del 04/05/1985
Distruzione o deterioramento di un bene ereditario - responsabilità del coerede che ne aveva il possesso nei confronti degli altri coeredi - applicabilità dell'art. 2051 cod. Civ. - esclusione - prova della normale diligenza nella attività di gestione e di custodia del bene - necessità - epoca di acquisto del possesso - irrilevanza. Nell'ipotesi di distruzione o deterioramento di un bene ereditario il coerede che ne aveva il possesso risponde dei danni nei confronti degli altri coeredi non a...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Possesso - buona o mala fede - ignoranza di ledere l'altrui diritto - successiva conoscenza – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 3281 del 18/05/1981
Alienazione di una cosa ricevuta in buona fede effettuata dopo la conoscenza dell'obbligo di restituzione - alienazione di una cosa ricevuta in mala fede - equiparazione - conseguenze - obbligo di restituzione - oggetto - corrispettivo dell'alienazione - esclusione - valore del bene alienato - rilevanza - divieto del giudice di liquidare un importo maggiore di quello domandato - sussistenza - richiesta della differenza tra l'importo indicato dall'attore ed il maggior valore del bene - inclusione...

________________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Stampa Email

eBook - manuali

Foroeuropeo - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Foroeuropeo - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati