foroeuropeo.it

0041. Responsabilità dei componenti. Rappresentanza in giudizio.

Print Friendly, PDF & Email

Codice Civile Libro Primo: delle persone e della famiglia titolo II: delle persone giuridiche capo III: delle associazioni non riconosciute e dei comitati Art.41. Responsabilità dei componenti. Rappresentanza in giudizio.

Art. 41. Responsabilità dei componenti. Rappresentanza in giudizio.

1. Qualora il comitato non abbia ottenuto la personalità giuridica, i suoi componenti rispondono personalmente e solidalmente delle obbligazioni assunte. I sottoscrittori sono tenuti soltanto a effettuare le oblazioni promesse.

2. Il comitato può stare in giudizio nella persona del presidente.

________________________________________________

Documenti collegati:

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo i primo cento documenti di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI  per continuare la visualizzazione di altri documenti).

La visualizzazione dei documenti può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile anche attivare la ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca" il sistema visualizzerà solo i documenti con la parola chiave inserita.

Associazione o comitato non riconosciuti - Cass. n 21880/2020Associazione o comitato non riconosciuti - Cass. n 21880/2020
associazioni e fondazioni – comitati - Associazione o comitato non riconosciuti - Incorporazione in associazione o comitato riconosciuti - Natura - Effetti. L'incorporazione di un'associazione o comitato non riconosciuti in un'associazione o comitato riconosciuti determina la successione dell'incorporante nei rapporti giuridici dell'incorporato, che si estingue. Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 21880 del 09/10/2020 (Rv. 659258 - 01) Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_0036, Cod_Civ_art_0039, Cod_Civ_art_0041 corte cassazione 21880 2020...
Associazioni e fondazioni - comitati - in genere – Cass. n. 19114/2014Associazioni e fondazioni - comitati - in genere – Cass. n. 19114/2014
Associazione o comitato non riconosciuti - Incorporazione in associazione o comitato riconosciuti - Natura - Effetti. L'incorporazione di un'associazione o comitato non riconosciuti in un'associazione o comitato riconosciuti determina la successione dell'incorporante nei rapporti giuridici dell'incorporato, che si estingue. Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 19114 del 10/09/2014  corte cassazione 19114 2014...
Associazioni e fondazioni - comitati - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 13338 del 29/11/1999Associazioni e fondazioni - comitati - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 13338 del 29/11/1999
Costituiti da un ente pubblico, non economico, e privi di personalità giuridica pubblica - Disciplina di cui agli articoli 39 e segg. cod. civ. - Applicabilità - Conseguenze - Titolarità, degli obblighi assunti per il perseguimento dello scopo - Mancanza di autonomia nella raccolta dei fondi necessari - Irrilevanza. Un comitato, ancorché costituito da un ente pubblico non economico, ove manchi del riconoscimento della personalità giuridica di diritto pubblico, configura una struttura privatistica la quale opera nell'ambito del diritto privato con piena autonomia di gestione, ne' si rende...
Associazioni e fondazioni - comitati - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 14453 del 22/06/2006Associazioni e fondazioni - comitati - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 14453 del 22/06/2006
Costituiti da un ente pubblico, non economico, e privi di personalità giuridica pubblica - Disciplina di cui agli articoli 39 e segg. cod. civ. - Applicabilità - Conseguenze - Mancanza di autonomia nella raccolta dei fondi necessari - Irrilevanza. Un comitato può essere costituito da un ente pubblico non economico, ancorché manchi di autonomia nell'attività di raccolta dei fondi da impiegare per il raggiungimento dello scopo, posto che ciò che caratterizza un tal tipo di ente sono il fatto del suo costituirsi per uno dei fini indicati dall'art. 39 cod. civ. e la esistenza di un fondo con...
Associazioni e fondazioni - comitati - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 6985 del 08/05/2003Associazioni e fondazioni - comitati - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 6985 del 08/05/2003
Comitato non riconosciuto - Incorporazione in comitato riconosciuto - Conseguenze - Liquidazione del primo - Esclusione - Successione con trasferimento dei rapporti - Configurabilità. I comitati non riconosciuti, come le associazioni non riconosciute, pur non essendo persone giuridiche, sono autonomi centri di imputazione di situazioni giuridiche soggettive, potendo ad essi attribuirsi la titolarità di diritti sia obbligatori che reali; pertanto, l'incorporazione di un comitato non riconosciuto in un comitato riconosciuto non crea una situazione di liquidazione del primo ma una ipotesi di...
Associazioni e fondazioni - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 410 del 15/01/2000Associazioni e fondazioni - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 410 del 15/01/2000
Costituzione - Atto scritto "ad substantiam " - Necessità - Esclusione - Conseguenze. L'esistenza di un'associazione non è condizionata ad alcuna formalità e per la sua costituzione non è quindi necessario ne' l'atto pubblico, prescritto soltanto per il conseguimento della personalità giuridica e neppure, salvo i casi specificamente disciplinati, l'atto scritto. La circostanza che quest'ultimo sia necessario per procedere alla trascrizione degli acquisti di diritti reali immobiliari, non incide sulla validità di questi ultimi ma solo sulla loro opponibilità a terzi. Corte di Cassazione,...
Responsabilità civile - in genere - Installazione di ponteggio per lavori di riattazione di stabile condominiale – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 9707 del 06/10/1997Responsabilità civile - in genere - Installazione di ponteggio per lavori di riattazione di stabile condominiale – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 9707 del 06/10/1997
Furto in appartamento consumato utilizzando i ponteggi - Responsabilita dell'imprenditore utilizzante i ponteggi - Configurabilità - Condizioni - Responsabilità del condominio ex art. 2051 cod. civ. - Configurabilità. Con riguardo al danno derivante dal furto consumato da persona introdottasi in un appartamento servendosi delle impalcature installate per lavori di riattazione dello stabile condominiale è configurabile ai sensi dell'art. 2043 cod. civ. la responsabilità dell'imprenditore che si sia avvalso di tali impalcature per l'espletamento dei lavori, ove siano state trascurate le...
Acque - tribunali delle acque pubbliche - tribunale superiore delle acque pubbliche - giurisdizione in sede di legittimità - controversie assoggettate – Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 9293 del 09/11/1994Acque - tribunali delle acque pubbliche - tribunale superiore delle acque pubbliche - giurisdizione in sede di legittimità - controversie assoggettate – Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 9293 del 09/11/1994
Concessione ad edificare un impianto sportivo con piscina - Provvedimento di annullamento di detta concessione - Impugnazione - Giurisdizione del Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche - Esclusione - Giurisdizione del giudice amministrativo. La giurisdizione di legittimità del Tribunale superiore delle acque pubbliche in unico grado ha per oggetto i ricorsi avverso provvedimenti amministrativi caratterizzati da incidenza diretta sulla materia di tali acque, ossia questioni in ordine ad opere che su queste influiscano immediatamente, con la conseguenza che esorbita da tale giurisdizione...
Risarcimento del danno - Casualità (nesso di) - Principio dell'equivalenza delle cause - Temperamento – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 2688 del 06/03/1992Risarcimento del danno - Casualità (nesso di) - Principio dell'equivalenza delle cause - Temperamento – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 2688 del 06/03/1992
Principio della casualità efficiente - Ambito di applicazione - Fatto del danneggiato - Causa esclusiva o concausa dell'evento - Configurabilità - Condizioni. In materia di responsabilità aquiliana, il rigore del principio dell'equivalenza delle cause, posto dall'art. 40 cod.pen., in base al quale, se la produzione di un evento dannoso è riferibile a più azioni od omissioni, deve riconoscersi ad ognuna di esse efficienza causale, trova il suo temperamento solo nel principio della causalità efficiente, desumibile dal secondo comma dell'art. 41 dello stesso codice, in base al quale l'evento...
Persona giuridica - comitati - in genere – Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 5138 del 18/10/1985Persona giuridica - comitati - in genere – Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 5138 del 18/10/1985
Comitato costituito da enti pubblici non economici - mancato riconoscimento della personalità giuridica di diritto pubblico - struttura privatistica - prestazioni lavorative effettuate presso il comitato - controversie relative  Domanda di accertamento di un rapporto di lavoro con un comune componente del comitato - giurisdizione del giudice amministrativo - domanda di accertamento di un rapporto di lavoro con il comitato - giurisdizione del giudice ordinario.* Un comitato costituito da enti pubblici, ancorché non economici, quale il comitato promotore delle manifestazioni espositive...
Persona giuridica - comitati – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 134 del 12/01/1982Persona giuridica - comitati – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 134 del 12/01/1982
Responsabilità - dei componenti - estensione.* Mentre nell'associazione non riconosciuta delle obbligazioni assunte rispondono personalmente e solidalmente le persone che hanno agito in nome e per conto dell'associazione, nel comitato delle obbligazioni assunte rispondono personalmente ed illimitatamente tutti i componenti, senza distinzione tra chi ha agito e chi non ha agito, in concreto, per conto del comitato medesimo, senza che abbia Rilevanza la veste particolare di chi ha posto in essere l'attività, se cioè mandatario, organizzatore, Presidente, componente ed anche se le obbligazioni...
Persona giuridica - comitati - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 4902 del 12/11/1977Persona giuridica - comitati - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 4902 del 12/11/1977
Evoluzione di un comitato, svolgente concreta attività di attuazione di uno scopo duraturo attraverso l'utilizzazione di beni ad esso vincolati, in associazione riconosciuta o fondazione, con lo stesso scopo e gli stessi beni rapporti giuridici posti in essere dai componenti del comitato - persistenza ed acquisizione da parte dell'ente fornito di personalità giuridica - responsabilità personale e solidale dei predetti componenti - persistenza.* Qualora un comitato, che abbia svolto non opera meramente promozionale, ma concreta attività di attuazione di uno scopo programmato e duraturo,...

________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Codice civile

c.c.

cc

41

responsabilità componenti

rappresentanza

giudizio

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

sciola bbbbbb - CORSO ESAME ORALE ABILITAZIONE AVVOCATO

  • ESAME ORALE

    ESAME ORALE

    A.PERCORSI DIDATTICI, SVILUPPATI PER OGNI MATERIA, CONTENENTI: videolezioni, diapositive, sommari e schede per appunti, domande e risposte annotate con i riferimenti normativi, link di collegamento alla banca dati di foroeuropeo.it.

    B.QUADERNI con i testi da visualizzare e stampare.

    Un sistema rivoluzionario per la preparazione, rapida e completa, agli esami orali di abilitazione di avvocato.

    D.L. 31/2021 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI

    7. La seconda prova orale è pubblica e deve durare non meno di quarantacinque e non più di sessanta minuti per ciascun candidato. Essa si svolge a non meno di 30 giorni di distanza dalla prima e consiste:

    a) nella discussione di brevi questioni relative a cinque materie scelte preventivamente dal candidato, di cui:

      -una tra diritto civile e diritto penale, purché diversa dalla materia già scelta per la prima prova orale;

      -una tra diritto processuale civile e diritto processuale penale;

      -tre fra le seguenti: diritto civile, diritto penale, diritto costituzionale, diritto amministrativo, diritto tributario, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto dell'Unione europea, diritto internazionale privato, diritto ecclesiastico.

    b) nella dimostrazione di conoscenza dell'ordinamento forense e dei diritti e doveri dell'avvocato.

     

  • CORSO ONLINE DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

    CORSO ONLINE DIRITTO PROCESSUALE CIVILE

    copertina manuali

    12 PERCORSI DIDATTICI CONTENENTI: videolezioni, diapositive, sommari e schede per appunti, domande e risposte annotate con i riferimenti normativi, link di collegamento alla banca dati "Codici civili annotati con le massime della Cassazione" di foroeuropeo.it – Quaderni con i testi da visualizzare e stampare 

    Contenuto:
    14 percorsi didattici

    -con 55 videolezioni con diapositive
    -con sommari e schede (quaderno pdf  per appunti da stampare)
    -con domande e risposte annotate con i riferimenti normativi
    -con link di collegamento alla banca dati "Codici civili annotati con le massime della Cassazione" 
    Quaderno con testi e domande e risposte

     Hanno collaborato:
        Centro Studi Foroeuropeo
        Domenico Condello - Avvocato del Foro di Roma
        Riccardo Redivo - Magistrato - Già presidente di sezione della Corte di appello di Roma
        Giuseppina Fanelli - Avvocato del Foro di Roma - Dottore di ricerca 
        Alessio Bonafine - Avvocato del Foro di Roma - Dottore di Ricerca
        Paola Lecci - Avvocato del Foro di Lecce  - Ricercatrice

    Altre informazioni: 

    INDICE: LE VIDEOLEZIONI DEI PERCORSI FORMATIVI:

    Read more

  • CORSO ONLINE DIRITTO PROCESSUALE PENALE

    CORSO ONLINE DIRITTO PROCESSUALE PENALE

    percorsi didattici con: videolezioni con diapositive inserite in 15 percorsi formativi. Quaderno pdf da visualizzare e stampare con sommari e schede per appunti. Quaderno con domande e risposte annotate con i riferimenti normativi e con link di collegamento alla banca dati  di foroeuropeo.it 

    Contenuto:
    12 percorsi didattici

    -con 40 videolezioni con diapositive
    -con sommari e schede (quaderno pdf  per appunti da stampare)
    -con domande e risposte annotate con i riferimenti normativi
    -con link di collegamento alla banca dati foroeuropeo.it 

    Quaderno pdf con sommari e schede per appunti e con domande e risposte.

    Hanno collaborato:

    Centro studi foroeuropeo
    Domenico Condello – Avvocato del Foro di Roma
    Irma Conti – Avvocato del Foro di Roma
    Davide Pagani – Avvocato del Foro di Roma
    Fabio Stancati – Avvocato del Foro di Roma

    Altre informazioni:

    Read more

  • CORSO ONLINE DIRITTO AMMINISTRATIVO

    CORSO ONLINE DIRITTO AMMINISTRATIVO

    50 videolezioni con diapositive inserite in 15 percorsi formativi. Quaderno pdf da visualizzare e stampare con sommari e schede per appunti. Quaderno con domande e risposte annotate con i riferimenti normativi e con link di collegamento alla banca dati "Codici civili annotati con le massime della Cassazione" di foroeuropeo.it 

  • ORDINAMENTO FORENSE E DIRITTI E DOVERI DELL'AVVOCATO

    ORDINAMENTO FORENSE E DIRITTI E DOVERI DELL'AVVOCATO

    12 percorsi didattici con videolezioni, diapositive, sommari e schede per appunti, domande e risposte annotate con i riferimenti normativi, link di collegamento alla banca dati di foroeuropeo.it – Quaderni con i testi da visualizzare e stampare.
    In preparazione - Pubblicazione prevista per il 20 Maggio 2021

  • Costo

    Costo

    Costo

LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA

  • NEGOZIARE CON METODO

    Corso di formazione 

    LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA, - NEGOZIARE CON METODO  - Il nuovo strumento di ADR che riconosce agli avvocati un ruolo centrale nell’assistere le parti nella negoziazione finalizzata alla ricerca di un accordo –Docenti: Tiziana Fragomeni: avvocato negoziatore, mediatore e formatore in tecniche di negoziazione, mediazione e gestione costruttiva dei conflitti. Responsabile scientifico del Movimento Enne.Zero - Flavia Silla: avvocato patrocinante in Cassazione, dottore commercialista, revisore legale, mediatore ai sensi del D.lgs. n. 28/2010 e pubblicista I lezione Venerdì 11 giugno 2021 Corso di formazione - Quattro lezioni da 5 ore, con orario per un totale di 20 ore. Richiesto accreditamento al C.N.F.

  • LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA

    PREMESSA

    Chi svolge la professione dell’avvocato sa bene che già da tempo tutto sta andando in una precisa direzione: la necessità di un avvocato esperto non solo di contenzioso ma anche di negoziazione che, se utilizzata con metodo, offre al legale gli strumenti per scegliere la migliore strategia con il suo assistito per giungere a esiti soddisfacenti e produttivi, sia per il cliente sia per il professionista avvocato.

    Il corso di formazione si propone di far conoscere la negoziazione assistita, entrata in vigore con il decreto legge 132/14, convertito con la legge 162/14, quale nuovo strumento di ADR che riconosce alle parti il potere di autoregolamentazione dei loro rapporti e ai rispettivi avvocati un ruolo centrale nell’assisterle nella negoziazione finalizzata alla ricerca di un accordo. Quest’ultimo, una volta raggiunto e sottoscritto dalle parti e dagli avvocati che le assistono, costituisce titolo esecutivo e per l’iscrizione di ipoteca giudiziale.

    Viene illustrato con aspetti pratici un metodo (Metodo O.A.S.I. – Osservare, Ascoltare, Sentire, Integrare e le sue mappe sinottiche) progettato per superare le logiche delle contrapposizioni grazie a una visione d’insieme che coglie tutti gli aspetti più rilevanti di un problema, tecnici e relazionali, facendo uso di strumenti che hanno come scopo quello di aiutare le persone a comprendere che cosa è veramente importante per gestire il loro problema e raggiungere una soluzione attraverso la strategia più efficace.

    OBIETTIVI

    Conoscere e saper usare lo strumento della negoziazione assistita, nei suoi aspetti procedurali e normativi;

    Conoscere e saper usare il Metodo O.A.S.I. e le sue mappe sinottiche per negoziare efficacemente.

     

  • DURATA

     DURATA

    Quattro lezioni da 5 ore, con orario 14.00/19.00 per un totale di 20 ore.

    I lezione Venerdì 11 giugno 2021

    • Il decreto 132/14: durata, forma, contenuto, requisiti
    • Conseguenze della mancata risposta all’invito ad aderire alla procedura
    • L’omologazione dell’accordo
    • Ipotesi di annullamento, nullità, risoluzione dell’accordo 

    II lezione Venerdì 18 giugno

    • Obblighi per le parti e per i difensori relativi alla tutela della riservatezza
    • L'invito del giudice ad avviare una procedura di negoziazione
    • Cooperare in buona fede e lealtà: cosa significa, cosa comporta 

    III lezione Venerdì 25 giugno

    • Il Metodo O.A.S.I. (Osservare, Ascoltare, Sentire, Integrare)
    • Come esaminare un negoziato: l’importanza dello sguardo sinottico
    • Anatomia della negoziazione: fase preparatoria, negoziale, conclusiva 

    IV lezione venerdì 2 luglio

    • Le mappe di O.A.S.I. Come il loro uso facilita la negoziazione
    • Come costruire una mappa dei princìpi da allegare alla convenzione di negoziazione
    • Applicazione delle mappe a casi concreti di negoziazione

     

  • DOCENTI

    DOCENTI

    Tiziana Fragomeni: avvocato negoziatore, mediatore e formatore in tecniche di negoziazione, mediazione e gestione costruttiva dei conflitti. Responsabile scientifico del Movimento Enne.Zero, Membro del Consiglio Direttivo di Progetto Conciliamo e del Comitato Tecnico Scientifico, da anni progetta, organizza e conduce workshop, corsi ed eventi in materia di negoziazione, gestione dei conflitti e mediazione per enti pubblici e privati. Autrice di testi in materia di mediazione e conflitto.

    Flavia Silla: avvocato patrocinante in Cassazione, dottore commercialista, revisore legale, mediatore ai sensi del D.lgs. n. 28/2010 e pubblicista. Collabora da tempo in qualità di docente a corsi e seminari organizzati da importanti società di formazione e da Ordini professionali ed è autrice di pubblicazioni in materia societaria, fallimentare e tributaria e, da ultimo, di mediazione civile e commerciale. E’ socio fondatore dell’associazione Enne.Zero costituita tra avvocati e professionisti della negoziazione e ha partecipato a diversi

Menu Offcanvas Mobile