810. (Nomina degli arbitri)

Codice di procedura civile Libro Quarto: DEI PROCEDIMENTI SPECIALI Titolo VIII: DELL'ARBITRATO Capo I: DELLA CONVENZIONE D'ARBITRATO (1) Capo II: DEGLI ARBITRI (1) 810. (1) (Nomina degli arbitri)

Art. 810. (1) (Nomina degli arbitri) 

1. Quando a norma della convenzione d'arbitrato gli arbitri devono essere nominati dalle parti, ciascuna, di esse, con atto notificato per iscritto, rende noto all'altra l'arbitro o gli arbitri che essa nomina, con invito a procedere alla designazione dei propri. La parte, alla quale è rivolto l'invito, deve notificare per iscritto, nei venti giorni successivi, le generalità dell'arbitro o degli arbitri da essa nominati.

2. In mancanza, la parte che ha fatto l'invito può chiedere, mediante ricorso, che la nomina sia fatta dal presidente del tribunale nel cui circondario è la sede dell'arbitrato. Se le parti non hanno ancora determinato la sede, il ricorso è presentato al presidente del tribunale del luogo in cui è stata stipulata la convenzione di arbitrato oppure, se tale luogo è all'estero, al presidente del tribunale di Roma.

3. Il presidente del tribunale competente provvede alla nomina richiestagli, se la convenzione d'arbitrato non è manifestamente inesistente o non prevede manifestamente un arbitrato estero.

4. Le stesse disposizioni si applicano se la nomina di uno o più arbitri è demandata dalla convenzione d'arbitrato all'autorita' giudiziaria o se, essendo demandata a un terzo, questi non vi ha provveduto.

---
(1) Articolo così modificato dal D.Lgs. n. 40/2006.
Il testo precedente recitava:
"Art. 810. (Nomina degli arbitri)
Quando a norma del compromesso o della clausola compromissoria gli arbitri debbono essere nominati dalle parti, ciascuna di esse, con atto notificato a mezzo di ufficiale giudiziario, può rendere noto all'altra l'arbitro o gli arbitri che essa nomina, con invito a procedere alla designazione dei propri. La parte, alla quale è rivolto l'invito, deve notificare, nei venti giorni successivi, le generalità dell'arbitro o degli arbitri da essa nominati.
In mancanza, la parte che ha fatto l'invito può chiedere, mediante ricorso, che la nomina sia fatta dal presidente del tribunale nella cui circoscrizione è la sede dell'arbitrato. Se le parti non hanno ancora determinato tale sede, il ricorso è presentato al presidente del tribunale del luogo in cui è stato stipulato il compromesso o il contratto al quale si riferisce la clausola compromissoria oppure, se tale luogo è all'estero, al presidente del tribunale di Roma. Il presidente, sentita, quando occorre, l'altra parte, provvede con ordinanza non impugnabile.
La stessa disposizione si applica se la nomina di uno o piu' arbitri sia dal compromesso o dalla clausola compromissoria demandata all'autorita' giudiziaria o se, essendo demandata a un terzo, questi non vi abbia provveduto."

___________________________________________________________

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo le prime cento massime della Cassazione di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI alla fine delle 100 massime per continuare la visualizzazione).

La visualizzazione delle massime può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile attivare una ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca".

Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitri - nomina – Cass. 14476/2019
Convenzione di arbitrato - Nomina dell'arbitro ex art. 810, comma 2, c.p.c. - Competenza funzionale ed inderogabile - Clausola derogatoria - Conseguenze - Invalidità della convenzione di arbitrato - Esclusione - Sostituzione di diritto della clausola derogatoria con la previsione legale. La nomina dell'arbitro in violazione della regola, contenuta nell'art. 810, secondo comma, c.p.c. che attribuisce tale competenza, funzionale ed inderogabile, al presidente del tribunale nel cui circondario è...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 7956 del 20/04/2016
Compromesso o clausola compromissoria - Indicazione della categoria di appartenenza del nominando arbitro - Scelta dell'arbitro, in sede giudiziale, ex art. 810, comma 2, c.p.c. - Nomina al di fuori della categoria indicata - Possibilità -Esclusione - Limiti - Fondamento. La nomina dell'arbitro in sede giudiziale, ai sensi dell'art. 810, comma 2, c.p.c., deve essere effettuata, in assenza di ragioni impeditive, tenendo conto della volontà manifestata dalle parti nella clausola compromissoria...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 7956 del 20/04/2016
Compromesso o clausola compromissoria - Indicazione della categoria di appartenenza del nominando arbitro - Scelta dell'arbitro, in sede giudiziale, ex art. 810, comma 2, c.p.c. - Nomina al di fuori della categoria indicata - Possibilità -Esclusione - Limiti - Fondamento. La nomina dell'arbitro in sede giudiziale, ai sensi dell'art. 810, comma 2, c.p.c., deve essere effettuata, in assenza di ragioni impeditive, tenendo conto della volontà manifestata dalle parti nella clausola compromissoria...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Opere pubbliche (appalto di) – contenuto. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16544 del 06/08/2015
Rinvio a norme legislative - Conseguenze - Integrazione della dichiarazione negoziale - Riferimento al contenuto della disposizione al momento della conclusione del contratto - Necessità - Vicende successive della norma - Rilevanza - Condizioni. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16544 del 06/08/2015 Qualora le parti nell'ambito di un contratto d'appalto di opere pubbliche abbiano fatto riferimento ad una norma legislativa (nella specie, l'art. 32 della l. n. 109 del 1994, in tema di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10procedimento arbitrale - in genere - atto di nomina - Cassaazione Civile Sez. 1, Sentenza n. 17099 del 10/07/2013
Arbitrato - Natura negoziale - Effetti processuali - "Vocatio in ius" - Configurabilità - Fondamento. Cassaazione Civile Sez. 1, Sentenza n. 17099 del 10/07/2013 {tab massima|green}Cassaazione Civile Sez. 1, Sentenza n. 17099 del 10/07/2013 .In materia di arbitrato, l'indubbia natura negoziale dell'atto di nomina non esclude che esso produca anche gli effetti della "vocatio in ius"; infatti, nel quadro normativo formatosi con la legge 5 gennaio 1994, n. 25, la notifica della domanda di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 7450 del 14/05/2012
Compromesso o clausola compromissoria - Scelta dell'arbitro effettuata dall'Autorità Giudiziaria - Indicazione nella clausola della categoria di appartenenza dell'arbitro da nominare - Vincolabilità - Esclusione - Nomina al di fuori della categoria indicata - Legittimità. In tema di arbitrato ai sensi degli artt. 810 e 811 cod. proc. civ., è pienamente legittimo il provvedimento del presidente del tribunale che proceda alla designazione dell'arbitro, non nominato tempestivamente da una delle...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 7450 del 14/05/2012
Compromesso o clausola compromissoria - Scelta dell'arbitro effettuata dall'Autorità Giudiziaria - Indicazione nella clausola della categoria di appartenenza dell'arbitro da nominare - Vincolabilità - Esclusione - Nomina al di fuori della categoria indicata - Legittimità. In tema di arbitrato ai sensi degli artt. 810 e 811 cod. proc. civ., è pienamente legittimo il provvedimento del presidente del tribunale che proceda alla designazione dell'arbitro, non nominato tempestivamente da una delle...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 17114 del 21/07/2010
Arbitrato irrituale - Mancata nomina o accettazione - Ricorso dell'altra parte al Presidente del Tribunale - Ammissibilità - Ragione - Applicabilità analogica dell'art. 810, secondo comma, cod. proc. civ. La norma dell'art. 810, secondo comma, cod. proc. civ., la quale, con riferimento all'arbitrato rituale, in caso di mancata nomina dell'arbitro (nella specie per mancata accettazione), consente all'altra parte di rivolgersi al Presidente del tribunale, in sede di volontaria giurisdizione,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 25268 del 01/12/2009
Arbitrato irrituale - Pronuncia arbitrale efficace nella sfera giuridica di un soggetto incapace - Nomina dell'arbitro - Annullabilità per mancanza dell'autorizzazione del tribunale - Natura di eccezione in senso stretto - Sussistenza - Fondamento - Rilevabilità - Limiti. In tema di arbitrato irrituale, ove la pronuncia arbitrale esplichi i suoi effetti nella sfera giuridica di un soggetto incapace, l'eccezione di annullabilità della nomina dell'arbitro conseguente alla mancanza dell'...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 25268 del 01/12/2009
Arbitrato irrituale - Pronuncia arbitrale efficace nella sfera giuridica di un soggetto incapace - Nomina dell'arbitro - Annullabilità per mancanza dell'autorizzazione del tribunale - Natura di eccezione in senso stretto - Sussistenza - Fondamento - Rilevabilità - Limiti. In tema di arbitrato irrituale, ove la pronuncia arbitrale esplichi i suoi effetti nella sfera giuridica di un soggetto incapace, l'eccezione di annullabilità della nomina dell'arbitro conseguente alla mancanza dell'...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - compromesso e clausola compromissoria - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 17935 del 04/08/2009
Stipulazione da parte di soggetto non legittimato - Ratifica - Applicabilità - Fondamento - Fattispecie. In tema di arbitrato, l'istituto della ratifica è applicabile anche alla clausola compromissoria inserita in un contratto da un soggetto che non ne aveva il potere, costituendo espressione di autonomia negoziale, in quanto tale meritevole di tutela, atteso che comporta, sul piano funzionale, la valutazione positiva da parte dell'ordinamento dell'interesse del soggetto legittimato a...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16390 del 24/07/2007
Devoluzione di tipi di controversie endosociali a collegio di probiviri nominato a maggioranza e non con l'unanimità dei consensi - Nullità della relativa clausola statutaria. È invalida la clausola statutaria che preveda il deferimento di alcune tipologie di controversie endosociali ad un collegio di probiviri nominato a maggioranza e non con unanimità dei consensi. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16390 del 24/07/2007  ...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 11665 del 18/05/2007
Nomina di arbitri da parte del Presidente del Tribunale - Ricorso per Cassazione - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento - Fattispecie. Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - provvedimenti dei giudici ordinari (impugnabilità) - in genere Nomina di arbitri da parte del Presidente del Tribunale - Ricorso per Cassazione - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento - Fattispecie. È inammissibile il ricorso straordinario per cassazione ai sensi dell'art. 111 Cost. avverso il decreto di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - procedimento arbitrale - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 2201 del 31/01/2007
Domanda di accesso agli arbitri - Contenuto - Precisa formulazione dei quesiti - Necessità - Esclusione. L'art. 810 cod.proc.civ., che disciplina la nomina degli arbitri, non prevede che l'atto con il quale una parte rende noto all'altra l'arbitro o gli arbitri che essa nomina, con invito a procedere alla designazione dei propri, contenga anche la precisa formulazione dei quesiti. Pertanto, qualora il c.d. atto di accesso contenga soltanto una sommaria, ma inequivoca indicazione di quale sia...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitrato irrituale (o libero) - in genere – Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 18194 del 28/11/2003
Collegio arbitrale - Nomina irregolare di uno degli arbitri - Nomina di un nuovo arbitro - Effetti - Revoca del mandato collettivo conferito al primo collegio arbitrale - Sussistenza - Conseguenze - Continuità dell'attività dei due collegi - Esclusione - Conseguenze - Fattispecie. In materia di arbitrato irrituale, qualora uno degli arbitri sia stato irregolarmente nominato e le parti abbiano chiesto ed ottenuto dal Presidente del Tribunale la nomina di un nuovo arbitro, il mandato collettivo...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - procedimento arbitrale - in genere – Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 8532 del 28/05/2003
Momento iniziale del procedimento - Determinazione - Criterio - Notifica della domanda di accesso agli arbitri. In tema di arbitrato, a seguito dell'entrata in vigore della legge di riforma n. 25 del 1994 il momento iniziale del giudizio arbitrale va determinato non più - come accadeva nella vigenza del precedente quadro normativo - con riguardo alla costituzione del collegio, bensì alla notificazione della domanda di accesso agli arbitri, in quanto idonea a costituire un rituale rapporto...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitrato rituale - Mancata partecipazione di un arbitro alla deliberazione del lodo - Conseguenze – Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 6115 del 27/04/2001
Responsabilità per inadempimento del mandato collettivo ricevuto - Configurabilità - Perdita del compenso e obbligo di risarcire il danno - Possibilità di esser sostituito, ai sensi dell'art. 813, terzo comma, cod. proc. civ.. L'arbitro che rifiuti di partecipare alla deliberazione del lodo arbitrale, così determinandone la nullità, è responsabile per inadempimento del mandato collettivo ricevuto, con conseguente perdita del diritto al compenso ed obbligo di risarcire il danno, salva la...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 3316 del 07/03/2001
Statuto di società cooperativa - Deferimento delle controversie tra la cooperativa ed i soci ad un collegio di probiviri - Nomina dei probiviri - Unanimità dei consensi - Mancata previsione - Conseguenze - Nullità della clausola statutaria - Configurabilità - Condizioni e limiti. La clausola compromissoria contenuta nello statuto di una cooperativa, che deferisca ogni controversia tra quest'ultima ed i soci alla cognizione di un collegio di probiviri senza prevedere che, per la relativa...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina - Previsione negoziale di nomina di tutti i componenti del collegio arbitrato ad opera dell'autorità giudiziaria – Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 3044 del 16/03/2000
Nullità - Esclusione - Fondamento. Poiché dal disposto degli artt. n. 809, secondo comma e n. 810, terzo comma cod. proc. civ. emerge in modo univoco che le parti possono validamente pattuire l'attribuzione della nomina degli arbitri all'autorità giudiziaria, non inficia il principio della nomina diretta degli arbitri da parte dei litiganti la clausola compromissoria contenuta in un contratto plurilaterale con la quale si stabilisca che in caso di controversia tra più di due parti il collegio...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina – Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 4831 del 30/05/1997
Clausola compromissoria - Pluralità di parti - Collegio arbitrale da nominarsi ex art. 809 cod. proc. civ. - Meccanismo binario di nomina - Ammissibilità - Condizioni da verificarsi a posteriori - Polarizzazione dei centri di interesse in una sostanziale dualità delle parti - Necessità. Se più parti hanno contrattualmente stabilito di devolvere la decisione di determinate controversie tra le stesse alla competenza di un collegio arbitrale costituito da tre arbitri, da nominare ai sensi dell'...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Società - di capitali - società cooperative - capitale sociale - partecipazione dei soci - esclusione del socio – Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 4207 del 19/10/1989
Da parte degli altri soci e degli amministratori - in genere - impiego - lavoro - clausola statutaria - deferimento della controversia ad un collegio di probiviri designati dalla assemblea - scadenza della durata del collegio - competenza del giudice ordinario.* In tema di opposizione contro la delibera di esclusione del socio da una società cooperativa, qualora una clausola statutaria della società preveda il deferimento delle controversie tra la società ed i soci ad un collegio di probiviri...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitri - nomina - numero - clausola compromissoria con previsione di nomina d'un arbitro unico - validita – Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 348 del 03/02/1976
Disaccordo successivo delle parti sulla scelta dell'arbitro - irrilevanza - conseguenze.* 013011 379034* La clausola compromissoria che preveda la nomina dell'arbitro unico, da effettuare di comune accordo tra le parti, e pienamente valida, poiche, in conformita a quanto stabilisce a pena di nullita il secondo comma dell'art 809 cod proc civ, essa prevede sia il numero che le modalita di nomina degli arbitri. L'eventuale disaccordo delle parti sulla scelta dell'arbitro, infatti, costituisce...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Arbitrato - arbitrato irrituale – Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 3181 del 10/11/1971
Norme di cui agli artt 806 cod proc civ e seguenti - applicabilita - esclusione - eccezione - eccezioni - conseguenze.* L'arbitrato libero ha carattere contrattuale ed extraprocessuale. Allo stesso, pertanto, non sono applicabili le norme di natura processuale, che attengono esclusivamente alla disciplina del giudizio privato, e cioe le norme dettate per l'arbitrato rituale dagli artt 806 e seguenti cod proc civ, con la sola eccezione della disposizione, dell'art 810, sul riflesso che la...

___________________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice di procedura civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Stampa Email

eBook - manuali

Foroeuropeo - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Foroeuropeo - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati