360.1 (Sentenze impugnabili e motivi di ricorso)

Codice di procedura civile Libro secondo: DEL PROCESSO DI COGNIZIONE Titolo III: DELLE IMPUGNAZIONI Capo I: DELLE IMPUGNAZIONI IN GENERALE Capo II: DELL'APPELLO Capo III: DEL RICORSO PER CASSAZIONE Sezione I: DEI PROVVEDIMENTI IMPUGNABILI E DEI RICORSI 360. (1) (Sentenze impugnabili e motivi di ricorso)

Art. 360. (1) (Sentenze impugnabili e motivi di ricorso)

1. Le sentenze pronunciate in grado d'appello o in unico grado possono essere impugnate con ricorso per cassazione:

  1) per motivi attinenti alla giurisdizione;

  2) per violazione delle norme sulla competenza, quando non è prescritto il regolamento di competenza;

  3) per violazione o falsa applicazione di norme di diritto e dei contratti e accordi collettivi nazionali di lavoro;

  4) per nullità della sentenza o del procedimento;

  5) per omesso esame circa un fatto decisivo per il giudizio che è stato oggetto di discussione tra le parti. (2)

2. Può inoltre essere impugnata con ricorso per cassazione una sentenza appellabile del tribunale, se le parti sono d'accordo per omettere l'appello; ma in tale caso l'impugnazione può proporsi soltanto a norma del primo comma, n. 3.

3. Non sono immediatamente impugnabili con ricorso per cassazione le sentenze che decidono di questioni insorte senza definire, neppure parzialmente, il giudizio.

4. Il ricorso per cassazione avverso tali sentenze può essere proposto, senza necessità di riserva, allorché sia impugnata la sentenza che definisce, anche parzialmente, il giudizio.

5. Le disposizioni di cui al primo comma e terzo comma si applicano alle sentenze ed ai provvedimenti diversi dalla sentenza contro i quali è ammesso il ricorso per cassazione per violazione di legge.
---
(1) Articolo così modificato dal D.Lgs. n. 40/2006.
Il testo precedente recitava:
"Art. 360. (Sentenze impugnabili e motivi di ricorso)
Le sentenze pronunziate in grado d'appello o in unico grado possono essere impugnate con ricorso per Cassazione:
1) per motivi attinenti alla giurisdizione;
2) per violazione delle norme sulla competenza, quando non è prescritto il regolamento di competenza;
3) per violazione o falsa applicazione di norme di diritto;
4) per nullità della sentenza o del procedimento;
5) per omessa, insufficiente o contraddittoria motivazione circa un punto decisivo della controversia, prospettato dalle parti o rilevabile di ufficio.
Può inoltre essere impugnata con ricorso per Cassazione una sentenza appellabile del tribunale, se le parti sono d'accordo per omettere l'appello; ma in tal caso l'impugnazione può proporsi soltanto per violazione o falsa applicazione di norme di diritto."
(2) Il numero che recitava: "5) per omessa, insufficiente o contraddittoria motivazione circa un fatto controverso e decisivo per il giudizio." è stato così sostituito dall’art. 54, D.L. 22 giugno 2012, n. 83, convertito con L. 7 agosto 2012, n. 134. Ai sensi dell'art. 54 cit., co. 3, questa disposizione si applica alle sentenze pubblicate dal trentesimo giorno successivo a quello di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto.

___________________________________________________________

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo le prime cento massime della Cassazione di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI alla fine delle 100 massime per continuare la visualizzazione).

La visualizzazione delle massime può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile attivare una ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca".

Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contratti in genere - invalidita' - annullabilita' del contratto - per vizi del consenso (della volonta') - errore (rilevanza) - riconoscibile - Corte di Cassazione, Sez. 3, Ordinanza n. 31078 del 28/11/2019 (Rv. 655978 - 02)
Parificazione dell'astratta riconoscibilità dell'errore in concreto alla effettiva conoscenza della controparte - Sussistenza - Valutazione del giudice di merito - Sindacato in sede di legittimità - Limiti. La rilevanza dell'errore, come causa di annullamento del negozio, è caratterizzata dal duplice profilo della sua essenzialità e della riconoscibilità, intesa, quest'ultima, come capacità di rilevazione di esso da parte di una persona di media diligenza, in relazione sia alle circostanze...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso - forma e contenuto - indicazione dei motivi e delle norme di diritto - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 30738 del 26/11/2019 (Rv. 656135 - 01)
Questione di legittimità costituzionale - Generica indicazione di contrasto con i parametri - Inammissibilità. Il motivo di ricorso per cassazione con il quale, reiterandosi l'istanza avanzata nel giudizio di merito, si chieda di dichiarare una questione di legittimità costituzionale non manifestamente infondata e di rimetterne l'esame alla Corte costituzionale, è inammissibile ove contenga soltanto la generica deduzione dell'illegittimità di una norma e non anche l'indicazione delle ragioni...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimento civile - cessazione della materia del contendere - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 30728 del 26/11/2019 (Rv. 656226 - 01)
Giudizio di cassazione - Definizione convenzionale della controversia - Necessità di un espresso accordo delle parti in ordine alla compensazione delle spese di lite - Esclusione - Fondamento. In tema di giudizio di legittimità, ove le parti definiscano la controversia con un accordo convenzionale, domandando la cessazione della materia del contendere, può essere disposta la compensazione integrale delle spese, anche a prescindere da una espressa richiesta in tal senso delle parti medesime,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contratti in genere - interpretazione - accertamento del giudice di merito - incensurabilita' in cassazione - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 30686 del 25/11/2019 (Rv. 656191 - 01)
Limiti - Emergenze semantiche obiettivamente non corroboranti l'interpretazione proposta - Fattispecie. Benché l'interpretazione del contratto resti tipico accertamento devoluto al giudice del merito, qualora non sia dato rinvenire il criterio ermeneutico che ha indirizzato l'opera del predetto giudice, peraltro in presenza d'emergenze semantiche obiettivamente non corroboranti l'interpretazione proposta, sussiste la violazione delle disposizioni di cui agli artt. 1362 e ss. c.c., senza che...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Provvedimenti del giudice civile - sentenza - contenuto - motivazione – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 29721 del 15/11/2019 (Rv. 655799 - 01)
Art. 132, comma 2, n. 4, c.p.c. - Concisa esposizione delle ragioni di fatto e di diritto della decisione - Mancanza - Nullità della sentenza - Configurabilità - Condizioni Fattispecie. In tema di contenuto della sentenza, la concisione della motivazione non può prescindere dall’esistenza di una pur succinta esposizione delle ragioni di fatto e di diritto della decisione impugnata, la cui assenza configura motivo di nullità della sentenza quando non sia possibile individuare il percorso...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso - forma e contenuto - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 29222 del 12/11/2019 (Rv. 656183 - 01)
Ipotesi di doppia conforme - Omessa istruzione probatoria - Inoperatività dell'art. 348 ter c.p.c. La disposizione di cui all'art. 348 ter, ultimo comma, c.p.c., in base alla quale non sono impugnabili per omesso esame di fatti storici le sentenze di secondo grado in ipotesi di c.d. doppia conforme, presuppone che nei due gradi di merito le "questioni di fatto" siano state decise in base alle "stesse ragioni", sicché la preclusione non opera nel caso in cui l'istruzione probatoria sia del...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - in genere - Corte di Cassazione, Sez. U , Sentenza n. 28332 del 05/11/2019 (Rv. 655594 - 01)
Motivi attinenti alla giurisdizione - Poteri della Corte di cassazione - Estensione al giudizio di fatto - Condizioni - Specificazione, nel ricorso, degli errori imputati alla sentenza impugnata - Onere del ricorrente. In ordine ai motivi attinenti alla giurisdizione ex art. 360, primo comma, n.1, c.p.c., la Corte di cassazione è giudice anche del fatto, cioè conosce dei fatti processuali ed altresì di tutti i fatti dai quali dipenda la soluzione della questione; l'esercizio del potere di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - giurisdizioni speciali (impugnabilita') - consiglio di stato – Corte di Cassazione, Sez. U - , Sentenza n. 27842 del 30/10/2019 (Rv. 655588 - 01)
Adunanza plenaria - Principio di diritto enunciato ex art. 99, comma 4, c.p.a. - Eccesso di potere giurisdizionale - Ricorso in cassazione per motivi inerenti alla giurisdizione - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento. Il ricorso per cassazione per motivi attinenti alla giurisdizione, sotto il profilo dell'eccesso di potere giurisdizionale, non è ammissibile avverso la sentenza resa, nell'esercizio della propria funzione nomofilattica, dall'Adunanza plenaria che, a norma dell'art. 99, comma...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Prova civile - poteri (o obblighi) del giudice - fatti pacifici - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 27490 del 28/10/2019 (Rv. 655681 - 01)
Principio di non contestazione - Valutazione del giudice di merito - Sindacabilità in cassazione - Limiti - Conseguenze. L'accertamento della sussistenza di una contestazione ovvero d'una non contestazione, rientrando nel quadro dell'interpretazione del contenuto e dell'ampiezza dell'atto della parte, è funzione del giudice di merito, sindacabile in cassazione solo per vizio di motivazione. Ne consegue che, ove il giudice abbia ritenuto "contestato" uno specifico fatto e, in assenza di ogni...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - poteri della cassazione - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 1, Ordinanza n. 27542 del 28/10/2019 (Rv. 655774 - 01)
Qualificazione giuridica delle questioni sostanziali o processuali - Potere della S.C. di provvedervi anche d'ufficio - Condizioni - Fattispecie. L'esatta qualificazione giuridica delle questioni dedotte in giudizio - sostanziali, attinenti al rapporto, o processuali, attinenti all'azione e all'eccezione - può essere operata, anche d'ufficio, dalla Corte di cassazione, nell'esercizio dell'istituzionale potere di censura degli errori di diritto, ove le circostanze a tal fine rilevanti siano...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Possesso - effetti - usucapione - interversione del possesso - opposizione al proprietario - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 27411 del 25/10/2019 (Rv. 655670 - 01)
Presunzione di possesso di bene immobile utile "ad usucapionem" - Convivenza con il possessore - Configurabilità - Esclusione - Interversione del possesso - Necessità - Manifestazione esteriore rivolta al possessore - Accertamento - Valutazione del giudice di merito - Censurabilità in Cassazione - Limiti. La presunzione di possesso utile "ad usucapionem", di cui all'art. 1141 c.c., non opera quando la relazione con il bene non consegua ad un atto volontario di apprensione, ma derivi da un...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contratti in genere - requisiti (elementi del contratto) - forma - scritta - "ad probationem" – Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 27391 del 25/10/2019 (Rv. 655522 - 01)
Modifica contrattuale - Contratto per il quale sia prevista la forma scritta "ad probationem" - Comportamento tacito concludente - Ammissibilità - Sindacato di legittimità - Limiti. In materia contrattuale, laddove per il contratto sia prevista la forma scritta "ad probationem", la successiva modifica di singole clausole non deve necessariamente essere pattuita per iscritto ma può risultare anche da un comportamento tacito concludente, risolvendosi la ricostruzione della modifica di clausole...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - vizi di motivazione - Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 26764 del 21/10/2019 (Rv. 655514 - 01)
Circostanze dedotte per sorreggere una domanda (o eccezione) ritenute dal giudice di merito generiche senza ulteriori precisazioni - Violazione dell'art. 132, comma 1, n. 4, c.p.c. o dell'art. 112 c.p.c. - Insussistenza - Censura ai sensi dell'art. 360, comma 1, n. 3 o n. 5, c.p.c. - Ammissibilità - Condizioni. Nel caso in cui il giudice del merito abbia ritenuto, senza ulteriori precisazioni, che le circostanze dedotte per sorreggere una certa domanda (o eccezione) siano generiche ed...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Costituzione della repubblica - straniero (condizione dello) - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 26728 del 21/10/2019 (Rv. 655559 - 01)
Protezione internazionale - Dovere di collaborazione istruttoria del giudice - Informazioni sul Paese d'origine - Censura relativa alle fonti utilizzate - Specificità - Contenuto. Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - in genere. In tema di protezione internazionale, ai fini della dimostrazione della violazione del dovere di collaborazione istruttoria gravante sul giudice di merito, non può procedersi alla mera prospettazione, in termini generici, di una...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso – Corte di Cassazione, Sez. 6 - L, Ordinanza n. 26087 del 15/10/2019 (Rv. 655459 - 01)
Motivo di ricorso volto a censurare la violazione di una norma del procedimento agli effetti dell'art. 360, n. 4, c.p.c. - Requisito di ammissibilità di cui all'art. 360 bis n. 2 c.p.c. - Necessità - Criterio di valutazione - Carattere decisivo della violazione denunciata - Fattispecie. In tema di ricorso per cassazione, la censura concernente la violazione dei "principi regolatori del giusto processo" e cioè delle regole processuali ex art. 360 n. 4 c.p.c., deve avere carattere decisivo,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - costituzione del rapporto - durata del rapporto - a tempo determinato – Corte di Cassazione, Sez. 6 - L, Ordinanza n. 25484 del 10/10/2019 (Rv.
Indennità ex art. 32, comma 5, della l. n. 183 del 2010 - Determinazione - Controllo della Corte di cassazione - Limiti. In materia di sindacato della Corte di cassazione, ai sensi dell'art. 360, comma 1, n. 5, c.p.c., sulla misura dell'indennità di cui all'art. 32, comma 5, della l. n. 183 del 2010, in caso di illegittima apposizione del termine al contratto di lavoro, la determinazione, operata dal giudice di merito, tra il minimo ed il massimo è censurabile - al pari dell'analoga...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - interesse al ricorso - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 25423 del 10/10/2019 (Rv. 655272 - 01)
Intervento volontario del terzo nel giudizio di legittimità - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento e limiti. Procedimento civile - successione nel processo - a titolo particolare nel diritto controverso Nel giudizio di cassazione, mancando un'espressa previsione normativa che consenta al terzo di prendervi parte con facoltà di esplicare difese, è inammissibile l'intervento di soggetti che non abbiano partecipato alle pregresse fasi di merito, fatta eccezione per il successore a titolo...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Prova civile - poteri (o obblighi) del giudice - valutazione delle prove – Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 25166 del 08/10/2019 (Rv. 655384 - 01)
Ricorso per cassazione - Sindacato sulla valutazione delle prove effettuata dal giudice di merito - Errore di percezione - Prova testimoniale - Configurabilità - Limiti. In tema di ricorso per cassazione, l'errore di percezione, in relazione all'art. 115 c.p.c., cadendo sulla ricognizione del contenuto oggettivo della prova, non può ravvisarsi laddove la statuizione di esistenza o meno della circostanza controversa presupponga un giudizio di attendibilità, sufficienza e congruenza delle...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Costituzione della repubblica - straniero (condizione dello) - Corte di Cassazione, Sez. 1, Ordinanza n. 24384 del 30/09/2019 (Rv. 655430 - 01)
Protezione internazionale - Convenzione di Ginevra del 1951 - Manuale dell'Alto Commissariato O.N.U. sulle procedure e sui criteri per la determinazione dello "status" di rifugiato - Natura giuridica - Ricorso per cassazione - Violazione o falsa applicazione di norme di diritto - Inammissibilità - Fattispecie. In tema di riconoscimento della protezione internazionale, è inammissibile la censura, ex art. 360, comma 1, n. 3, c.p.c., di errata interpretazione di un paragrafo del "Manuale sulle...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso – Corte di Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 23834 del 25/09/2019 (Rv. 655419 - 01)
"Error in procedendo" - Esame diretto degli atti - Presupposti - Rispetto del principio di autosufficienza - Necessità - Fattispecie. In tema di ricorso per cassazione, l'esercizio del potere di esame diretto degli atti del giudizio di merito, riconosciuto alla S.C. ove sia denunciato un "error in procedendo", presuppone l'ammissibilità del motivo, ossia che la parte riporti in ricorso, nel rispetto del principio di autosufficienza, gli elementi ed i riferimenti che consentono di individuare...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Giurisdizione civile - regolamento di giurisdizione - procedimento in genere - Corte di Cassazione, Sez. U, Ordinanza n. 22575 del 10/09/2019 (Rv. 655112 - 01)
Contenuto del ricorso - Motivi specifici - Limiti - Esposizione sommaria dei fatti di causa - Necessità - Sussistenza - Fondamento. L'istanza di regolamento di giurisdizione, non essendo un mezzo di impugnazione, ma soltanto uno strumento per risolvere in via preventiva ogni contrasto, reale o potenziale, sulla "potestas iudicandi" del giudice adito, può anche non contenere specifici motivi di ricorso, e cioè l'indicazione del giudice avente giurisdizione o delle norme e delle ragioni su cui...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - vizi di motivazione - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 22397 del 06/09/2019 (Rv. 655413 - 01)
Vizio motivazionale - Art. 360, comma 1, n. 5, c.p.c. nuovo testo - Riferimento a questioni o argomentazioni - Inammissibilità - Fondamento. L'art. 360, comma 1, n. 5, c.p.c., nell'attuale testo modificato dall'art. 2 del d.lgs. n. 40 del 2006, riguarda un vizio specifico denunciabile per cassazione relativo all'omesso esame di un fatto controverso e decisivo per il giudizio, da intendersi riferito a un preciso accadimento o una precisa circostanza in senso storico-naturalistico, come tale...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Costituzione della repubblica - straniero (condizione dello) - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 21142 del 07/08/2019 (Rv. 654674 - 01)
Protezione internazionale - Art. 3, comma 5, d.lgs. n. 251 del 2007- Dichiarazioni del richiedente- Controllo di coerenza e di credibilità razionale- Valutazione del giudice di merito- Sindacato di legittimità- Limiti. In materia di protezione internazionale, l’articolo 3, comma 5, del d.lgs. n. 251 del 2007, obbliga il giudice a sottoporre le dichiarazioni del richiedente, ove non suffragate da prove, non soltanto ad un controllo di coerenza interna ed esterna ma anche ad una verifica di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Provvedimenti del giudice civile - sentenza - contenuto - motivazione – Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 20883 del 05/08/2019 (Rv. 654951 - 01)
Sentenza di appello- Motivazione "per relationem"- Riferimento alla sentenza di primo grado- Legittimità- Limiti- Fattispecie. La sentenza d'appello può essere motivata "per relationem", purché il giudice del gravame dia conto, sia pur sinteticamente, delle ragioni della conferma in relazione ai motivi di impugnazione ovvero della identità delle questioni prospettate in appello rispetto a quelle già esaminate in primo grado, sicché dalla lettura della parte motiva di entrambe le sentenze...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Accertamento in ordine alla ricorrenza di "error in procedendo" del giudice di merito
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - poteri della cassazione - errore "in procedendo"- Accertamento in ordine alla ricorrenza di "error in procedendo" del giudice di merito - Poteri della Corte di cassazione - Oneri gravanti sul ricorrente. La Corte di cassazione, allorquando debba accertare se il giudice di merito sia incorso in "error in procedendo", è anche giudice del fatto ed ha il potere di esaminare direttamente gli atti di causa; tuttavia, non essendo il predetto vizio...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) – Corte Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 19247 del 17/07/2019 (Rv. 654722 - 01)
Provvedimenti dei giudici ordinari (impugnabilità) – ordinanze Istanza di sospensione ex art. 283 c.p.c. - Sanzione pecuniaria - Ricorso per cassazione - Inammissibilità - Fondamento. L'ordinanza con la quale il giudice dell'appello irroga, ai sensi dell'art. 283, comma 2, c.p.c., la sanzione pecuniaria per l'istanza di sospensione della provvisoria esecuzione della sentenza di primo grado non è ricorribile per cassazione, nemmeno ai sensi dell'art. 111 Cost., trattandosi di provvedimento...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Declaratoria di esecutività della sentenza ecclesiastica dichiarativa della nullità del matrimonio concordatario – Cass. Ord. 17036/2019
Delibazione (giudizio di) - sentenze in materia matrimoniale - emesse da tribunali ecclesiastici - Matrimonio concordatario - Nullità - Pronuncia per divergenza unilaterale da parte di uno dei coniugi fra volontà e dichiarazione - Declaratoria di esecutività - Condizioni – Possibile contrasto con l'ordine pubblico - Accertamento della conoscenza o della conoscibilità della divergenza e della conseguente esclusione di uno dei "bona matrimonii" - Da parte dell'altro coniuge -Necessità. La...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Ricorso straordinario per cassazione - Termini per la proposizione - Cass. Ord. 16938/2019
Impugnazioni civili - appello - preclusione dell'appello improcedibile od inammissibile - Ricorso straordinario per cassazione - Termini per la proposizione - Decorrenza - Comunicazione della cancelleria ex art. 133, comma 2, c.p.c., nel testo novellato dall'art. 45 d.l. n. 90 del 2014, convertito, con modificazioni, nella l. n. 114 del 2014 - Irrilevanza ai fini della decorrenza del termine per impugnare ex art. 111 Cost. Il ricorso straordinario per cassazione va proposto secondo la...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Omessa motivazione sentenza – Cass. Sent. 16504/2019
Provvedimenti del giudice civile - omessa motivazione sentenza -  Sentenza di appello – Mancanza di un esplicito richiamo alla sentenza di primo grado – Sviluppo degli stessi passaggi logici ed indicazione delle stesse prove- Nullità - Esclusione - Condizioni – Fondamento. Non è nulla per difetto di motivazione la sentenza di appello che, pur in mancanza di un'esplicito richiamo alla sentenza di primo grado, svolga, seppure solo per punti, i medesimi passaggi logico-argomentativi ed...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Vizio di motivazione per omessa ammissione della prova testimoniale - Cass. Ord. 16214/2019
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso – vizi di motivazione - Mancata ammissione della prova - Vizio di omessa motivazione su un punto decisivo della controversia - Configurabilità - prova civile - poteri (o obblighi) del giudice - ammissione della prova  Il vizio di motivazione per omessa ammissione della prova testimoniale o di altra prova può essere denunciato per cassazione solo nel caso in cui esso investa un punto decisivo della controversia e, quindi...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Poteri del giudice - valutazione delle prove – Cass. 14762/2019
Prove documentali - Valutazione - Motivazione solo assertiva o riferita solo alla documentazione in atti - Apparenza Motivazionale - Configurabilità. Provvedimenti del giudice civile - sentenza - contenuto - motivazione. In tema di valutazione delle prove ed in particolare di quelle documentali, il giudice di merito è tenuto a dare conto, in modo comprensibile e coerente rispetto alle evidenze processuali, del percorso logico compiuto al fine di accogliere o rigettare la domanda proposta,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Lavoro subordinato - estinzione del rapporto - Cass. 14505/2019
Licenziamento individuale - disciplinare - Giudizio di sussunzione del giudice di merito - Censurabilità in cassazione - Condizioni - Fattispecie. In tema di licenziamento disciplinare, il risultato della valutazione cui è pervenuto il giudice di merito in ordine alla riconducibilità, in concreto, della condotta contestata nel paradigma del giustificato motivo di recesso (ovvero della giusta causa), è sindacabile in sede di legittimità sotto il profilo della corretta interpretazione delle...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Lavoro subordinato - estinzione - licenziamento individuale disciplinare – Cass. 14504/2019
Clausole generali della giusta causa e del giustificato motivo - Valutazione del giudice di merito - Censurabilità in cassazione - Condizioni - Fattispecie. In tema di licenziamento disciplinare, l'operazione valutativa compiuta dal giudice di merito nell'applicare clausole generali come quelle della giusta causa o del giustificato motivo soggettivo non sfugge ad una verifica in sede di giudizio di legittimità, sotto il profilo della correttezza del metodo seguito e del rispetto dei criteri e...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Ricorso per Cassazione - motivi del ricorso - vizi di motivazione – Cass. 14476/2019
Astratta questione di diritto - Soluzione adottata dal giudice di merito - Conformità alla legge - Rilevanza esclusiva - Difetto di motivazione - Rilevanza - Esclusione. In tema di ricorso per cassazione, qualora il ricorrente prospetti un difetto di motivazione che non riguarda un punto di fatto, bensì un'astratta questione di diritto, il giudice di legittimità, investito, a norma dell'art. 384 c.p.c., del potere di integrare e correggere la motivazione della sentenza impugnata, è chiamato a...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Ius superveniens - nullità della sentenza - pronuncia sulla nullità – Cass. 14161/2019
Deducibilità - Limiti - Vizi comportanti l'inesistenza - Rilevabilità d'ufficio in ogni stato e grado del processo. Provvedimenti del giudice civile - "ius superveniens" - nullità della sentenza - pronuncia sulla nullità – inesistenza . Le nullità delle sentenze soggette ad appello od a ricorso per Cassazione possono essere fatte valere solo nei limiti e secondo le regole proprie di detti mezzi di impugnazione mentre sono rilevabili d'ufficio, in qualsiasi stato e grado del processo, quei...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Deliberazione della Sentenza - ordine delle questioni - pregiudiziali – Cass. 13952/2019
Sentenza d'appello - Questioni non esaminate perché assorbite - Formazione del giudicato - Esclusione. Sulle questioni non esaminate dal giudice d'appello perché ritenute assorbite dall'accoglimento di un motivo di gravame avente natura pregiudiziale non può formarsi alcun giudicato. Corte di Cassazione, Sez. 3, Ordinanza n. 13952 del 23/05/2019 (Rv. 653924 - 01) Riferimenti normativi:  Cod. Proc. Civ. art. 276 – Deliberazione Cod. Proc. Civ. art. 360.1 – Sentenze impugnabili e...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Eccezione di giudicato – Cass. 13987/2019
Giudicato esterno - Decisione di appello difforme dal giudicato - Rimedi esperibili - Fondamento. In tema di impugnazioni, avverso la sentenza d'appello che non tenga conto del giudicato formale intervenuto prima del suo deposito, a differenza di quanto avviene nell'ipotesi di giudicato sopravvenuto rispetto a tale momento, deve essere proposta revocazione ex art. 395 n. 5 c.p.c., e non ricorso per cassazione, in quanto l'esaurimento della fase di merito si ha solo con il deposito della...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Domanda giudiziale - interpretazione e qualificazione giuridica – Cass. 13602/2019
Potere del giudice del merito - Accertamento e valutazione del contenuto sostanziale della pretesa - Necessità - Elementi di riferimento - Sindacato di legittimità - Limiti. Il giudice di merito, nell'esercizio del potere di interpretazione e qualificazione della domanda, non è condizionato dalle espressioni adoperate dalla parte ma deve accertare e valutare il contenuto sostanziale della pretesa, quale desumibile non esclusivamente dal tenore letterale degli atti ma anche dalla natura delle...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Interpretazione di buona fede – Cass. 13603/2019
Dedotta violazione in cassazione degli artt. 1366 e 1369 c.c. - Mancata individuazione dell'elemento semantico oggettivamente incerto - Conseguenze. Contratti in genere - interpretazione - espressioni polisense - impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso - forma e contenuto Il ricorrente in cassazione il quale deduca che l'interpretazione di un contratto è avvenuta in violazione degli artt. 1366 e 1369 c.c. ha l'onere di indicare, a pena di inammissibilità del gravame, l'...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Lavoro subordinato - estinzione del rapporto - Cass. 13534/2019
Licenziamento individuale - per giusta causa – Norme elastiche (clausole generali) - Interpretazione - Collegamento della previsione astratta al caso concreto - Attività del giudice del merito - Vizio di sussunzione - Sindacabilità ex art. 360, n. 3, c.p.c. - Condizioni - Fattispecie. L'attività di integrazione del precetto normativo di cui all'art. 2119 c.c. (norma cd. elastica), compiuta dal giudice di merito - ai fini della individuazione della giusta causa di licenziamento - non può...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Giudicato sulla giurisdizione - Cass. 13436/2019
Condizioni per la formazione del giudicato implicito - Configurabilità in relazione a sentenza di primo grado astrattamente affetta da vizio di eccesso di potere giurisdizionale Ai fini della formazione del giudicato, anche implicito, sulla giurisdizione, è necessaria l'esistenza, nella sentenza di primo grado, di un capo autonomo su di essa impugnabile, ma non impugnato, in appello. Tale situazione non è configurabile in ordine ad una sentenza di primo grado astrattamente affetta da vizio...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Regolamento di competenza – Cass. 13335/2019
Regolamento di competenza ai sensi del c.p.c. - Applicabilità - Esclusione - Competenza delle commissioni tributarie - Inderogabilità - Incompetenza territoriale - Rilevabilità - Termini - Fattispecie. Tributi (in generale) - "solve et repete" - contenzioso tributario (disciplina posteriore alla riforma tributaria del 1972) - procedimento - disposizioni comuni ai vari gradi del procedimento - rinvio alle norme del codice di procedura civile . Ai sensi dell'art. 5 del d.lgs. n. 546 del 1992,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Immobiliare - Provvedimenti pronunciati dal giudice dell'esecuzione ai sensi dell'art. 591 ter c.p.c. – Cass. 12238/2019
Ordinanza collegiale pronunciata all'esito del reclamo - Natura decisoria - Esclusione - Inammissibilità del ricorso ordinario e straordinario per cassazione. Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - provvedimenti dei giudici ordinari (impugnabilità). L'ordinanza collegiale pronunciata all'esito del reclamo ai sensi dell'art. 591 ter c.p.c. avverso gli atti pronunciati dal giudice dell'esecuzione nel corso delle operazioni di vendita per espropriazione di immobili delegate al...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Ricorso per Cassazione - motivi del ricorso – Cass. 12259/2019
Omessa proposizione in appello di eccezione di nullità contrattuale - Vizio di omessa pronuncia - Esclusione - Censurabilità in cassazione per violazione di legge della omessa rilevazione d'ufficio della nullità - Fondamento. In caso di omessa proposizione in appello di un'eccezione di nullità contrattuale, il mancato rilievo da parte del giudice non integra il vizio di omessa pronuncia, ma è denunciabile in cassazione ai sensi dell'art. 360, comma 1, n. 3, c.p.c. per violazione delle norme...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Obbligazioni del venditore per i vizi della cosa venduta – Cass. 11959/2019
Esistenza e riconoscimento dei vizi - Accertamento del giudice di merito - Incensurabilità in sede di legittimità - Condizioni. L'accertamento, ad opera del giudice del merito, tanto dell'esistenza, in concreto, dei vizi della cosa venduta, quanto del loro riconoscimento da parte del venditore costituisce un apprezzamento di fatto, incensurabile in sede di legittimità, se sorretto da motivazione adeguata ed immune da errori sul piano logico e giuridico. Corte di Cassazione, Sez. 2, Ordinanza...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - legittimazione - attiva - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 11292 del 26/04/2019 (Rv. 653607 - 01)
Parte interdetta - Interdizione dopo la sentenza di appello - Legittimazione del solo tutore – Fondamento La parte che, dopo la sentenza di secondo grado e prima della notificazione del ricorso per cassazione, sia stata dichiarata interdetta, difetta di legittimazione processuale a proporre il ricorso medesimo, spettando detta legittimazione al tutore, a pena di inammissibilità dell'impugnazione. Corte di Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 11292 del 26/04/2019 (Rv. 653607 - 01)...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - appello - ammissibilità ed inammissibilità - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 11204 del 24/04/2019 (Rv. 653709 - 01)
Vizi di improcedibilità o inammissibilità non rilevati dal giudice di appello - Rilevabilità, anche d'ufficio, nel giudizio di legittimità - Condizioni. I vizi di inammissibilità od improcedibilità dell'appello, non rilevati dal giudice di merito, possono essere rilevati, anche d'ufficio, in sede di legittimità soltanto se non implicano accertamenti in fatto e se il giudice di merito non si sia pronunciato espressamente sulla questione pregiudiziale o relativa al vizio di nullità processuale...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Provvedimenti del giudice civile - sentenza - contenuto - motivazione - pluralità di argomentazioni - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 10815 del 18/04/2019 (Rv. 653585 - 01)
Decisione fondata su una prima ragione - Enunciazione di altra ragione per il caso di infondatezza della prima - Contraddittorietà della motivazione - Esclusione - Qualificazione di "obiter dictum" della seconda ragione - Esclusione - Distinte "rationes decidendi" - Sussistenza - Conseguenze - Impugnazione di entrambe - Necessità. La sentenza del giudice di merito, la quale, dopo aver aderito ad una prima ragione di decisione, esamini ed accolga anche una seconda ragione, al fine di sostenere...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cassazione (ricorso per) - provvedimenti dei giudici ordinari (impugnabilità) - Ricorso per cassazione avverso l'ordinanza di riconoscimento ed esecutività di sentenza straniera - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 10540 del 15/04/2019 (Rv. 65347
Decorrenza del termine dalla notificazione ad istanza di parte - Comunicazione integrale alle parti dal cancelliere – Irrilevanza  Il termine di sessanta giorni per la proposizione del ricorso per cassazione avverso l'ordinanza di riconoscimento ed esecutività di sentenza straniera decorre solo a seguito della notificazione ad istanza di parte, mentre è irrilevante, al predetto fine, che la stessa sia stata comunicata in forma integrale alle parti dal cancelliere. Corte di Cassazione,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso - forma e contenuto - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 10422 del 15/04/2019 (Rv. 653579 - 01)
Declaratoria di ammissibilità dell'appello - Sindacabilità della decisione in cassazione - Esclusione - Fondamento. Qualora il giudice d'appello abbia proceduto alla trattazione nel merito dell'impugnazione, ritenendo di non ravvisare un'ipotesi di inammissibilità ai sensi dell'art. 348 bis c.p.c., la decisione sulla ammissibilità non è ulteriormente sindacabile sia davanti allo stesso giudice dell'appello che al giudice di legittimità nel ricorso per cassazione, anche alla luce del più...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - opposizione di terzo - Sentenza - Ricorso in cassazione contro la sentenza assoggettata all'opposizione - Accoglimento pendente il giudizio di legittimità – Conseguenze - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza interlocutoria n. 10
Procedimento civile - cessazione della materia del contendere - In genere. Nel caso in cui la sentenza di appello impugnata con il ricorso per cassazione sia stata annullata dal giudice a quo in accoglimento di un'opposizione di terzo proposta ai sensi dell'art. 404 c.p.c., il permanente interesse alla decisione del ricorso per cassazione sul merito della statuizione va verificato all'esito dell’eventuale passaggio in giudicato della sentenza di accoglimento dell'opposizione di terzo. Corte...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - provvedimenti dei giudici ordinari (impugnabilità) – Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 10095 del 10/04/2019 (Rv. 653692 - 01)
Decreti - Sovraindebitamento - Omologazione del piano del consumatore - Decreto di accoglimento del reclamo dei creditori avverso l'omologa - Ricorribilità per cassazione – Fondamento  È ammissibile il ricorso per cassazione avverso il decreto di accoglimento del reclamo proposto nei confronti del provvedimento di omologazione del piano proposto dal consumatore ai sensi dell'art. 12-bis della l.n. 3 del 2012, come integrata dalla l. n. 221 del 2012, tenuto conto del carattere contenzioso...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Responsabilità civile - causalità (nesso di) - Accertamento del nesso di causalità tra illecito ed evento – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 9985 del 10/04/2019 (Rv. 653576 - 01)
Censurabilità in sede di legittimità - Limiti - Fondamento. L'errore compiuto dal giudice di merito nell'individuare la regola giuridica in base alla quale accertare la sussistenza del nesso causale tra fatto illecito ed evento è censurabile in sede di giudizio di legittimità ai sensi dell'art. 360, comma 1, n. 3 c.p.c., mentre l'eventuale errore nell'individuazione delle conseguenze derivanti dall'illecito, alla luce della regola giuridica applicata, costituisce una valutazione di fatto,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - provvedimenti dei giudici ordinari (impugnabilità) - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 10095 del 10/04/2019 (Rv. 653692 - 01)
Decreti - Sovraindebitamento - Omologazione del piano del consumatore - Decreto di accoglimento del reclamo dei creditori avverso l'omologa - Ricorribilità per cassazione – Fondamento - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 10095 del 10/04/2019 (Rv. 653692 - 01) È ammissibile il ricorso per cassazione avverso il decreto di accoglimento del reclamo proposto nei confronti del provvedimento di omologazione del piano proposto dal consumatore ai sensi dell'art. 12-bis della l.n. 3 del 2012,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Impugnazioni civili - appello - fascicoli di parte e d'ufficio - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 9498 del 04/04/2019 (Rv. 653795 - 01)
Mancata acquisizione del fascicolo d'ufficio di primo grado - Vizio del procedimento di secondo grado - Esclusione - Nullità della sentenza - Esclusione - Deducibilità come motivo di ricorso per cassazione per difetto di motivazione – Condizioni L'acquisizione del fascicolo d'ufficio di primo grado, ai sensi dell'art. 347 c.p.c., non costituisce condizione essenziale per la validità del giudizio d'appello, con la conseguenza che la relativa omissione non determina un vizio del procedimento o...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Revocazione (giudizio di) - decisione - sentenza di revocazione - impugnazioni - Contestuale impugnazione della sentenza d'appello per revocazione e per cassazione - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 8689 del 28/03/2019
Impugnazioni civili - revocazione (giudizio di) - decisione - sentenza di revocazione - impugnazioni - Contestuale impugnazione della sentenza d'appello per revocazione e per cassazione - Dichiarazione di inammissibilità dell'istanza di revocazione da parte della corte d'appello - Contestuale accoglimento del ricorso per cassazione e cassazione con rinvio della sentenza impugnata - Ricorso per cassazione avverso la pronuncia d'inammissibilità della revocazione - Autonomia dei due giudizi -...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Riunione e separazione di causa - Provvedimento di separazione delle cause riunite - Impugnabilità dinanzi al giudice superiore - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 8446 del 27/03/2019
Procedimento civile - riunione e separazione di causa - Provvedimento di separazione delle cause riunite - Impugnabilità dinanzi al giudice superiore - Esclusione - Potere discrezionale del giudice - Censurabilità in cassazione - Esclusione. Provvedimenti del giudice civile - "ius superveniens" - non definitiva (o parziale) L'impugnabilità dei provvedimenti giudiziali concerne soltanto quelli aventi contenuto decisorio e non anche quelli a carattere ordinatorio, per i quali la legge ammette...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Violazioni finanziarie - Disciplina del d.lgs. n. 90 del 2017 - Disposizioni più favorevoli al trasgressore in tema di determinazione della sanzione -
Sanzioni amministrative - depenalizzazione di delitti e contravvenzioni - violazioni finanziarie - Disciplina del d.lgs. n. 90 del 2017 - Disposizioni più favorevoli al trasgressore in tema di determinazione della sanzione - Applicabilità anche ai procedimenti decisi con sentenza pubblicata prima dell'entrata in vigore della menzionata normativa ed impugnata davanti alla Corte di cassazione per motivi diversi dalla determinazione della sanzione - Ammissibilità - Fondamento. In tema di...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Art. 34 decies, lett. a), del Regolamento emittenti della CONSOB - Nozione di "coerenza" - Relativo giudizio di valore - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Sentenza n. 8047 del 21/03/2019
Contratti di borsa - Art. 34 decies, lett. a), del Regolamento emittenti della CONSOB - Nozione di "coerenza" - Relativo giudizio di valore - Sindacabilità in sede di legittimità - impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - In genere. In materia di offerta al pubblico di strumenti finanziari, la nozione di "coerenza" tra le informazioni diffuse e quelle riportate nel prospetto informativo successivamente pubblicato, di cui all'art. 34 decies, lett. a), del...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Fatti notori - Nozione - Facoltà del giudice di avvalersene - Mancato ricorso al notorio - Censurabilità in cassazione -
Prova civile - poteri (o obblighi) del giudice - fatti notori - Nozione - Facoltà del giudice di avvalersene - Mancato ricorso al notorio - Censurabilità in cassazione - Limiti. Il ricorso, da parte del giudice, alle nozioni di fatto di comune esperienza, le quali riguardano fatti acquisiti alla conoscenza della collettività con tale grado di certezza da apparire indubitabili ed incontestabili, e non anche elementi valutativi che implicano cognizioni particolari ovvero nozioni che rientrano...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Società di diritto svizzero - Procura conferita a società italiana per la rappresentanza fiscale ex art. 17 del d.P.R. n. 633 del 1972 - Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 7620 del 18/03/2019
Giurisdizione civile - straniero (giurisdizione sullo) - Società di diritto svizzero - Procura conferita a società italiana per la rappresentanza fiscale ex art. 17 del d.P.R. n. 633 del 1972 - Pagamento da parte della rappresentante di imposte e sanzioni in nome e per conto della società mandante - Controversia per la restituzione delle somme versate - Giurisdizione - Criteri di individuazione - Art. 5 della Convenzione di Lugano - Applicabilità - Fondamento. Appartiene alla giurisdizione...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Contenuto - motivazione - pluralita' di argomentazioni - Decisione fondata su una prima ragione pregiudiziale - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 6985 del 11/03/2019
Provvedimenti del giudice civile - sentenza - contenuto - motivazione - pluralita' di argomentazioni - Decisione fondata su una prima ragione pregiudiziale - Enunciazione di altra ragione - Qualificazione in termini di "obiter dictum" - Esclusione - Distinte "rationes decidendi" - Sussistenza - Conseguenze - Onere d'impugnazione di entrambe. Il giudice, decidendo su una questione che, benché logicamente pregiudiziale sulle altre, attiene al merito della causa, a differenza di quanto avviene...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - Deduzione di erronea interpretazione di norma contrattuale - Obbligo di riportare il testo della fonte pattizia in ossequio al principio di autosufficienza del ricorso - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordin
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - Deduzione di erronea interpretazione di norma contrattuale - Obbligo di riportare il testo della fonte pattizia in ossequio al principio di autosufficienza del ricorso - Sussistenza. Qualora, con il ricorso per cassazione, venga fatta valere la inesatta interpretazione di una norma contrattuale, il ricorrente è tenuto, in ossequio al principio dell'autosufficienza del ricorso, a riportare nello stesso il testo della fonte...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cassazione (ricorso per) - poteri della cassazione - Riesame dell'intera vicenda processuale - Esclusione - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 6519 del 06/03/2019
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - poteri della cassazione - Riesame dell'intera vicenda processuale - Esclusione - Conseguenze in ordine alla formulazione dei motivi - Fattispecie. Il giudizio di cassazione è un giudizio a critica vincolata, nel quale le censure alla pronuncia di merito devono trovare collocazione entro un elenco tassativo di motivi, in quanto la Corte di cassazione non è mai giudice del fatto in senso sostanziale ed esercita un controllo sulla legalità e...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Procedimenti in materia di lavoro e di previdenza - impugnazioni - Reclamo ex art. 1, comma 58, della l. n. 92 del 2012 - Disciplina - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 6544 del 06/03/2019
Procedimenti speciali - procedimenti in materia di lavoro e di previdenza - impugnazioni - Reclamo ex art. 1, comma 58, della l. n. 92 del 2012 - Disciplina - Integrazione con le norme sull'appello nel rito del lavoro - Necessità - Conseguenze sul giudizio di cassazione. La disciplina speciale prevista dall'art. 1, comma 58, della l. n. 92 del 2012, concernente il reclamo avverso la sentenza che decide sulla domanda di impugnativa del licenziamento nelle ipotesi regolate dall'art. 18 della l...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Poteri della cassazione - Giudizio di rinvio - Mancato rispetto del "decisum" della sentenza di cassazione - Vizio "in procedendo" - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 6344 del 05/03/2019
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - poteri della cassazione - Giudizio di rinvio - Mancato rispetto del "decisum" della sentenza di cassazione - Vizio "in procedendo" - Configurabilità - Conseguenze - Poteri della Corte di cassazione - Rigetto nel merito - Ammissibilità - Fattispecie. La denuncia del mancato rispetto da parte del giudice di rinvio del "decisum" della sentenza di cassazione concreta denuncia di "error in procedendo" per aver operato il giudice stesso in ambito...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Motivi del ricorso - vizi di motivazione - Provvedimenti del giudice - Sentenza - Motivazione apparente - Correzione della motivazione erronea ex art. 384 c.p.c. - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 6145 del 01/03/2019
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - vizi di motivazione - Provvedimenti del giudice - Sentenza - Motivazione apparente - Correzione della motivazione erronea ex art. 384 c.p.c. - impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - poteri della cassazione - correzione della motivazione - In genere. Il ricorso per cassazione che denunci il vizio di motivazione della sentenza, perché meramente apparente, in violazione dell'art. 132 c.p.c., non può essere accolto...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Straniero (condizione dello) - Protezione internazionale - Diniego - Ricorso per cassazione - Motivi - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 6061 del 28/02/2019
Costituzione della repubblica - straniero (condizione dello) - Protezione internazionale - Diniego - Ricorso per cassazione - Motivi - Mera deduzione dell'omessa trasmissione degli atti da parte della Commissione territoriale - Inammissibilità - Riferimento al deficit probatorio conseguente - Necessità. In tema di protezione internazionale, è inammissibile il motivo di ricorso per cassazione con il quale si deduca l'omessa trasmissione degli atti da parte della Commissione territoriale e la...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Sentenza – correzione - Rigetto dell'istanza di correzione - Ricorribilità per cassazione - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 5733 del 27/02/2019
Provvedimenti del giudice civile - sentenza – correzione - Rigetto dell'istanza di correzione - Ricorribilità per cassazione - Esclusione - Fondamento. In tema di procedimento di correzione di errori materiali, l'art. 288 c.p.c., nel disporre che le sentenze possono essere impugnate relativamente alle parti corrette nel termine ordinario decorrente dal giorno in cui è stata notificata l'ordinanza di correzione, appresta uno specifico mezzo di impugnazione, che esclude l'impugnabilità per...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Invalidità - annullabilità del contratto - per vizi del consenso (della volontà) - dolo - in genere - Ricorrenza dei presupposti - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Sentenza n. 5734 del 27/02/2019
Contratti in genere - invalidità - annullabilità del contratto - per vizi del consenso (della volontà) - dolo - in genere - Ricorrenza dei presupposti - Onere della prova - Accertamento devoluto al giudice di merito - Sindacabilità in sede di legittimità - Limiti. Il dolo, quale vizio del consenso e causa di annullamento del contratto, assume rilevanza quando incida sul processo formativo del consenso, dando origine ad una falsa o distorta rappresentazione della realtà all'esito della quale...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Confessione - in genere - Oggetto della confessione - Fatti obiettivi e non giudizi od opinioni - Necessità - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 5725 del 27/02/2019
Prova civile - confessione - in genere - Oggetto della confessione - Fatti obiettivi e non giudizi od opinioni - Necessità - Conseguenze - Fattispecie. La confessione deve avere ad oggetto fatti obiettivi - la cui qualificazione giuridica spetta al giudice del merito - e risponde alla regola per la quale ove la parte riferisca fatti a sé sfavorevoli le sue dichiarazioni hanno valore confessorio. (Nella specie, la S.C. ha confermato la sentenza impugnata che aveva riconosciuto valenza...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Prove indiziarie - presunzioni (nozione) - semplici convincimento del giudice fondato solo su presunzioni semplici - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 5484 del 26/02/2019
Prova civile - prove indiziarie - presunzioni (nozione) - semplici Convincimento del giudice fondato solo su presunzioni semplici - Ammissibilità - Censurabilità in cassazione - Limiti - Fattispecie. La prova per presunzione semplice, che può anche costituire l'unica fonte del convincimento del giudice, integra un apprezzamento di fatto che, se coerentemente motivato, non è censurabile in sede di legittimità. (Nella specie, la S.C. ha ritenuto immune da vizi logici la sentenza impugnata che,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cassazione (ricorso per) - legittimazione - attiva Istituzione delle agenzie fiscali - Art. 57, comma 1, d.lgs. n. 300 del 1999 - Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Sentenza n. 5556 del 26/02/2019
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - legittimazione - attiva Istituzione delle agenzie fiscali - Art. 57, comma 1, d.lgs. n. 300 del 1999 - Agenzia delle dogane - Processi pendenti - Ricorso per cassazione proposto dopo il 1° gennaio 2001 - Legittimazione del Ministero - procedimento civile - successione nel processo A seguito del trasferimento alle agenzie fiscali dei rapporti giuridici, dei poteri e delle competenze, in precedenza facenti capo al Ministero delle finanze, ai...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Tribunali delle acque pubbliche - tribunale superiore delle acque pubbliche - giurisdizione in sede di legittimita' - Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 5641 del 26/02/2019
Acque - tribunali delle acque pubbliche - tribunale superiore delle acque pubbliche - giurisdizione in sede di legittimita' - controversie assoggettate - Art. 143 r.d. n. 1775 del 1933 - Provvedimenti di tipo generale incidenti in via diretta e immediata sul regime delle acque pubbliche - Inclusione - Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche - Giurisdizione - Sussistenza - Fattispecie. La disciplina avente incidenza "diretta e immediata" sulla regimazione delle acque appartiene sempre alla...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Revocazione (giudizio di) - motivi di revocazione - ritrovamento e scoperta di documenti decisivi - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 5144 del 21/02/2019
Impugnazioni civili - revocazione (giudizio di) - motivi di revocazione - ritrovamento e scoperta di documenti decisivi - Termine di proposizione dell'impugnazione - Decorrenza - Individuazione - Sindacabilità in sede di legittimità - Limiti - Fattispecie. In tema di revocazione ai sensi dell'art. 395, n. 3, c.p.c., l'impugnazione deve essere presentata, a pena d'inammissibilità, entro trenta giorni dalla scoperta (o del ritrovamento) dei documenti assunti come decisivi non potuti produrre...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Appello - preclusione dell'appello improcedibile od inammissibile - Ordinanza dichiarativa di inammissibilità del gravame ex art. 348-bis c.p.c. – Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 4870 del 19/02/2019
Impugnazioni civili - appello - preclusione dell'appello improcedibile od inammissibile - Ordinanza dichiarativa di inammissibilità del gravame ex art. 348-bis c.p.c. – Ampia motivazione in fatto e in diritto - Conseguenze - Ricorribilità per cassazione – Esclusione – Fondamento. Non costituisce vizio proprio dell'ordinanza pronunciata ai sensi dell'art. 348-bis c.p.c., deducibile come motivo di ricorso per cassazione, la circostanza che il giudice di appello abbia motivato diffusamente le...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Giurisdizione ordinaria e amministrativa - Immobile acquisito al patrimonio comunale ex art. 7, comma 3, l. n. 47 del 1985 - Corte di Cassazione Sez. U - , Sentenza n. 3885 del 08/02/2019
Giurisdizione civile - giurisdizione ordinaria e amministrativa - Immobile acquisito al patrimonio comunale ex art. 7, comma 3, l. n. 47 del 1985 - Concessione in comodato - Domanda di restituzione proposta dal Comune - Giurisdizione del giudice ordinario - Sussistenza – Fondamento - Corte di Cassazione Sez. U - , Sentenza n. 3885 del 08/02/2019 La controversia instaurata da un Comune nei confronti del comodatario per ottenere la restituzione di un immobile concesso in comodato dopo essere...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10straniero (condizione dello) protezione internazionale - credibilità del richiedente - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 3340 del 05/02/2019
costituzione della repubblica - straniero (condizione dello) protezione internazionale - credibilità del richiedente - valutazione rimessa al giudice del merito - ricorribilità per cassazione - impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - vizi di motivazione in genere. Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 3340 del 05/02/2019 La valutazione in ordine alla credibilità del racconto del cittadino straniero costituisce un apprezzamento di fatto rimesso al giudice...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cassazione (ricorso per) - ricorso - forma e contenuto - indicazione dei motivi e delle norme di diritto – Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Ordinanza n. 2912 del 31/01/2019
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso - forma e contenuto - indicazione dei motivi e delle norme di diritto – Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Ordinanza n. 2912 del 31/01/2019 Conclusioni - Requisito di forma-contenuto - Esclusione - Fondamento - Limiti. Il ricorso per cassazione deve essere corredato, a pena di inammissibilità, dall'indicazione dei "motivi per i quali si chiede la cassazione" (art. 366, comma 1, c.p.c.), sicché l'esplicita enunciazione delle conclusioni...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Confessione - giudiziale - litisconsorzio - Confessione resa da uno dei litisconsorti necessari - Efficacia nei confronti degli altri – Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 2482 del 29/01/2019
Prova civile - confessione - giudiziale - litisconsorzio - Confessione resa da uno dei litisconsorti necessari - Efficacia nei confronti degli altri – Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 2482 del 29/01/2019 Valutazione del giudice di merito - Insindacabilità in cassazione - Limiti. La confessione resa da uno dei litisconsorti necessari può essere liberamente apprezzata dal giudice per trarne elementi di convincimento anche nei confronti degli altri, con una valutazione...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Notificazione - Notifica degli atti di impugnazione - Seconda notifica non andata a buon fine - Ulteriore notifica nel rispetto della metà del cd. termine breve – Ammissibilità - Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Ordinanza n. 2195 del 25/01/2019
Procedimento civile - notificazione - Notifica degli atti di impugnazione - Seconda notifica non andata a buon fine - Ulteriore notifica nel rispetto della metà del cd. termine breve – Ammissibilità - Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Ordinanza n. 2195 del 25/01/2019 Tributi (in generale) - "solve et repete" - contenzioso tributario (disciplina posteriore alla riforma tributaria del 1972) - procedimento - In genere. La notifica degli atti di impugnazione deve ritenersi correttamente effettuata...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - questioni nuove
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - questioni nuove - Questione giuridica implicante accertamento di un fatto e non esaminata nella sentenza impugnata - Prospettazione della stessa nei gradi precedenti - Necessità - Onere di allegazione e deduzione della parte - Contenuto. Ove una determinata questione giuridica - che implichi un accertamento di fatto - non risulti trattata in alcun modo nella sentenza impugnata, il ricorrente che proponga detta questione in...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Disciplina (sanzioni disciplinari) dei notai impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - poteri della cassazione
Notariato - disciplina (sanzioni disciplinari) dei notai impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - poteri della cassazione - in genere - Procedimento ex art. 26, comma 4, del d.lgs. n. 150 del 2011 - Decisione della Corte d’appello sul reclamo avverso il provvedimento disciplinare - Ricorso per cassazione ex art. 360, comma 1, n. 4, c.p.c. - Ammissibilità - Fondamento. In tema di procedimento disciplinare nei confronti dei notai, cui si applica l'art. 26 del d. lgs. n. 150 del 2011, il...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10"Solve et repete" - contenzioso tributario (disciplina posteriore alla riforma tributaria del 1972) - procedimento
Tributi (in generale) - "solve et repete" - contenzioso tributario (disciplina posteriore alla riforma tributaria del 1972) - procedimento - in genere - Processo tributario - Giudizio di legittimità - Rispetto dell'art. 366 n. 6 c.p.c. - Necessità - Fondamento - Fattispecie. Nel processo tributario di cassazione il ricorrente, pur non essendo tenuto a produrre nuovamente i documenti, in ragione dell'indisponibilità del fascicolo di parte che resta acquisito, ai sensi dell'art. 25, comma 2,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - violazione di norme di diritto - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 640 del 14/01/2019
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - violazione di norme di diritto - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 640 del 14/01/2019 Nozione - Distinzione tra violazione e falsa applicazione - Individuazione - Erronea ricognizione della fattispecie concreta - Nozione - Estraneità al vizio della violazione o falsa applicazione di norme di diritto. Le espressioni violazione o falsa applicazione di legge, di cui all'art. 360, comma 1, n. 3 c.p.c., descrivono i...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Obblighi di fare e di non fare - procedimento esecutivo in genere - sentenza passata in giudicato costituente titolo esecutivo
Esecuzione forzata - obblighi di fare e di non fare - procedimento esecutivo - in genere - sentenza passata in giudicato costituente titolo esecutivo - interpretazione - giudice dell'esecuzione - spettanza - modalità - condizioni - limiti - impugnazione mediante appello del provvedimento del giudice dell'esecuzione - ammissibilità - fondamento - ricorribilità per cassazione della sentenza che decide sull'appello - ammissibilità – limiti - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 32196 del...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - in genere
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - in genere - dedotta non conoscenza, da parte del proprietario del veicolo, dell'identità del guidatore - giustificato motivo - accertamento del giudice di merito - sua sindacabilità in sede di legittimità - modalità – fattispecie - Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 30939 del 29/11/2018 In tema di violazioni del codice della strada regolate dal combinato disposto degli artt. 126 bis, comma 2, del codice della strada...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cassazione (ricorso per) - procedimento - decisione del ricorso
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - procedimento - decisione del ricorso - in genere - giudizio di cassazione - errore materiale riguardante la portata motivazionale della sentenza impugnata - raffronto tra la sentenza e gli atti di causa - ammissibilità – fattispecie - Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 29955 del 20/11/2018 Nel giudizio di cassazione, l'errore materiale che riguardi esclusivamente la portata motivazionale della sentenza impugnata è errore afferente al...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Interruzione - atti interruttivi - citazione o domanda giudiziale
Prescrizione civile - interruzione - atti interruttivi - citazione o domanda giudiziale - prescrizione - interruzione - citazione o domanda giudiziale - interpretazione - compito esclusivo del giudice di merito - censurabilità in cassazione - condizioni - Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 29609 del 16/11/2018 L'interpretazione della domanda giudiziale, al fine di stabilirne l'idoneità a costituire atto interruttivo della prescrizione di un determinato diritto, non involgendo l'...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10prove indiziarie - presunzioni (nozione) semplici - sindacato del giudice di merito
Prova civile - prove indiziarie - presunzioni (nozione) - semplici - sindacato del giudice di merito - censurabilità in sede di legittimità - vizio denunciabile - violazione o falsa applicazione di norme di diritto - sussistenza – fattispecie - Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 29635 del 16/11/2018 In tema di presunzioni, qualora il giudice di merito sussuma erroneamente sotto i tre caratteri individuatori della presunzione (gravità, precisione, concordanza) fatti concreti che non sono...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Giurisdizione ordinaria e amministrativa - corte dei conti - pronunce della corte dei conti in sede giurisdizionale
Giurisdizione civile - giurisdizione ordinaria e amministrativa - corte dei conti - pronunce della corte dei conti in sede giurisdizionale - sindacato della corte di cassazione - limiti - "errores in procedendo" o "in iudicando" - esclusione - diniego di tutela giurisdizionale - configurabilità - fattispecie - Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 29285 del 14/11/2018 Il ricorso per cassazione contro le decisioni della Corte dei conti è consentito soltanto per motivi inerenti alla...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Pronunce della corte dei conti
Giurisdizione civile - giurisdizione ordinaria e amministrativa - corte dei conti - pronunce della corte dei conti in sede giurisdizionale - sindacato della corte di cassazione - limiti - "errores in procedendo" o "in iudicando" - esclusione - diniego di tutela giurisdizionale - configurabilità - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. U, Sentenza n. 29285 del 14/11/2018 >>> Il ricorso per cassazione contro le decisioni della Corte dei conti è consentito soltanto per motivi inerenti...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso in genere - spese giudiziali
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - motivi del ricorso - in genere - spese giudiziali - omessa liquidazione in dispositivo - rimedio - correzione errore materiale - proponibilità come motivo di ricorso per cassazione - fondamento – limiti - provvedimenti del giudice civile - sentenza - correzione in genere - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 29029 del 13/11/2018 Nell'ipotesi in cui sia mancata la liquidazione delle spese nel dispositivo della sentenza (emessa anche ex...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Lodo (sentenza arbitrale) - impugnazione per nullità - in genere
Arbitrato - lodo (sentenza arbitrale) - impugnazione - per nullità - in genere - inosservanza di regole di diritto "in iudicando" - rilevanza - limiti ex art. 360 n. 3 cod. proc. civ. - conseguenze – fattispecie - Corte di Cassazione, Sez. 1, Ordinanza n. 28997 del 12/11/2018 La denuncia di nullità del lodo arbitrale postula, in quanto ancorata agli elementi accertati dagli arbitri, l'esplicita allegazione dell'erroneità del canone di diritto applicato rispetto a detti elementi, e non è,...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10lodo (sentenza arbitrale) - impugnazione - per nullità
Arbitrato - lodo (sentenza arbitrale) - impugnazione - per nullità - in genere - inosservanza di regole di diritto "in iudicando" - rilevanza - limiti ex art. 360 n. 3 cod. proc. civ. - conseguenze - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 1, Ordinanza n. 28997 del 12/11/2018 >>> La denuncia di nullità del lodo arbitrale postula, in quanto ancorata agli elementi accertati dagli arbitri, l'esplicita allegazione dell'erroneità del canone di diritto applicato rispetto a detti elementi, e...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Vizio di motivazione - travisamento della prova
Impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - ricorso - forma e contenuto - in genere - vizio di motivazione fondato sul travisamento della prova - preclusione della cd. doppia conforme - operatività - esclusione. Corte di Cassazione Sez. 6 - 5, Ordinanza n. 28174 del 05/11/2018 >>> Il vizio di motivazione fondato sul travisamento della prova - implicando non una valutazione dei fatti, ma una constatazione che l'informazione probatoria, utilizzata in sentenza, è contraddetta da...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Verifica della corretta instaurazione del processo
Impugnazioni civili - revocazione (giudizio di) - motivi di revocazione - errore di fatto - giudizio in cassazione - verifica della corretta instaurazione del processo - revocazione - ammissibilità - condizione - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 28143 del 05/11/2018 >>> In tema di impugnazioni, è ammissibile la revocazione della sentenza di cassazione che, senza statuire sulla validità della notifica e sulla tempestività della proposizione del ricorso, abbia...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Reclamo avverso sentenza dichiarativa di fallimento
Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - apertura (dichiarazione) di fallimento - sentenza dichiarativa - opposizione - in genere - reclamo avverso sentenza dichiarativa di fallimento - soggetti non intervenuti nel giudizio di reclamo - legittimazione al ricorso per cassazione - impugnazioni civili - cassazione (ricorso per) - legittimazione - in genere. Corte di Cassazione Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 28096 del 05/11/2018 >>> Coloro che non sono stati parti del giudizio...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Collegio d'appello
Procedimento civile - giudice - ricusazione e astensione - in genere - collegio d'appello - componente - conoscenza dei fatti acquisita in sede di reclamo contro provvedimento cautelare "ante causam" - incompatibilità - insussistenza - deduzione come motivo di nullità della sentenza e non come motivo di ricusazione - inammissibilità. Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 27924 del 31/10/2018 >>> Non è deducibile come motivo di nullità di una sentenza d'appello la circostanza che...
Foroeuropeo - Foroeuropeo freccia_27_10Convalida delle misure alternative al trattenimento
Ordine e sicurezza pubblica - polizia di sicurezza - limitazioni di polizia – stranieri - convalida delle misure alternative al trattenimento ex art. 14, comma 1 bis, d. lgs. n. 286 del 1998 - ricorso per cassazione - legittimazione passiva del ministero dell’interno - sussistenza - fondamento. Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 27692 del 30/10/2018 >>> Nel giudizio di cassazione avente ad oggetto il ricorso avverso la convalida del provvedimento del Questore di applicazione...

___________________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice di procedura civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

Foroeuropeo - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Foroeuropeo - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati