foroeuropeo.it

2847. Durata dell'efficacia dell'iscrizione.

Print Friendly, PDF & Email

Codice Civile Libro Sesto: della tutela dei diritti Titolo III: della responsabilita' patrimoniale, delle cause di prelazione e della conservazione della garanzia patrimoniale Capo IV: delle ipoteche Sezione I: disposizioni generali Sezione II: dell'ipoteca legale Sezione III: dell'ipoteca giudiziale Sezione IV: dell'ipoteca volontaria Sezione V: dell'iscrizione e rinnovazione delle ipoteche § 1 - Dell'iscrizione § 2 - Della rinnovazione Art.2847. Durata dell'efficacia dell'iscrizione.

Art. 2847. Durata dell'efficacia dell'iscrizione.

1. L'iscrizione conserva il suo effetto per venti anni dalla sua data. L'effetto cessa se l'iscrizione non e rinnovata prima che scada detto termine.

________________________________________________________

Documenti collegati:

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo i primo cento documenti di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI  per continuare la visualizzazione di altri documenti).

La visualizzazione dei documenti può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile anche attivare la ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca" il sistema visualizzerà solo i documenti con la parola chiave inserita.

Avvocato e procuratore - responsabilita' civile – Cass. n. 12127/2020Avvocato e procuratore - responsabilita' civile – Cass. n. 12127/2020

Responsabilità professionale dell'avvocato - Parametri - Violazione del dovere di diligenza qualificata - Mancata conoscenza della normativa in tema di rinnovazione dell'ipoteca - Sussistenza - Concorso del cliente nella causazione del danno per omessa conoscenza di questioni giuridiche - Esclusione - Fattispecie.

La responsabilità professionale dell'avvocato presuppone la violazione del dovere di diligenza richiesto dalla natura dell'attività esercitata (art. 1176, comma 2, c.c.), sicché la conoscenza della normativa che impone la rinnovazione dell'ipoteca ai sensi degli artt. 2847 e 2878, n. 2, c.c., trattandosi di questione prettamente giuridica, fa parte dell'obbligo di prestazione professionale e rientra nella diligenza media esigibile dal difensore e non invece dal cliente (nella specie, una società), che non è tenuto a conoscere il periodo di scadenza della garanzia ipotecaria. (In applicazione del principio, la S.C. ha cassato la sentenza impugnata che, pur riconoscendo la responsabilità del professionista per aver lasciato scadere la garanzia ipotecaria, aveva attribuito una parte di responsabilità alla società assistita, sostenendo che questa avrebbe dovuto essere a conoscenza della scadenza della garanzia ipotecaria e che, quindi, con la sua negligente condotta aveva concorso nella causazione degli effetti pregiudizievoli).

Corte di Cassazione Sez. 3 - , Ordinanza n. 12127 del 22/06/2020 (Rv. 658174 - 02)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1218, Cod_Civ_art_1176, Cod_Civ_art_1227, Cod_Civ_art_2236, Cod_Civ_art_2847, Cod_Civ_art_2878

corte

cassazione

12127

2020

Responsabilità patrimoniale - cause di prelazione - ipoteca - iscrizione - formalità - omissioni ed inesattezze - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 2075 del 05/02/2015Responsabilità patrimoniale - cause di prelazione - ipoteca - iscrizione - formalità - omissioni ed inesattezze - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 2075 del 05/02/2015

Costituzione d'ipoteca - Nota d'iscrizione - Erroneo inserimento di elemento non essenziale - Termine di efficacia dell'ipoteca - Idoneità a connotare il diritto ipotecario - Esclusione - Rettifica - Ammissibilità. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 2075 del 05/02/2015

In tema di costituzione d'ipoteca, l'erroneo inserimento nella nota di iscrizione di un elemento non essenziale, quale il termine di efficacia, non previsto dal titolo ed inferiore a quello fissato dall'art. 2847 cod. civ., non è idoneo a connotare il diritto ipotecario, che invece resta conforme al titolo e rispetto al quale la nota ha funzione solo strumentale, suscettibile di rettifica per tale errore, così da rendere chiaro ai terzi che l'iscrizione ipotecaria è soggetta all'ordinario termine ventennale previsto dalla norma.

Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 2075 del 05/02/2015

 


________________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Codice civile

c.c.

cc

2847

durata

efficacia

iscrizione

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile