foroeuropeo.it

2941. Sospensione per rapporti tra le parti.

Print Friendly, PDF & Email

Codice Civile Libro Sesto: della tutela dei diritti Titolo V: della prescrizione e della decadenza Capo I: della prescrizione Sezione I: disposizioni generali Sezione II: della sospensione della prescrizione Art. 2941. Sospensione per rapporti tra le parti.

 

________________________________________________________

Documenti collegati:

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo i primo cento documenti di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI  per continuare la visualizzazione di altri documenti).

La visualizzazione dei documenti può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile anche attivare la ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca" il sistema visualizzerà solo i documenti con la parola chiave inserita.

Impedimenti soggettivi e ostacoli di fatto – Cass. n. 14193/2021Impedimenti soggettivi e ostacoli di fatto – Cass. n. 14193/2021
Prescrizione civile – decorrenza - Impedimenti soggettivi e ostacoli di fatto - Idoneità ad impedire la decorrenza della prescrizione - Esclusione - Fondamento - Fattispecie. L'impossibilità di far valere il diritto, quale fatto impeditivo della decorrenza della prescrizione ex art. 2935 c.c., è solo quella che deriva da cause giuridiche che ne ostacolino l'esercizio e non comprende anche gli ostacoli di mero fatto (come il ritardo indotto dalle necessità di accertamento del diritto) o gli impedimenti soggettivi, per i quali il successivo art. 2941 c.c. prevede solo specifiche e tassative...
Prescrizione civile - sospensione - per rapporti tra le parti - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 5413 del 27/02/2020 (Rv. 656945 - 01)Prescrizione civile - sospensione - per rapporti tra le parti - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 5413 del 27/02/2020 (Rv. 656945 - 01)
Sospensione della prescrizione ex art_ 2941, n. 8 c.c. - Caratteristiche della condotta del debitore - Fattispecie. L'operatività della causa di sospensione della prescrizione, di cui all'art_ 2941, n. 8, c.c., ricorre quando sia posta in essere dal debitore una condotta tale da comportare per il creditore una vera e propria impossibilità di agire, e non una mera difficoltà di accertamento del credito, e, quindi, quando sia posto in essere dal debitore un comportamento intenzionalmente diretto ad occultare al creditore l'esistenza dell'obbligazione. (Fattispecie in cui la S.C. ha escluso la...
Prescrizione civile - interruzione - atti interruttivi - riconoscimento del diritto - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 2758 del 06/02/2020 (Rv. 657248 - 01)Prescrizione civile - interruzione - atti interruttivi - riconoscimento del diritto - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 2758 del 06/02/2020 (Rv. 657248 - 01)
Natura dell'atto di riconoscimento di debito - Dichiarazione di scienza - Effetti - Interruzione della prescrizione - Differenze con la rinuncia alla prescrizione - Conseguenze - Fattispecie. Il soggetto che riconosca l'altrui diritto compie una dichiarazione di scienza, avente ad oggetto il diritto della controparte, dagli effetti esclusivamente interruttivi della prescrizione, diversamente dall'istituto della rinuncia alla prescrizione che è caratterizzato dalla manifestazione di una volontà negoziale con effetto definitivamente dismissivo, avente ad oggetto il proprio diritto alla...
Prescrizione civile - termine – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 1149 del 21/01/2020 (Rv. 656884 - 01)Prescrizione civile - termine – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 1149 del 21/01/2020 (Rv. 656884 - 01)
Poteri del giudice - Rilevabilità della prescrizione sulla base di una diversa ragione giuridica - Ammissibilità - Fondamento -Tutela del contraddittorio - Necessità - Modalità. Non viola il principio dispositivo della prescrizione (art. 2938 c.c.) né quello della corrispondenza tra il chiesto ed il pronunciato (art. 112 c.p.c.) la decisione che accolga l'eccezione di prescrizione ordinaria sulla base di una ragione giuridica diversa da quella prospettata dalla parte che l'ha formulata, poiché spetta al giudice individuare gli effetti giuridici dei singoli atti posti in essere, attribuendo...
Prescrizione civile - termine - poteri del giudice – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 1149 del 21/01/2020 (Rv. 656884 - 01)Prescrizione civile - termine - poteri del giudice – Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 1149 del 21/01/2020 (Rv. 656884 - 01)
Rilevabilità della prescrizione sulla base di una diversa ragione giuridica - Ammissibilità - Fondamento - Tutela del contraddittorio - Necessità - Modalità. Non viola il principio dispositivo della prescrizione (art. 2938 c.c.) né quello della corrispondenza tra il chiesto ed il pronunciato (art. 112 c.p.c.) la decisione che accolga l'eccezione di prescrizione ordinaria sulla base di una ragione giuridica diversa da quella prospettata dalla parte che l'ha formulata, poiché spetta al giudice individuare gli effetti giuridici dei singoli atti posti in essere, attribuendo o negando a ciascuno...
Prescrizione civile - decorrenza - Corte Cassazione, Sez. 1, Ordinanza n. 20642 del 31/07/2019 (Rv. 654669 - 01)Prescrizione civile - decorrenza - Corte Cassazione, Sez. 1, Ordinanza n. 20642 del 31/07/2019 (Rv. 654669 - 01)
Impedimenti soggettivi e ostacoli di fatto - Idoneità ad impedire la decorrenza della prescrizione - Esclusione - Ammissione del debitore al concordato preventivo - Irrilevanza - Fattispecie. L'impossibilità di far valere il diritto, quale fatto impeditivo della decorrenza della prescrizione ex art. 2935 c.c., è solo quella che deriva da cause giuridiche che ne ostacolino l'esercizio e non comprende anche gli impedimenti soggettivi o gli ostacoli di mero fatto, sicché l'ammissione del debitore al concordato preventivo con cessione dei beni non impedisce il decorso della prescrizione, non...
Lavoro subordinato - retribuzione - cassa integrazione guadagni – Cass. 14426/2019Lavoro subordinato - retribuzione - cassa integrazione guadagni – Cass. 14426/2019
Integrazione salariale - Art.8, commi 4 e 5, del d.l. n. 86 del 1988 - Svolgimento di attività lavorativa - Decadenza dal diritto - Credito restitutorio - Prescrizione - Decorrenza - Sospensione - Condizioni. In tema di decadenza del lavoratore dal trattamento di integrazione salariale nel caso di svolgimento di attività di lavoro autonomo o subordinato ex art. 8, commi 4 e 5, del d.l. n. 86 del 1988, conv. con modif. in l. n. 160 del 1988, il credito restitutorio dell'INPS sorge quando l'Istituto ha erogato il trattamento non dovuto, momento da cui decorre di conseguenza la prescrizione...
Doloso occultamento del debito - Debito contributivo - Gestione separata - Dichiarazione dei redditi - Quadro RR - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 6677 del 07/03/2019Doloso occultamento del debito - Debito contributivo - Gestione separata - Dichiarazione dei redditi - Quadro RR - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 6677 del 07/03/2019
Prescrizione civile - sospensione - Doloso occultamento del debito - Debito contributivo - Gestione separata - Dichiarazione dei redditi - Quadro RR - Omessa compilazione - Ricorrenza. In tema di sospensione della prescrizione, costituisce doloso occultamento del debito contributivo verso l'ente previdenziale, ai fini dell'applicabilità dell'art. 2941, n. 8 c.c., la condotta del professionista che ometta di compilare la dichiarazione dei redditi nella parte relativa ai proventi della propria attività, utile al calcolo dei contributi per la gestione separata (quadro RR del modello). Corte...
Concordato preventivo - organi - in genere - Concordato preventivo - Cessione dei beni ai creditori -  Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 5663 del 26/02/2019Concordato preventivo - organi - in genere - Concordato preventivo - Cessione dei beni ai creditori -  Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 5663 del 26/02/2019
Fallimento ed altre procedure concorsuali - concordato preventivo - organi - in genere - Concordato preventivo - Cessione dei beni ai creditori - Sospensione della prescrizione - prescrizione civile - sospensione - per rapporti tra le parti. Il concordato preventivo mediante cessione dei beni ai creditori comporta il trasferimento agli organi della procedura non della proprietà dei beni, ma dei soli poteri di gestione finalizzati alla liquidazione. Ne consegue che l'art. 2941, n. 6, c.c., non è applicabile estensivamente ai rapporti tra debitore e creditori del concordato preventivo in...
Fallimento ed altre procedure concorsuali - concordato preventivo - organi - Concordato preventivo – Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 5663 del 26/02/2019 (Rv. 652820 - 01)Fallimento ed altre procedure concorsuali - concordato preventivo - organi - Concordato preventivo – Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 5663 del 26/02/2019 (Rv. 652820 - 01)
Cessione dei beni ai creditori - Sospensione della prescrizione - Inapplicabilità - Fondamento. Prescrizione civile - sospensione - per rapporti tra le parti - In genere. Il concordato preventivo mediante cessione dei beni ai creditori comporta il trasferimento agli organi della procedura non della proprietà dei beni, ma dei soli poteri di gestione finalizzati alla liquidazione. Ne consegue che l'art. 2941, n. 6, c.c., non è applicabile estensivamente ai rapporti tra debitore e creditori del concordato preventivo in questione, poiché la titolarità dell'amministrazione dei beni ceduti...
Azione di responsabilità contro il curatore revocatoAzione di responsabilità contro il curatore revocato
Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - effetti - per il fallito - rapporti processuali - azione di responsabilità contro il curatore revocato ex art. 38 l. fall. - legittimazione processuale del curatore - esclusività- limiti - inerzia dell'amministrazione fallimentare - conseguenze - legittimazione del fallito - azione extracontrattuale di risarcimento danni contro il curatore - ammissibilità - prescrizione - sospensione durante la pendenza della procedura fallimentare - esclusione - fondamento - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 25687 del 15/10/2018 &...
Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - effetti - per il fallito - rapporti processuali - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 25687 del 15/10/2018 (Rv. 650833 - 02)Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - effetti - per il fallito - rapporti processuali - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 25687 del 15/10/2018 (Rv. 650833 - 02)
Azione di responsabilità contro il curatore revocato ex art. 38 l. fall. - Legittimazione processuale del curatore - Esclusività - Limiti - Inerzia dell'amministrazione fallimentare - Conseguenze - Legittimazione del fallito - Azione extracontrattuale di risarcimento danni contro il curatore - Ammissibilità - Prescrizione - Sospensione durante la pendenza della procedura fallimentare - Esclusione - Fondamento - Fattispecie. La legittimazione diretta del fallito alla proposizione dell'azione ex art. 38 l. fall. contro il curatore revocato è configurabile solo nel caso di ingiustificata...
Previdenza (assicurazioni sociali) - assicurazione per l'invalidità, vecchiaia e superstiti - contributi - in genere - Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 21371 del 29/08/2018Previdenza (assicurazioni sociali) - assicurazione per l'invalidità, vecchiaia e superstiti - contributi - in genere - Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 21371 del 29/08/2018
Sentenza di reintegra - Obbligo contributivo del datore di lavoro - Prescrizione - Decorrenza - Sospensione della prescrizione - Impedimenti fattuali - Irrilevanza - Fattispecie. La sentenza che ordina la reintegrazione del lavoratore illegittimamente licenziato, stante la sua immediata esecutività, attiva l'obbligo per il datore di lavoro di corrispondere i contributi maturati dalla data del licenziamento fino alla reintegra, sicchè il "dies a quo" della prescrizione di tali contributi coincide con il termine di scadenza successivo alla riattivazione dell'obbligo, senza che diano luogo a...
Prescrizione civile - sospensione - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 19567 del 30/09/2016Prescrizione civile - sospensione - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 19567 del 30/09/2016
Pagamento differito al verificarsi di una condizione - Obbligo di comunicazione del suo avveramento gravante sul debitore - Inosservanza - Occultamento doloso dell'estinzione del debito - Configurabilità - Ragioni. In tema di sospensione della prescrizione, in virtù dei principi di correttezza e buona fede nell'adempimento delle obbligazioni negoziali, e stante la forza di legge che il contratto assume tra le parti, costituisce doloso occultamento del debito, ai fini dell'applicabilità dell'art. 2941 n. 8 c.c., l'omessa comunicazione circa il maturare del presupposto per la riscossione del...
Prescrizione civile - sospensione - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 19567 del 30/09/2016 (bis)Prescrizione civile - sospensione - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 19567 del 30/09/2016 (bis)
Sospensione della prescrizione - Eccezione in senso lato - Conseguenze. L'eccezione di sospensione della prescrizione ex art. 2941 n.8 c.c. integra un'eccezione in senso lato e, pertanto, può essere rilevata d'ufficio dal giudice, anche in grado di appello, purché sulla base di prove ritualmente acquisite agli atti. Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 19567 del 30/09/2016  ...
Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - attività fallimentari - amministrazione - in genere – Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 14737 del 19/07/2016Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - attività fallimentari - amministrazione - in genere – Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 14737 del 19/07/2016
Diritti del fallito verso i terzi - Prescrizione - Sospensione per la durata della procedura - Esclusione - Fondamento - Fattispecie. Gli artt. 2941 e 2942 c.c. non prevedono, quanto ai diritti del fallito verso i suoi debitori ovvero sui beni compresi nel fallimento, che, tra il fallito e i terzi, la prescrizione rimanga sospesa per la durata del fallimento, atteso che i diritti del fallito possono essere esercitati dal curatore, e, in caso di inerzia di quest'ultimo, il fallito è, in via eccezionale, legittimato ad agire per far valere i suoi diritti senza che i terzi possano opporgli la...
prescrizione civile - sospensione - per rapporti tra le parti – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 9113 del 17/04/2007prescrizione civile - sospensione - per rapporti tra le parti – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 9113 del 17/04/2007
Doloso occultamento dell'esistenza del debito da parte del debitore - Ricorrenza - Configurabilità - Condizioni - Fattispecie. Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 9113 del 17/04/2007 L'operatività della causa di sospensione della prescrizione di cui all'art. 2941 n. 8) cod. civ. ricorre quando sia posta in essere dal debitore una condotta tale da comportare per il creditore una vera e propria impossibilità di agire, e non una mera difficoltà di accertamento del credito, con la conseguenza che tale criterio non impone, in altri termini, di far riferimento ad un'impossibilità assoluta di...
Società per azioni - organi sociali - amministratori - responsabilità - Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 24715 del 04/12/2015Società per azioni - organi sociali - amministratori - responsabilità - Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 24715 del 04/12/2015
Azione di responsabilità esercitata dal curatore ex art. 146 l.fall. - Cumulo dell'azione sociale e dell'azione dei creditori sociali - Autonomia delle azioni - Sussistenza - Conseguenze. – Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 24715 del 04/12/2015 L'azione di responsabilità, esercitata dal curatore ai sensi dell'art. 146, comma 2, l.fall., cumula in sé le diverse azioni previste dagli artt. 2392-2393 c.c. e dall'art. 2394 c.c. a favore, rispettivamente, della società e dei creditori sociali, tant'è che il curatore può, anche separatamente, formulare domande risarcitorie tanto con...
Prescrizione civile - decorrenza – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 10828 del 26/05/2015Prescrizione civile - decorrenza – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 10828 del 26/05/2015
Impedimenti soggettivi e ostacoli di fatto - Idoneità ad impedire la decorrenza della prescrizione - Esclusione - Limiti - Ritardo indotto dalla necessità di un accertamento giudiziale - Rilevanza - Esclusione - Fattispecie in tema di disconoscimento di rapporto di lavoro subordinato e restituzione dei contributi. Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 10828 del 26/05/2015 L'impossibilità di far valere il diritto, alla quale l'art. 2935 cod. civ. attribuisce rilevanza di fatto impeditivo della decorrenza della prescrizione, è solo quella che deriva da cause giuridiche che ne ostacolino l'...
Società - di capitali - società per azioni - organi sociali - amministratori - responsabilità - in genere – Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 24715 del 04/12/2015Società - di capitali - società per azioni - organi sociali - amministratori - responsabilità - in genere – Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 24715 del 04/12/2015
Azione di responsabilità esercitata dal curatore ex art. 146 l.fall. - Cumulo dell'azione sociale e dell'azione dei creditori sociali - Autonomia delle azioni - Sussistenza - Conseguenze. L'azione di responsabilità, esercitata dal curatore ai sensi dell'art. 146, comma 2, l.fall., cumula in sé le diverse azioni previste dagli artt. 2392-2393 c.c. e dall'art. 2394 c.c. a favore, rispettivamente, della società e dei creditori sociali, tant'è che il curatore può, anche separatamente, formulare domande risarcitorie tanto con riferimento ai presupposti dell'azione sociale, che ha natura...
Successioni Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - accettazione dell'eredità - diritto di accettazione - prescrizione – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 8776 del 10/04/2013
Cause di sospensione - Tassatività delle ipotesi previste dall'art. 480 cod. civ. - Sussistenza - Fattispecie in tema di sospensione ex art. 2941, n. 8, cod. civ. La prescrizione del diritto di accettare l'eredità, di cui all'art. 480 cod. civ., rimane sospesa nei soli casi espressamente stabiliti da detta norma, non sussistendo altri fatti impeditivi del suo decorso. (Nella specie, la S.C., alla luce dell'enunciato principio, ha confermato la sentenza di merito che aveva ritenuto inapplicabile alla prescrizione del diritto di accettazione erria la causa di sospensione di cui all'art. 2941...
Prescrizione civile - sospensione - per rapporti tra le parti - Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 9113 del 17/04/2007Prescrizione civile - sospensione - per rapporti tra le parti - Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 9113 del 17/04/2007
Doloso occultamento dell'esistenza del debito da parte del debitore - Ricorrenza - Configurabilità - Condizioni - Fattispecie. L'operatività della causa di sospensione della prescrizione di cui all'art. 2941 n. 8) cod. civ. ricorre quando sia posta in essere dal debitore una condotta tale da comportare per il creditore una vera e propria impossibilità di agire, e non una mera difficoltà di accertamento del credito, con la conseguenza che tale criterio non impone, in altri termini, di far riferimento ad un'impossibilità assoluta di superare l'ostacolo prodotto dal comportamento del debitore...
Prescrizione civile - sospensione - per rapporti tra le parti - Per doloso occultamento da parte del debitore dell'esistenza del debito – Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 12754 del 13/12/1995Prescrizione civile - sospensione - per rapporti tra le parti - Per doloso occultamento da parte del debitore dell'esistenza del debito – Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 12754 del 13/12/1995
Disciplina ex art. 2491 n. 8 cod. civ. - Applicazione analogica - Inammissibilità - Rifiuto della consegna di alcuni documenti - Irrilevanza - Occultamento compiuto da soggetti inclusi nella sfera di responsabilità del debitore - Esclusione. Il doloso occultamento (da parte del debitore) dell'esistenza del debito, che determina la sospensione della prescrizione ai sensi dell'art. 2491 n. 8 cod. civ., norma insuscettibile di applicazione analogica per la tassatività delle cause di sospensione ed interruzione della prescrizione, non è concretato dal rifiuto della consegna di alcuni documenti...

________________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Codice civile

c.c.

cc

2941

sospensione

rapporti

parti

 

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile