foroeuropeo.it

Azione di responsabilità del Ministero e dell'ANBSC – Cass. n. 191/2022

Print Friendly, PDF & Email

Società - di capitali - società a responsabilità limitata (nozione, caratteri, distinzioni) - Avvocatura dello stato - Confisca di quote di s.r.l. per reati di criminalità organizzata - Azione di responsabilità del Ministero e dell'ANBSC nei confronti degli amministratori e dei sindaci - Domanda riconvenzionale di manleva contro gli attori - Difesa erariale - Sussistenza - Fondamento.

 

In tema di confisca in sede penale di quote di s.r.l. per reati di criminalità organizzata, ove il Ministero dell'economia e delle finanze, titolare dei beni confiscati, unitamente all’ANBSC, Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, promuova l'azione di responsabilità prevista dagli artt. 2476 e 2407 c.c. nei confronti degli amministratori e dei sindaci della società e questi ultimi formulino domanda riconvenzionale di manleva contro gli attori, allegandone la corresponsabilità nella causazione del danno, la difesa in giudizio di questi ultimi è pienamente espletata dalla costituita Avvocatura dello Stato, sia a favore dell'azione di responsabilità sia contro l'avversa domanda riconvenzionale, senza che abbia rilievo la l'erronea dichiarazione di contumacia, riferita alla domanda di manleva, essendo essi presenti nel processo sin dall'inizio. (Principio di diritto enunciato nell'interesse della legge, ai sensi dell'art. 363, comma 3, c.p.c.).

Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 191 del 05/01/2022 (Rv. 663897 - 02)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2407, Cod_Civ_art_2476, Cod_Civ_art_2477, Cod_Proc_Civ_art_167

 

Corte

Cassazione

191

2022

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile