foroeuropeo.it

0031. Devoluzione dei beni

Print Friendly, PDF & Email

Codice Civile Libro Primo: delle persone e della famiglia titolo II: delle persone giuridiche capo II: delle associazioni e delle fondazioni Art.31. Devoluzione dei beni.

Art. 31. Devoluzione dei beni.

1. I beni della persona giuridica, che restano dopo esaurita la liquidazione, sono devoluti in conformità dell'atto costitutivo o dello statuto.

2. Qualora questi non dispongano, se trattasi di fondazione, provvede l'autorità governativa, attribuendo i beni ad altri enti che hanno fini analoghi; se trattasi di associazione, si osservano le deliberazioni dell'assemblea che ha stabilito lo scioglimento e, quando anche queste mancano, provvede nello stesso modo l'autorità governativa.

3. I creditori che durante la liquidazione non hanno fatto valere il loro credito possono chiedere il pagamento a coloro ai quali i beni sono stati devoluti, entro l'anno dalla chiusura della liquidazione, in proporzione e nei limiti di ciò che hanno ricevuto.

________________________________________________

Documenti collegati:

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo i primo cento documenti di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI  per continuare la visualizzazione di altri documenti).

La visualizzazione dei documenti può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile anche attivare la ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca" il sistema visualizzerà solo i documenti con la parola chiave inserita.

Edilizia popolare ed economica - in genere - I.S.E.S. - Soppressione – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 7655 del 18/08/1997Edilizia popolare ed economica - in genere - I.S.E.S. - Soppressione – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 7655 del 18/08/1997
Successione degli I.A.C.P. - Effetto automatico della soppressione - Esclusione - Procedimento di liquidazione - Necessità - Conseguenza in ordine a domanda di risarcimento del danno per illegittima occupazione di suolo privato. La successione degli Istituti autonomi case popolari nelle situazioni attive e passive e nei rapporti processuali inerenti agli immobili già appartenenti all'I.S.E.S. (Istituto Sviluppo Edilizia Sociale), non si è attuata per effetto automatico della soppressione del predetto ente attuata dal d.P.R. n. 1036 del 1972, ma si è realizzata, in conformità alle previsioni...
Famiglia - Filiazione - Filiazione naturale - Dichiarazione giudiziale di paternità e maternità - In genere – Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 7447 del 07/07/1993Famiglia - Filiazione - Filiazione naturale - Dichiarazione giudiziale di paternità e maternità - In genere – Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 7447 del 07/07/1993
Accertamento giudiziale di paternità - Divieto di richiesta nel diritto inglese, per il figlio divenuto maggiorenne - Contrasto con i principi della tutela in giudizio della filiazione naturale - Conseguenze per il giudice italiano. La norma del diritto inglese secondo cui la madre del figlio naturale può chiedere un accertamento giudiziale di paternità nel termine massimo di tre anni dalla nascita, ed in nessun caso tale azione può essere promossa dal figlio divenuto maggiorenne, è contraria all'ordine pubblico internazionale (art. 31 preleggi), perché contrastante con i principi basilari...
Associazioni e fondazioni - Associazioni riconosciute - Estinzione - Liquidazione - Soppressione di un ente ex legge n. 1404 del 1956 – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 6099 del 01/06/1993Associazioni e fondazioni - Associazioni riconosciute - Estinzione - Liquidazione - Soppressione di un ente ex legge n. 1404 del 1956 – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 6099 del 01/06/1993
Estinzione - Esclusione - Passaggio alla fase di liquidazione - Titolarità dei rapporti attivi e passivi - Permanenza - Credito devoluto all'ente prima della sua soppressione - Diritto di accettarla - Sussistenza. La soppressione di un ente a termini della legge 4 dicembre 1956 n. 1404 non ne determina l'estinzione, ma segna soltanto il passaggio alla fase della liquidazione, sicché permane la soggettività giuridica dell'ente stesso che resta titolare sino all'esaurimento delle operazioni di liquidazione dei rapporti giuridici, attivi e passivi che ad esso fanno capo, compreso il diritto di...
Associazioni e fondazioni - Associazioni riconosciute - In genere - Associazione senza fini di lucro operante nel settore sportivo – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 12426 del 20/11/1991Associazioni e fondazioni - Associazioni riconosciute - In genere - Associazione senza fini di lucro operante nel settore sportivo – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 12426 del 20/11/1991
Atto costitutivo o statuto - Associato - Qualità - Trasmissibilità - Previsione - Trasmissione della qualità di associato - Corrispettivo superiore al valore venale della quota - Ammissibilità - Plusvalenza - Configurabilità - Sua incidenza - Contrasto con la causa non lucrativa dell'associazione o con la specifica normativa di settore - Esclusione. Qualora l'atto costitutivo o lo statuto di una associazione senza fini di lucro consentano la trasmissione, ai sensi dell'art 24, primo comma cod. civ., della qualità di associato, questa può avvenire per atto inter vivos a titolo oneroso -...
Edilizia popolare ed economica - gescal - gestione case per i lavoratori – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 6171 del 19/06/1990Edilizia popolare ed economica - gescal - gestione case per i lavoratori – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 6171 del 19/06/1990
Soppressione - successiva degli istituti autonomi case popolari - procedimento di liquidazione - necessità - conseguenza.* La successione degli istituti autonomi case popolari nelle situazioni attive e passive e nei rapporti processuali inerenti agli immobili già appartenenti alla Gescal, non si è attuata per effetto automatico della soppressione del predetto ente attuata con l'art. 13 del d.P.R. n. 1036 del 1972 ma si è realizzata - in conformità alle previsioni della legge n. 9 del 1974 - in conseguenza del procedimento di liquidazione affidato agli appositi comitati istituiti presso il...
Edilizia popolare ed economica - gescal - gestione case per i lavoratori – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 6171 del 19/06/1990Edilizia popolare ed economica - gescal - gestione case per i lavoratori – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 6171 del 19/06/1990
Soppressione - successiva degli istituti autonomi case popolari - procedimento di liquidazione - necessità - conseguenza.* La successione degli istituti autonomi case popolari nelle situazioni attive e passive e nei rapporti processuali inerenti agli immobili già appartenenti alla Gescal, non si è attuata per effetto automatico della soppressione del predetto ente attuata con l'art. 13 del d.P.R. n. 1036 del 1972 ma si è realizzata - in conformità alle previsioni della legge n. 9 del 1974 - in conseguenza del procedimento di liquidazione affidato agli appositi comitati istituiti presso il...
Delibazione (giudizio di) - dichiarazione di efficacia di sentenze straniere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 5814 del 05/11/1981Delibazione (giudizio di) - dichiarazione di efficacia di sentenze straniere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 5814 del 05/11/1981
Condizioni - ordine pubblico italiano: non contrarietà - sentenza straniera basata su una norma di un trattato ratificato dall'italia derogatrice della speciale disciplina ex art. 1696 cod. Civ. - contrarietà all'ordine pubblico italiano - esclusione - fattispecie.* Non è contraria all'ordine pubblico italiano una sentenza straniera basata su una norma di un trattato internazionale sottoscritto e ratificato dall'Italia, che, nei pertinenti rapporti di diritto internazionale privato, si pone come espressamente derogatrice della speciale disciplina della responsabilità contrattuale del...
Edilizia popolare ed economica - iacp - istituti autonomi case popolari – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 3850 del 18/06/1980Edilizia popolare ed economica - iacp - istituti autonomi case popolari – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 3850 del 18/06/1980
Successione nelle situazioni e nei rapporti inerenti agli immobili gia appartenenti alla gescal, all'ises e all'incis - effetto automatico della soppressione di questi enti  Esclusione - conseguenza del procedimento di liquidazione degli appositi comitati ministeriali - configurabilita - legittimazione all'impugnazione di una sentenza pronunciata contro la gescal anteriormente alla deliberazione del comitato di liquidazione - appartenenza al comitato per la gescal.* Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - legittimazione all'impugnazione - attiva.* La successione degli...
Edilizia popolare ed economica - iacp - istituti autonomi case popolari – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 3850 del 18/06/1980Edilizia popolare ed economica - iacp - istituti autonomi case popolari – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 3850 del 18/06/1980
Successione nelle situazioni e nei rapporti inerenti agli immobili gia appartenenti alla gescal, all'ises e all'incis - effetto automatico della soppressione di questi enti - esclusione - conseguenza del procedimento di liquidazione degli appositi comitati ministeriali - configurabilita Legittimazione all'impugnazione di una sentenza pronunciata contro la gescal anteriormente alla deliberazione del comitato di liquidazione - appartenenza al comitato per la gescal.* Impugnazioni civili - impugnazioni in generale - legittimazione all'impugnazione - attiva.* La successione degli istituti...
Enti pubblici - soppressione ed estinzione - effetti – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 1419 del 18/04/1977Enti pubblici - soppressione ed estinzione - effetti – Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 1419 del 18/04/1977
Provvedimenti sulla sorte dei beni patrimoniali e definizione dei rapporti giuridici pendenti - soggetto tenuto a tale compito - ricorso notificato all'incis dopo la sua soppressione - inammissibilita - soggetto tenuto a provvedere ai beni e alla definizione dei rapporti - comitato per l'edilizia residenziale.* Edilizia popolare ed economica - incis - istituto nazionale case impiegati stato.* Il principio secondo il quale la soppressione di una persona giuridica, anche se pubblica, non vale di per se a segnare la fine di essa, ma determina soltanto il passaggio ad una fase particolare in...
Competenza civile - competenza per territorio – Cass. n. 1121/1971Competenza civile - competenza per territorio – Cass. n. 1121/1971
Diritti di obbligazione - foro facoltativo - in genere - deduzione di due obbligazioni l'una subordinata all'altra - competenza territoriale - determinazione - riferimento all'obbligazione dedotta in via principale.* Qualora siano dedotte in giudizio due obbligazioni che siano in rapporto di subordinazione, la Competenza per territorio, in applicazione del principio di cui all'art 31 cod proc civ, va determinata con riferimento a quella dedotta in via principale. ( Conf 2834'55).* Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 1121 del 19/04/1971 _____________________________________...

________________________________________________
Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Codice civile

c.c.

cc

31

devoluzione beni

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile