foroeuropeo.it

Distanze legali (nozione) - nelle costruzioni – Cass. n. 624/2021

Print Friendly, PDF & Email

Proprieta' - limitazioni legali della proprieta' - rapporti di vicinato - distanze legali (nozione) - nelle costruzioni - Art. 9, comma 2 , del d.m. n. 1444 del 1968 - Efficacia di legge - Sussistenza - Conseguenze - Prevalenza rispetto alle contrastanti previsioni dei regolamenti locali successivi.

In tema di distanze tra costruzioni, l'art. 9, comma 2, del d.m. n. 1444 del 1968, essendo stato emanato sulla base dell'art. 41-quinquies della l. n. 1150 del 1942 (cd. legge urbanistica), aggiunto dall'art. 17 della l. n. 765 del 1967, ha efficacia di legge dello Stato, sicché le sue disposizioni in tema di limiti inderogabili di densità, altezza e distanza tra i fabbricati prevalgono sulle contrastanti previsioni dei regolamenti locali successivi, ai quali si sostituiscono per inserzione automatica.

Corte di Cassazione, Sez. 2, Ordinanza n. 624 del 15/01/2021

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_0869, Cod_Civ_art_0873

proprietà

distanze legali

corte

cassazione

624

2021

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

amministrativo

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile