foroeuropeo.it

Crediti da appalto - enti locali – Cass. n. 22315/2020

Print Friendly, PDF & Email

Obbligazioni in genere - cessione dei crediti - efficacia della cessione riguardo al debitore ceduto - Crediti da appalto vantati nei confronti di enti pubblici non statali - Cessione effettuata prima dell'entrata in vigore del d.P.R. n. 554 del 1999 - Forma dell'atto - Art. 69, comma 3, del r.d. n. 2440 del 1923 - Esclusione - Fondamento.

In tema di cessione dei crediti da appalto vantati nei confronti degli enti locali, effettuata prima dell'entrata in vigore del d.P.R. n. 554 del 1999, non trova applicazione l'art. 69, comma 3, del r.d. n. 2440 del 1923, che richiede la forma dell'atto pubblico o della scrittura privata autenticata e la notificazione alla debitrice della cessione del credito, in quanto tale norma riguarda solo le amministrazioni statali ed è insuscettibile di trovare applicazione analogica o estensiva con riguardo alle altre pubbliche amministrazioni.

Corte di Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 22315 del 15/10/2020 (Rv. 659435 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1260

corte

cassazione

22315

2020

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile