Esecuzione forzata - opposizioni - in genere - Opposizione all'esecuzione - Legittimazione attiva - Fideiussore dell'esecutato - Esclusione - Ragioni.

 

In tema di opposizione all'esecuzione, ai sensi dell'art. 615 c.p.c., la legittimazione attiva spetta esclusivamente al debitore esecutato, non potendo ritenersi legittimato né il fideiussore, coobbligato col primo, né il socio della società di capitali assoggettata ad esecuzione, ove non anch'essi esecutati, difettando comunque l'interesse a contraddire in ordine alle sorti dei beni assoggettati a pignoramento.

Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Sentenza n. 41800 del 28/12/2021 (Rv. 663696 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_100, Cod_Proc_Civ_art_615, Cod_Civ_art_1936

 

Corte

Cassazione

41800

2021