foroeuropeo.it

Esecuzione forzata - opposizioni - in genere - Divieto ex art. 51 l.fall. – Sez. 3, Sentenza n. 14449 del 15/07/2016

Print Friendly, PDF & Email

Deduzione della sua violazione - Natura - Opposizione all'esecuzione - Conseguenze.

In tema di procedimento esecutivo, la contestazione della possibilità per il creditore di iniziare o proseguire l'esecuzione forzata individuale in costanza del fallimento del debitore, ai sensi dell'art. 51 l. fall., attiene al diritto di procedere all'esecuzione forzata (individuale) e non semplicemente alla regolarità di uno o più atti della procedura ovvero alle modalità di esercizio dell'azione esecutiva, sicchè va qualificata come opposizione all'esecuzione ex art. 615 c.p.c. e non è assoggettata al regime, anche di decadenza, di cui all'art. 617 c.p.c.

Sez. 3, Sentenza n. 14449 del 15/07/2016

 

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile