foroeuropeo.it

Valenza surrogatoria della prova del nesso di causalità giuridica – Cass. n. 8941/2022

Print Friendly, PDF & Email

Risarcimento del danno - valutazione e liquidazione - criteri equitativi - Liquidazione equitativa - Presupposti - Valenza surrogatoria della prova del nesso di causalità giuridica - Esclusione.

 

La liquidazione equitativa ex art. 1226 c.c. consente di sopperire alle difficoltà di quantificazione del danno, al fine di assicurare l'effettività della tutela risarcitoria, ma non può assumere valenza surrogatoria della prova, incombente sulla parte, dell'esistenza dello stesso e del nesso di causalità giuridica che lo lega all'inadempimento o al fatto illecito extracontrattuale.

Corte Cassazione, Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 8941 del 18/03/2022 (Rv. 664449 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1223, Cod_Civ_art_1226, Cod_Civ_art_2056

 

Corte

Cassazione

8941

2022

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile