foroeuropeo.it

Azione di risarcimento del danno a titolo contrattuale - Cass. n. 12490/2020

Print Friendly, PDF & Email

Risarcimento del danno - casualità'- Azione di risarcimento del danno a titolo contrattuale - Nesso causale - Valutazione - Evenienze che scaturiscono dall'inadempimento - Operatività dal punto di vista probatorio a favore della parte inadempiente - Esclusione - Giudizio prognostico "ex ante" - Necessità - Contenuto.

Nel valutare il nesso causale rispetto ad un'azione di risarcimento del danno a titolo contrattuale non possono operare a favore della parte inadempiente, dal punto di vista probatorio, evenienze che scaturiscono dal suo stesso inadempimento, dovendosi apprezzare tale nesso, secondo un giudizio prognostico "ex ante", sulla base di quanto sarebbe accaduto e della complessiva situazione dedotta in giudizio, ove l'inadempimento non vi fosse stato.

Corte di Cassazione Sez. L - , Ordinanza n. 12490 del 24/06/2020 (Rv. 658001 - 02)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1218, Cod_Civ_art_1223, Cod_Civ_art_2697

corte

cassazione

12490

2020

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

amministrativo

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile