foroeuropeo.it

Risarcimento del danno - valutazione e liquidazione - invalidita' personale - permanente - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 9682 del 26/05/2020 (Rv. 657848 - 01)

Print Friendly, PDF & Email

Soggetto leso - Disoccupazione al momento del sinistro - Danno futuro collegato all'invalidità permanente - Criteri di liquidazione.

Il danno da perdita o riduzione della capacità lavorativa di un soggetto adulto che, al momento dell'infortunio, non svolgeva alcun lavoro remunerato va liquidato (con equo apprezzamento delle circostanze del caso ai sensi dell'art. 2056 c.c.) stabilendo: a) se possa ritenersi che la vittima, qualora fosse rimasta sana, avrebbe cercato e trovato un lavoro confacente al proprio profilo professionale; b) se i postumi residuati all'infortunio consentano o meno lo svolgimento di un lavoro confacente al profilo professionale del danneggiato.

Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 9682 del 26/05/2020 (Rv. 657848 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1223, Cod_Civ_art_1226, Cod_Civ_art_2056

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile