Accettazione con beneficio di inventario - Esclusione della responsabilità dell'erede "ultra vires" - Allegazione in sede di impugnazione del diniego di rimborso - Ammissibilità.

In materia d'imposta di successione, la limitazione della responsabilità dell'erede per i debiti ereditari, derivante dall'accettazione dell'eredità con beneficio di inventario, è opponibile all'Erario anche in sede di impugnazione del diniego di rimborso dell'imposta versata, a prescindere dalla mancata impugnazione del precedente atto impositivo, atteso che l'Amministrazione, pur potendo notificare l'avviso di liquidazione all'erede che abbia accettato con beneficio d'inventario, può esigere l'imposta da costui solo una volta chiusa la procedura di liquidazione dei debiti ereditari e sempre che sussista un attivo a suo favore.

Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Sentenza n. 4788 del 24/02/2017

 

♦ MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA: