foroeuropeo.it

Proseguimento del giudizio per la sua liquidazione – Cass. n. 17950/2021

Print Friendly, PDF & Email

Società- di persone fisiche (nozione, caratteri, distinzioni) - Sentenza non definitiva accertativa di inadempimento contrattuale e del danno conseguente - Proseguimento del giudizio per la sua liquidazione - Possibilità di negare l'esistenza del danno con la sentenza definitiva - Esclusione - Esercizio del potere di liquidazione equitativa - Condizioni.

 

La sentenza non definitiva che accerti l'esistenza di un inadempimento contrattuale e del conseguente danno preclude allo stesso giudice la possibilità, al momento della relativa liquidazione nella sentenza definitiva, di negare la sussistenza di tale danno per mancanza di prove, sicché, a fronte dell'impossibilità o della particolare difficoltà di determinarne l'ammontare, il giudice, anche d'ufficio, deve fare ricorso al potere discrezionale di liquidazione equitativa, nell'esercizio del quale deve dare rilievo al materiale istruttorio in atti, sulla cui base già è stato accertato l'inadempimento e ritenuta provata l'esistenza del danno ad esso conseguente.

Corte Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 17950 del 23/06/2021 (Rv. 661742 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1226, Cod_Proc_Civ_art_278

 

corte

cassazione

17950

2021

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile