foroeuropeo.it

Società di capitali - società per azioni (nozione, caratteri, distinzioni) – Corte Cassazione, Sez. 1, Ordinanza n. 18536 del 10/07/2019 (Rv. 654659 - 01)

Print Friendly, PDF & Email

Organi sociali - amministratori - rappresentanza della società

Limitazioni del potere di rappresentanza ex art. 2384, comma 2, c.c. - Rappresentanza sostanziale - Opponibilità ai terzi di buona fede - Esclusione - Fondamento.

Le limitazioni dei poteri di rappresentanza degli amministratori di società di capitali, risultanti dall'atto costitutivo o dallo statuto, ai sensi dell'art. 2384, comma 2, c.c., non sono opponibili ai terzi di buona fede, non solo quando si tratti di limitazioni alla rappresentanza processuale, ma anche per le limitazioni alla rappresentanza sostanziale poiché la norma, che si riferisce ai poteri degli amministratori in via generale, prendendo in esame gli effetti della buona fede della controparte, si attaglia più appropriatamente all'ambito della rappresentanza negoziale.

Corte Cassazione, Sez. 1, Ordinanza n. 18536 del 10/07/2019 (Rv. 654659 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2384

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile