Appalto (contratto di) - progetto - variazioni - necessarie (a regola d'arte) – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 9796 del 04/05/2011

Print Friendly, PDF & Email

Opere non previste nel progetto - Realizzazione - Corrispettivo delle variazioni eseguite - Determinazione ad opera del giudice - Necessità - Condizioni - Fondamento.

Nel caso in cui il corrispettivo d'appalto, secondo un progetto che non preveda l'esecuzione di determinate opere, sia stato stabilito senza alcun riferimento alle opere ulteriormente sopravvenute e realizzate, il prezzo delle necessarie variazioni integrative, a meno che non risulti una contraria volontà delle parti, non può considerarsi compreso in quello previsto nell'appalto e, anche quando il progetto sia stato predisposto dall'appaltatore, deve essere determinato dal giudice ai sensi dell'art. 1660 cod. civ.

Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 9796 del 04/05/2011

 

Accedi

Online ora

433 visitatori e 26 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile