foroeuropeo.it

Specificità della previsione concernente le infrazioni e le relative sanzioni – Cass. n. 33811/2021

Print Friendly, PDF & Email

Lavoro - lavoro subordinato (nozione, differenze dall'appalto e dal rapporto di lavoro autonomo, distinzioni) - diritti ed obblighi del datore e del prestatore di lavoro - subordinazione - sanzioni disciplinari - Presupposti per l'irrogazione - Previsione nel codice disciplinare - Necessità - Sussistenza - Specificità della previsione concernente le infrazioni e le relative sanzioni - Necessità - Esclusione - Limiti.

 

In tema di rapporto di lavoro subordinato, ai fini del rispetto dell'art. 7 della l. n. 300 del 1970, il codice disciplinare aziendale non deve necessariamente contenere un'analitica e specifica predeterminazione delle infrazioni e, in relazione alla loro gravità, delle corrispondenti sanzioni, secondo il rigore formale proprio del sistema sanzionatorio penale, essendo sufficiente per la sua validità che esso sia redatto in forma che renda chiare le ipotesi di infrazioni, sia pure dandone una nozione schematica e non dettagliata, e che indichi le correlative previsioni sanzionatorie, anche se in maniera ampia e suscettibile di adattamento secondo le effettive e concrete inadempienze.

Corte di Cassazione, Sez. L - , Sentenza n. 33811 del 12/11/2021 (Rv. 662834 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2106

 

Corte

Cassazione

33811

2021

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile