Lavoro - lavoro subordinato - estinzione del rapporto - licenziamento individuale – disciplinare. Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 16336 del 04/08/2015

Art. 42 del c.c.n.l. del settore socio-sanitario del 30 luglio 2008 - Ipotesi tipizzata di giusta causa di licenziamento - Grave negligenza in lavori che implichino pregiudizio all'incolumità delle persone ed alla sicurezza degli ambienti - Pregiudizio potenziale - Sufficienza - Fondamento - Fattispecie. Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 16336 del 04/08/2015

Ai fini della configurabilità della giusta causa di licenziamento, nell'ipotesi di cui all'art. 42, lett. e), del c.c.n.l. per i lavoratori delle cooperative del settore socio-sanitario del 30 luglio 2008, per i casi di "grave negligenza nell'esecuzione dei lavori che implichino pregiudizio all'incolumità delle persone o alla sicurezza degli ambienti affidati", non occorre che il pregiudizio sia effettivo ma è sufficiente che sia meramente potenziale, purché concreto e non ipotetico, in quanto lo stesso va collegato causalmente non alla negligenza, pur connotata dalla gravità, bensì al tipo di lavoro svolto ed alle specifiche mansioni attribuite al lavoratore. (Nella specie, la S.C. ha cassato la sentenza di merito che aveva reintegrato un infermiere professionale, cui era stato contestato di essersi apprestato ad effettuare un prelievo non prescritto di sangue ad una paziente e di aver trasferito una paziente in coma con una errata documentazione sanitaria ed anagrafica, come rilevato dal sanitario di turno al pronto soccorso). Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 16336 del 04/08/2015

Cod_Civ_art_2119

, Legge 15/07/1966 num. 604, Legge 20/05/1970 num. 300 art. 7, Contr. Coll. 30/07/2008 art. 42

Massime precedenti Vedi: N. 17092 del 2011 Rv. 618970, N. 4243 del 2015 Rv. 634579

♦ MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA: