Titoli di credito - assegno bancario - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 26166 del 12/12/2014

Print Friendly, PDF & Email

Legittimazione del portatore - Condizioni - Buona fede nell'acquisto del titolo - Presunzione - Sussistenza - Malafede o colpa grave - Onere della prova - A carico di chi eccepisce l'estinzione del diritto.

 Il detentore di assegno bancario in forza di una serie continua di girate è portatore legittimo del titolo e può esercitare i relativi diritti ad esso inerenti, senza che occorra la prova della sua buona fede nell'acquisto del titolo, che è presunta, mentre incombe su colui che eccepisce l'estinzione del diritto fatto valere dal portatore la prova della malafede o della colpa grave.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 26166 del 12/12/2014

 

Accedi

Online ora

518 visitatori e 2 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile