Credito fondiario - Carattere eccezionale della norma - terzo datore di ipoteca - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 6105 del 12/03/2013

Print Friendly, PDF & Email

Art. 20 del r.d. 16 luglio 1905, n. 646 - Carattere eccezionale della norma - Interpretazione estensiva - Applicabilità al terzo datore di ipoteca - Possibilità - Ragioni. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 6105 del 12/03/2013

Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 6105 del 12/03/2013 

Il diritto dell'istituto di credito fondiario di agire esecutivamente per il recupero del proprio credito sussiste non solo contro gli aventi causa ed i successori del mutuatario, ma anche - in applicazione dell'art. 20 del r.d. 16 luglio 1905, n. 646 - nei confronti dei successori e degli aventi causa dell'eventuale terzo datore dell'ipoteca concessa a garanzia del mutuo.

 

Accedi

Online ora

508 visitatori e 15 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile