foroeuropeo.it

Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - eredità giacente - curatore - obblighi - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 5334 del 16/03/2004

Print Friendly, PDF & Email

Curatore dell'eredità giacente - Legittimazione attiva e passiva nelle cause errie - Configurabilità - Conseguenze - Prescrizione - Citazione notificata al curatore - Atto interruttivo - Configurabilità.

Poiché, ai sensi dell'art. 529 c.c., il Curatore dell'eredità giacente, seppure non è un rappresentante in senso proprio del chiamato all'eredità, è legittimato sia attivamente che passivamente in tutte le cause che riguardano l'eredità e il cui svolgimento rientra negli scopi che la sua attività è destinata a realizzare in rapporto agli interessi che ne rappresentano il presupposto, costituisce valido atto interruttivo del decorso della prescrizione l'atto di citazione notificato - in una controversia relativa a diritti erri - al Curatore dell'eredità giacente.

Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 5334 del 16/03/2004

 

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile