foroeuropeo.it

Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - rappresentazione - soggetti – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 4621 del 22/03/2012

Print Friendly, PDF & Email

Discendente non ancora concepito al momento della morte - Legittimazione a succedere per rappresentazione - Esclusione - Fondamento.

In tema di successioni per causa di morte, deve escludersi che chi non sia ancora concepito al momento dell'apertura della successione e, quidi, sia privo della capacità di rendersi potenziale destinatario della successione "ex lege" del "de cuius", possa succedere per rappresentazione, essendo necessario, affinché operi la vocazione indiretta, che il discendente, in quel momento, sia già nato o almeno concepito.

Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 4621 del 22/03/2012

 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile