foroeuropeo.it

Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - delazione dell'eredità (chiamata all'eredità) - patti successori e donazioni "mortis causa" (divieto) – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 24291 del 27/11/2015

Print Friendly, PDF & Email

Assunzione tra fratelli dell'obbligo di conguaglio per differenza di valore dei beni loro donati in vita dal genitore - Violazione del divieto di patti successori - Esclusione - Fondamento.

L'assunzione tra fratelli dell'obbligo di conguaglio per la differenza di valore dei beni loro donati in vita dal genitore non viola il divieto di patti successori, non concernendo i diritti spettanti sulla futura successione "mortis causa" del genitore.

Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 24291 del 27/11/2015

 

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile