Arbitrato - Mandato con rappresentanza – Cass. n. 8085/2021

Print Friendly, PDF & Email

Arbitrato - compromesso e clausola compromissoria - Arbitrato - Mandato con rappresentanza - Contratto di appalto stipulato dal mandatario dell'appaltante - Clausola compromissoria - Opponibilità all'appaltatore - Sussistenza - Fondamento - Fattispecie.

In materia di appalto per l'esecuzione di un'opera pubblica, la clausola compromissoria contenuta nel contratto può essere invocata dall'appagante che abbia stipulato la convenzione, sebbene titolare di un mandato con rappresentanza conferitogli da un terzo, quando il medesimo abbia agito in nome proprio, perché quando il rappresentante stipula anche in nome del rappresentato assume la veste di parte soltanto formale del contratto. (La S.C. ha espresso il principio in giudizio in cui l'appaltante, mandatario con rappresentanza di un istituto di credito, aveva stipulato il contratto contenente la clausola compromissoria senza che vi fosse stata la spendita del nome del mandante, con la conseguenza che il mandatario aveva assunto la veste di parte anche sostanziale del contratto).

Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 8085 del 23/03/2021 (Rv. 660977 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1388, Cod_Civ_art_1704, Cod_Civ_art_1705

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile