Compromesso e clausola compromissoria - Richiesta di risarcimento del danno da parte del privato – Cass. n. 29188/2020

Print Friendly, PDF & Email

Arbitrato - compromesso e clausola compromissoria - controversie assoggettabili - Trattative condotte dalla P.A. al di fuori della necessaria procedura di evidenza pubblica - Recesso ingiustificato - Richiesta di risarcimento del danno da parte del privato - Controversia che coinvolge interessi legittimi - Esclusione - Fondamento - Conseguenze - Arbitrabilità.

Nell'ipotesi in cui la P.A. arbitrariamente coinvolga il privato in una trattativa su un piano paritetico, al di fuori della necessaria procedura di evidenza pubblica, creando un ingiustificato affidamento poi frustrato da pur legittimi provvedimenti di autotutela, la domanda risarcitoria formulata dal privato non deriva dalla lesione di un interesse legittimo ma di un diritto soggettivo, deducendosi non già il cattivo esercizio del potere ma la violazione degli obblighi di correttezza e buona fede nel corso delle trattative, con conseguente possibilità di devolvere ad arbitri la controversia.

Corte di Cassazione, Sez. 6 - 1, Ordinanza n. 29188 del 21/12/2020

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1337, Cod_Civ_art_1173

corte

cassazione

29188

2020

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile