Inosservanza di regole di diritto "in iudicando" - Cass. n. 16559/2020

Print Friendly, PDF & Email

Arbitrato - lodo (sentenza arbitrale) - impugnazione - per nullita' - Inosservanza di regole di diritto "in iudicando" - Rilevanza - Limiti ex art. 360, comma 1 n.3, c.p.c. - Sussistenza.

ARBITRATO

LODO

IMPUGNAZIONE

NULLITA'

La denuncia di nullità del lodo arbitrale, ai sensi dell'art. 829, comma 2, c.p. c., per inosservanza delle regole di diritto "in iudicando" è ammissibile solo se circoscritta entro i medesimi confini della violazione di legge opponibile con il ricorso per cassazione ex art. 360, comma 1 n. 3, c.p.c.

Corte di Cassazione, Sez. 1, Ordinanza n. 16559 del 31/07/2020 (Rv. 658604 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_829, Cod_Proc_Civ_art_360_1

corte

cassazione

16559

2020

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile