Arbitrato - arbitrato rituale - Mancata partecipazione di un arbitro alla deliberazione del lodo - Conseguenze – Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 6115 del 27/04/2001

Print Friendly, PDF & Email

Responsabilità per inadempimento del mandato collettivo ricevuto - Configurabilità - Perdita del compenso e obbligo di risarcire il danno - Possibilità di esser sostituito, ai sensi dell'art. 813, terzo comma, cod. proc. civ..

L'arbitro che rifiuti di partecipare alla deliberazione del lodo arbitrale, così determinandone la nullità, è responsabile per inadempimento del mandato collettivo ricevuto, con conseguente perdita del diritto al compenso ed obbligo di risarcire il danno, salva la possibilità di esser sostituito, ai sensi dell'art. 813, terzo comma cod. proc. civ..

Corte Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 6115 del 27/04/2001

 

Accedi

Online ora

383 visitatori e 4 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile