foroeuropeo.it

Reati contro la persona Atti sessuali con minorenne

Print Friendly, PDF & Email

Penale - Reati contro la persona – Atti sessuali con minorenne - Comportamento inerte o passivo dell'adulto Sono da considerarsi vietati - Corte di Cassazione Sentenza n. 9349 del 9 Marzo 2012

Penale - Reati contro la persona – Atti sessuali con minorenne - Comportamento inerte o passivo dell'adulto sono da considerarsi vietati -Corte di Cassazione Sentenza n. 9349 del 9 Marzo 2012

Con la decisione in esame la Corte ha affermato il principio secondo cui nel delitto di atti sessuali con minorenne, previsto dall’art. 609-quater cod. pen., sono da considerarsi vietati anche gli atti sessuali compiuti dal minore sulla persona dell’adulto, autore del fatto, a nulla rilevando, da un lato, la circostanza che quest’ultimo tenga un comportamento inerte o passivo e, dall’altro, la partecipazione attiva o l’iniziativa della vittima. (Fattispecie nella quale gli atti sessuali, consistiti in baci con la lingua e toccamenti dall’inequivoca valenza erotica, erano stati posti in essere su iniziativa della vittima, figlia dell’imputato, il quale era rimasto inerte senza respingere gli approcci della minore). Corte di Cassazione Sentenza n. 9349 del 9 Marzo 2012

 

Documento pubblicato su ForoEuropeo - il portale del giurista - www.foroeuropeo.it

 


 

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile