foroeuropeo.it

Infrazione al codice della strada per transito su corsia preferenziale – Cass. n. 36275/2021

Print Friendly, PDF & Email

Circolazione stradale - sanzioni - in genere - Infrazione al codice della strada per transito su corsia preferenziale - Preventiva informazione - Necessità - Contestazione circa l'esistenza ovvero l'inadeguatezza di tale segnaletica - Riparto dell'onere probatorio.

 

In tema di opposizione a verbale di contravvenzione al codice della strada per transito su corsia preferenziale, se l'opponente deduca l'inesistenza della segnaletica indicante la presenza della corsia medesima (nella specie, disattivata per un periodo e, poi, riattivata), spetta all'Amministrazione provare il contrario, posto che l'esistenza del segnale di preavviso o di divieto è elemento costitutivo della fattispecie sanzionata mentre, laddove l'opponente deduca la non adeguatezza della segnaletica, è sullo steso - e non sulla P.A. - che grava l'onere della relativa prova.

Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 36275 del 23/11/2021 (Rv. 662934 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2697

 

Corte

Cassazione

36275

2021

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile