Convalida di licenza - Eccezione di difetto di legittimazione del locatore - Contenuto - Contestazione in altro giudizio della sua qualità di proprietario, "iure hereditatis", del bene locato - Sospensione necessaria del procedimento ex art. 657 cod. proc. civ. - Esclusione - Fondamento. Corte di Cassazione Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 13423 del 30/06/2015

Qualora pendano, contemporaneamente, un procedimento di convalida di licenza ed un altro giudizio, tra soggetti parzialmente differenti, in cui si controverta della validità della scheda testamentaria che il locatore abbia utilizzato come titolo per pretendere il rilascio del bene, non ricorrono i presupposti per la sospensione necessaria del procedimento ex art. 657 cod. proc. civ., sia per la diversità esistente tra le parti dei menzionati giudizi, sia perché l'accertamento della proprietà dell'immobile locato non integra una questione pregiudiziale in ordine alla legittimazione a locare.

Corte di Cassazione Sez. 6 - 3, Ordinanza n. 13423 del 30/06/2015

 

♦ MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA: