foroeuropeo.it

Procedimento civile - domanda giudiziale - interesse ad agire – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 16262 del 31/07/2015

Print Friendly, PDF & Email

Azione di accertamento - Interesse ad agire - Incertezza giuridica - Preesistenza al processo - Necessità - Esclusione - Contestazione in giudizio - Sufficienza - Fattispecie. Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 16262 del 31/07/2015

L'interesse ad agire in un'azione di mero accertamento non implica necessariamente l'attualità della lesione di un diritto, essendo sufficiente uno stato di incertezza oggettiva, anche non preesistente al processo, in quanto sorto nel corso di giudizio a seguito della contestazione sull'esistenza di un rapporto giuridico o sull'esatta portata dei diritti e degli obblighi da esso scaturenti, che non sia superabile se non con l'intervento del giudice. (Nella specie, riguardante la cessione di contratto di lavoro nell'ambito di un trasferimento di ramo d'azienda, la S.C. ha ritenuto sussistente l'interesse ad agire al fine di individuare il reale datore di lavoro pur non avendo i lavoratori ceduti dedotto alcuna concreta conseguenza pregiudizievole).

Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 16262 del 31/07/2015

 

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile