Domicilio eletto da parte di persona giuridica - Avvenuto mutamento - Conoscenza del mutamento da parte dell'ufficiale giudiziario nel corso del tentativo di notifica - Desistenza dall'ulteriore compimento della notifica - Equivalenza al rifiuto - Esclusione. Sez. L, Sentenza n. 241 del 11/01/2006

Non si ha rifiuto dell'atto da notificare, valutabile sotto il profilo dell'assimilabilità del rifiuto alla notifica portata a buon fine, qualora il notificante, avuta contezza della mutata collocazione dell'ufficio presso il quale la persona giuridica destinataria della notifica ha eletto il proprio domicilio, abbia ritenuto di non dover proseguire nelle operazioni dirette al compimento della notifica stessa, in quanto in tal caso manca un tentativo di consegna dell'atto, seguito da un diniego di riceverlo.

Sez. L, Sentenza n. 241 del 11/01/2006

 

♦ MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA: