Concessioni amministrative in genere - di beni - Cass. n. 24541/2019

Print Friendly, PDF & Email

Tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP) e Canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche (COSAP) - Identità - Esclusione - Rispettiva natura e presupposto impositivo - Conseguenze.

Giurisdizione civile - giurisdizione ordinaria e amministrativa - giurisdizione in materia tributaria.

Tributi locali (comunali, provinciali, regionali) - tassa di occupazione spazi ed aree pubbliche.

La tassa per l’occupazione di aree pubbliche (TOSAP) ed il canone di concessione per il suolo oggetto di occupazione (COSAP), hanno natura e presupposti impositivi differenti in quanto la prima è un tributo che trova la propria giustificazione nell'espressione di capacità contributiva rappresentata dal godimento di tipo esclusivo o speciale di spazi ed aree altrimenti compresi nel sistema di viabilità pubblica, mentre il secondo costituisce il corrispettivo di una concessione, reale o presunta, dell'uso esclusivo o speciale di beni pubblici per l'occupazione di suolo pubblico, con la conseguenza che la legittima pretesa del canone da parte dell'ente locale non è circoscritta alle stesse ipotesi per le quali poteva essere pretesa la tassa, ma presuppone la sola sussistenza del presupposto individuato dalla legge nella occupazione di suolo pubblico.

Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Sentenza n. 24541 del 02/10/2019 (Rv. 655480 - 01)

corte

cassazione

24541

2019

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile