Poste e radiotelecomunicazioni pubbliche - ordinamento amministrativo - personale - Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 9041 del 01/04/2019 (Rv. 653552 - 01)

Print Friendly, PDF & Email

Mobilità nella P.A. - Personale dell'Azienda di Stato per i servizi telefonici - Premio industriale - Natura retributiva dell'emolumento - Erogazione nella misura base a tutti i lavoratori del settore - Diritto alla conservazione nel transito ad altra amministrazione – Sussistenza

In tema di mobilità nell'ambito delle pubbliche amministrazioni, il dipendente trasferito dall'Azienda di Stato per i servizi telefonici al ruolo del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, conserva il diritto a percepire il premio industriale previsto dall'art. 28 della l. n. 29 del 1970, commisurato alle responsabilità, ai rischi e ai disagi che derivano dalle funzioni effettivamente espletate, atteso che si tratta di emolumento ricompreso nel trattamento economico in godimento, erogabile nella misura base a tutti indistintamente i lavoratori del settore delle poste e telecomunicazioni, nonché ai dipendenti della Azienda di Stato per i servizi telefonici.

Corte di Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 9041 del 01/04/2019 (Rv. 653552 - 01)

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile