Concessione di beni canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche (c.d. "cosap") - natura -Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 3710 del 08/02/2019

Print Friendly, PDF & Email

Concessioni amministrative in genere - di beni canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche (c.d. "cosap") - natura - assimilabilità al canone locatizio - esclusione - conseguenze - prescrizione - applicabilità art. 2948 c.c. - Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 3710 del 08/02/2019

In tema di occupazione di spazi ed aree pubbliche ex art. 63 del d.lgs. n. 446 del 1997 (come modificato dall'art. 31 della l. n. 448 del 1998), il canone (c.d. "COSAP") rappresenta il corrispettivo della concessione, reale o presunta (nel caso di occupazione abusiva), dell'uso esclusivo o speciale di beni pubblici e, quindi, trovando titolo in diversi e specifici provvedimenti e non in un unico provvedimento fonte dell'obbligazione, non è assimilabile al canone locatizio, con la conseguenza che il relativo credito non soggiace alla prescrizione breve di cui all'art. 2948 c.c.

Corte di Cassazione, Sez. 3 - , Ordinanza n. 3710 del 08/02/2019

Cod_Civ_art_2948

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile