Espropriazione per pubblico interesse (o utilità) - competenza e giurisdizione – Cass. n. 10879/2015

Print Friendly, PDF & Email

Occupazione temporanea d'urgenza - Omessa adozione del decreto di esproprio nel termine di legge - Mancata proroga dello stesso - Conseguenze - Sopravvenuta inefficacia della dichiarazione di pubblica utilità - Domanda risarcitoria - Giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo - Sussistenza - Fondamento. Corte di Cassazione Sez. U, Ordinanza n. 10879 del 27/05/2015

In materia di espropriazione per pubblica utilità, rientra nella giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, in quanto dà luogo ad una controversia riconducibile in parte direttamente ed in parte mediatamente ad un provvedimento amministrativo, la domanda di risarcimento per i danni che si pretendono conseguiti ad una occupazione iniziata, dopo la dichiarazione di pubblica utilità, in virtù di un decreto di occupazione d'urgenza e proseguita anche successivamente alla sopravvenuta inefficacia della dichiarazione di pubblica utilità.

Corte di Cassazione Sez. U, Ordinanza n. 10879 del 27/05/2015

_____________________________________

Competenza

Incompetenza

Valore

Territorio

Funzionale

Corte

Cassazione

10879 

2015

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile