caccia - ordinamento amministrativo - regioni - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 22348 del 22/10/2014

Print Friendly, PDF & Email

Legge reg. Umbria n. 39 del 1984 - Fondi danneggiati dalla fauna selvatica - In zone di ripopolamento e cattura - Natura del contributo regionale - Risarcitoria - Esclusione - Indennitaria - Sussistenza - Fondamento. Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 22348 del 22/10/2014


Ai sensi degli articoli 2 e 3 della legge reg. Umbria 13 agosto 1984, n. 39, "ratione temporis" applicabile, nel caso di danni alle colture provocati dalla fauna selvatica in zone di ripopolamento e cattura, il proprietario delle aree ha diritto ad un contributo a titolo di indennizzo, non predeterminato e comunque stabilito entro un tetto massimo, nei limiti delle disponibilità del relativo fondo regionale, e non al risarcimento dell'intero danno, in quanto, essendo la protezione della fauna selvatica un "valore", non si è in presenza di un risarcimento del danno da "fatto illecito", ma di una misura indennitaria frutto del bilanciamento tra i contrapposti interessi, parimenti meritevoli di tutela, della collettività al ripopolamento faunistico e dei coltivatori alla preservazione delle loro attività.
Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 22348 del 22/10/2014

Accedi

Online ora

807 visitatori e 13 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile