espropriazione per pubblico interesse (o utilità) - procedimento - liquidazione dell'indennità - determinazione (stima) - Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 17271 del 30/07/2014

Print Friendly, PDF & Email

Norme di attuazione del piano regolatore generale - Destinazione dell'area espropriata a campo boario - Natura edificatoria - Esclusione - Concreto utilizzo dell'area, da parte del comune, per una diversa destinazione pubblica - Irrilevanza. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 17271 del 30/07/2014

In materia di determinazione dell'indennità di esproprio per pubblica utilità, va esclusa la qualità edificatoria dell'area che sia destinata - al momento dell'esproprio e in virtù delle norme, generali ed astratte, attuative del piano regolatore generale del territorio comunale - a "zona per attrezzature e servizi", in cui siano comprese "attrezzature pubbliche" (e tra queste macelli, mercati, campi boari, ecc.), mentre è irrilevante che, in concreto, il Comune abbia poi adibito i beni ad una diversa destinazione pubblica.

Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 17271 del 30/07/2014

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile