Assistenza e beneficenza pubblica - prestazioni assistenziali. - Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 1606 del 28/01/2015

Print Friendly, PDF & Email

Assegno mensile di invalidità - Art. 1, comma 35, della legge n. 247 del 2007 - Prova dello stato di inoccupazione - Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà - Valore probatorio in giudizio - Esclusione. Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 1606 del 28/01/2015

In materia di assegno di invalidità civile, anche a seguito della modifica della legge 30 marzo 1971, n. 118, in forza dell'art. 1, comma 35, della legge 24 dicembre 2007, n. 247 - che richiede il requisito dello stato di inoccupazione del richiedente e non più la cosiddetta incollocazione al lavoro -, la prova del mancato svolgimento di attività lavorativa non può essere data in giudizio mediante dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, rilevante nei soli rapporti amministrativi ma priva di efficacia probatoria in sede giurisdizionale.

Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 1606 del 28/01/2015

Accedi

Online ora

392 visitatori e 4 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile