foroeuropeo.it

giurisdizione volontaria - provvedimenti - impugnazioni e reclami - in genere – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 4719 del 25/02/2008

Print Friendly, PDF & Email

Procedure camerali - Reclamo ex art. 739 cod. proc. civ. - Contenuto - Specifiche critiche al provvedimento impugnato - Necessità - Fattispecie relativa a procedimento attinente alla responsabilità civile dei magistrati. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 4719 del 25/02/2008

Il reclamo ex art. 739 cod. proc. civ., benché caratterizzato dalla speditezza e dall'informalità del rito, non può risolversi nella mera riproposizione delle questioni già affrontate e risolte dal primo giudice, ma deve contenere specifiche critiche al provvedimento impugnato ed esporre le ragioni per le quali se ne chiede la riforma. (Fattispecie relativa a reclamo proposto alla Corte di Appello avverso il provvedimento con cui il Tribunale aveva dichiarato inammissibile la domanda risarcitoria proposta nei confronti dello Stato, ai sensi della legge n. 117 del 1988, in relazione all'attività giurisdizionale di magistrati).

Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 4719 del 25/02/2008

,

Accedi

Cerca in Foroeuropeo

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile