foroeuropeo.it

Persone nate e residenti nei territori appartenuti all'impero austro-ungarico – Cass. n. 21236/2021

Print Friendly, PDF & Email

Cittadinanza - modi di acquisto - Persone nate e residenti nei territori appartenuti all'impero austro-ungarico - Riconoscimento della cittadinanza italiana ex art. 1 l. n. 379 del 2000 - Retroattività al momento della nascita - Esclusione - Fondamento.

 

Ai fini del riconoscimento della cittadinanza in favore delle persone nate e residenti nei territori appartenuti all'impero austro-ungarico, è necessario che il richiedente formuli la dichiarazione prevista dall'art. 1, comma 2, l. n. 379 del 2000 davanti all'ufficiale dello stato civile dove risiede o intende stabilire la propria residenza - ovvero, in caso di residenza all'estero, davanti all'autorità diplomatica o consolare del luogo di residenza, alla quale segue, sempre che sussistano le condizioni per l'ottenimento dello "status", l'acquisto della cittadinanza, che ha effetto non dal momento momento della nascita, ma dal giorno successivo a quello in cui è resa la menzionata dichiarazione, in applicazione di quanto stabilito dall'art. 15 l. n. 91 del 1992.

Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 21236 del 23/07/2021 (Rv. 661831 - 01)

 

Corte

Cassazione

21236

2021

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile