foroeuropeo.it

Concessione di ipoteca su uno dei beni compresi nell'eredità – Cass. n. 5569/2021

Print Friendly, PDF & Email

Responsabilità' patrimoniale - cause di prelazione - ipoteca - effetti - Concessione di ipoteca su uno dei beni compresi nell'eredità - Accettazione tacita - Sussistenza - Fondamento. Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - accettazione dell'eredita' (pura e semplice) - modi - tacita

L'accettazione tacita dell'eredità postula, ex art. 476 c.c., la ricorrenza di due condizioni e, cioè, il compimento di un atto che presuppone necessariamente la volontà di accettare e la qualificazione di tale atto, nel senso che ad esso non sia legittimato se non chi abbia la qualità di erede. Ne consegue che ricorre un'ipotesi di accettazione tacita nel caso di concessione d'ipoteca su uno dei beni compresi nell'eredità, in quanto atto di disposizione del medesimo, ove posta in essere in assenza di qualsiasi riferimento ad una delle circostanze che potrebbero giustificarne il compimento da parte del chiamato.

Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 5569 del 01/03/2021 (Rv. 660831 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_0460, Cod_Civ_art_0476, Cod_Civ_art_2808

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile